close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

Willy, il principe di Bel-Air: arriva il reboot drammatico

Nell'epoca dei remake e dei reboot arriva anche il turno di Willy, il principe di Bel-Air , telefilm degli anni '90 che fece esplodere la carriera di Will Smith, fino a quel momento famoso come rapper.

 

 

A occuparsi della sceneggiatura e della regia sarà Morgan Cooper, coadiuvato in fase di scrittura dallo showrunner Chris Collins.
 

Cooper aveva già ripensato la popolare serie andata in onda su NBC dal 1990 al 1996 in un video diffuso lo scorso anno su YouTube.

 

[Il trailer di Bel-Air]

 

 

A differenza della sitcom originale il progetto di Cooper sarà a tinte drammatiche.

 

Ancora non si conosce il canale o la piattaforma che si occuperà della trasmissione per il pubblico: fra i potenziali acquirenti c'è anche HBO Max dove Willy, il principe di Bel-Air è attualmente disponibile (da noi è invece presente sul catalogo di Netflix).

 

Fra i produttori esecutivi figura per Westbrook Studios anche lo stesso Will Smith, assieme a Quincy Jones, Benny Medina, Andy e Susan Borowitz (questi ultimi due sono i creatori della serie originale).

 

Willy, il principe di Bel-Air è andata in onda per sei anni negli USA sul canale NBC, il telefilm conta sei stagioni per un totale complessivo di 148 episodi.

 

In Italia fu Mediaset con Italia 1 a trasmettere la sitcom, che divenne ben presto un vero e proprio fenomeno culturale: in particolare, molto amata dai fan è tuttora la sigla d'apertura, cantata in originale proprio da Will Smith (mentre in italiano è eseguita da Edoardo Nevola).

 

[La sigla originale di Willy, il principe di Bel-Air]

 

 

L'attore interpretava un simpatico ragazzo afroamericano proveniente dal ghetto di Philadelphia: la madre, per evitare al figlio le influenze negative di tale ambiente, decide di mandarlo a vivere dagli zii a Bel-Air, un lussuoso quartiere di Los Angeles che diventerà il teatro delle sue (dis)avventure.

 

La sitcom fu un vero e proprio trampolino di lancio per Smith, che grazie alla notorietà acquisita cominciò a recitare in blockbuster hollywodiani come Independence Day, Men in Black e Bad Boys

 

Quanti di voi aspettano questo reboot appena annunciato?

Sarà Will Smith capace di intrattenere il pubblico anche in una versione drama dello show?

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

news

Lascia un commento



2 commenti

Nuriell

3 mesi fa

La trasfmormazione in dramma non m'ispira granché, certo se fosse una commedia noir ben scritta...

Rispondi

Segnala

Salvatore Conforti

3 mesi fa

È la parte “drammatica” che mi lascia basito. Che si dia seguito a una vecchia e folle fan theory secondo cui la storia di Willy il principe di Bel Air si svolgerebbe tutta nell’aldilà, in quanto gli energumeni della sigla hanno ucciso Willy, e il taxista che lo porta a Bel Air (ovvero, in paradiso) è in realtà Dio.
😱

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni