close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#articoli

Quando i big di Hollywood si scambiano i complimenti

Nella storia di Hollywood c'è una simpatica tradizione tra i big del box office: ogni volta che un film batte un record solitamente chi viene detronizzato manda i complimenti in forma di vignetta, complimentandosi con il nuovo re del botteghino.

 

È ovviamente una forma diversa di fare marketing e di far parlare dei film in questione, ma volendo fare i romantici anche parlando di miliardi di dollari ci si può vedere lo stesso dei complimenti sinceri e una pubblica dimostrazione di stima nei confronti di un collega: in un mondo dichiaratamente dedicato al business e all'incasso, è qualcosa che fa sorridere.

 

La tradizione è nata con gli amiconi George Lucas e Steven Spielberg, due nomi che in un modo o nell'altro ricorreranno spesso in questo articolo, ed era il 1977: Guerre Stellari dopo un inizio in cui non ci credeva nessuno - il film fu distribuito inizialmente in appena 32 sale in tutti gli USA - era diventato un fenomeno di massa e un successo globale, e aveva sorpassato il record di incassi fino a quel momento detenuto da Lo Squalo.

 

Steven Spielberg quindi comprò una pagina intera di Variety il 2 dicembre 1977 per pubblicare i complimenti a George Lucas, corredati da una vignetta dove si vede il piccolo droide R2D2 che prende all'amo il pesciolone spielberghiano:   

 

 

 

 

 

"Caro George, la settimana scorsa il tuo Guerre Stellari ha superato Lo Squalo come incassi domestici.
Il tuo gruppetto di imprese iperspaziali è riuscito nel suo intento.

Congratulazioni a tutti gli avventori della Cantina e alle forze della tua immaginazione che hanno reso Star Wars così degno di questo trono.

Goditelo.

Il tuo amico Steven Spielberg" 

 

 

Lo Squalo aveva incassato in patria 260 milioni di dollari, cifra ai tempi impensabile ma che con i risultati di oggi fa quasi commuovere, e Guerre Stellari riuscì nel sorpasso grazie ai suoi 307 milioni incassati durante la prima release.

 

Fu l'inizio della tradizione.

 

L'incasso di Guerre Stellari e l'inizio della Trilogia faceva pensare che il record sarebbe appartenuto a Lucas per lungo tempo, ma non fu così: nel 1982 uscì E.T. - L'extraterrestre, con la regia di Steven Spielberg, che si riprese il record ai danni dell'amico. 

 

Quindi George Lucas ricambiò il favore e il 19 gennaio 1983 fu lui ad acquistare una pagina di Variety per complimentarsi, pubblicando un disegno in cui il gruppo di Star Wars porta in trionfo il piccolo alieno: 

 

 



"Caro Steven, congratulazioni a te e al tuo amichetto extraterrestre.

 

Questa settimana E.T. ha superato Star Wars ed è passato al primo posto degli incassi domestici.
L'avventura di E.T. sulla Terra e il suo dono di amicizia intergalattica continua ad emozionare tutti.

Che la Forza sia con te sempre.

Il tuo amico, George Lucas"  

 

 

La cosa a quel punto si raffreddò per qualche anno: uscirono grandi film con grandi incassi, ma nessuno riuscì a spostare E.T. dal primo gradino del podio. 

 

Fino a quando nel 1997 la nuova distribuzione di Guerre Stellari ribaltò ancora una volta la situazione: assieme all'annuncio di una nuova trilogia in uscita a partire dal 1999, la Trilogia Originale uscì in tutto il mondo nella nuova versione rimasterizzata e con delle scene aggiunte, facendo registrare un nuovo record e portando l'incasso domestico a sfiorare i 461 milioni di dollari. 

E a quel punto Steven Spielberg non poté fare altro che... complimentarsi di nuovo con George Lucas su Variety, con un disegno in cui E.T. metteva la corona in testa al solito R2D2: 

 

 



 

"Caro George,
congratulazioni per aver rinnovato il film più duraturo della storia del cinema.

Il tuo amico Steven!"

 

 

Nessuno avrebbe immaginato quello che sarebbe successo di lì a poco. 

Un altro competitor arrivò prorompente sul mercato dei complimenti: era James Cameron, con il suo Titanic. 

 

Il dramma del transatlantico più famoso di sempre interpretato da Leonardo DiCaprio e Kate Winslet fu un successo pazzesco in tutto il mondo: il 16 marzo 1998 fu la data del sorpasso, con Titanic che toccò la cifra di 471 milioni di dollari negli USA, sorpassando l'incasso di Guerre Stellari. 

 

George Lucas decise quindi di complimentarsi con il nuovo Re Mida, dedicandogli una bellissima vignetta dove tutti i personaggi di Star Wars si trovano a bordo della nave, corredata da un semplice 
"Congratulazioni Jim! 
George" 

 

 



E una simpatica battuta fatta pronunciare a C3PO, che accusa la sua piccola controparte dicendogli 
"Sono sicuro che sia tutta colpa tua!" 

Per James Cameron e Titanic quello non era che l'inizio: pochi giorni dopo durante la cerimonia degli Oscar il film si portò a casa la bellezza di 11 statuette, facendo urlare al regista in mondovisione "Sono il Re del mondo!" e spingendo il film verso futuri incassi stratosferici: alla fine della sua prima corsa il film aveva sorpassato i 600 milioni di dollari in patria e sfiorato i 2 miliardi globali. 

 

A questo punto il record rimase nelle mani di James Cameron per parecchi anni, fino al 2010 quando Titanic fu sorpassato da... James Cameron

 

Avatar divenne il nuovo film dei record: alla sua prima release sorpassò di molto la fatidica cifra dei 2 miliardi di dollari ai botteghini mondiali e arrivò a un totale di 749 milioni sul territorio nordamericano. 

Ma ovviamente Cameron non poteva farsi i complimenti da solo, quindi non ci fu nessuna vignetta di complimenti. 

 

Passarono altri anni, uscirono i primi film del Marvel Cinematic Universe, ma Avatar restava lassù. 

 

Evidentemente Kevin Feige - boss dei Marvel Studios - sentiva la mancanza di questa tradizione, così decise che era arrivato il momento di riprenderla in mano. 

 

Il primo film degli Avengers (2012) deteneva il record come Miglior Esordio sul mercato con poco più di 207 milioni di dollari incassati nel primo weekend, ed erano ormai 3 anni che nessuno faceva di meglio. 

 

 

 

 

Ma nel 2015 arrivò Jurassic World che, seppur di poco, lo sorpassò: 208,8 milioni di dollari nei primi 3 giorni di tenitura per il ritorno dei dinosauri sul grande schermo, ed ecco che le vignette di complimenti tra i Re Mida del box office ricominciano! 

Questa volta non è più Variety ad ospitare le congratulazioni: i tempi sono cambiati, internet ha rivoluzionato tutto e sono i social network a farla da padrone nell'ambito della comunicazione e della promozione cinematografica. 

 

Kevin Feige infatti scelse Twitter per postare i suoi complimenti a Jurassic World, al regista Colin Trevorrow, al protagonista Chris Pratt - che nei panni di Star Lord fa anche parte del MCU - e al produttore Steven Spielberg. 

Sempre lui. 

 

 

"I Marvel Studios si congratulano con Jurassic World per essere il nuovo Re del weeekend d'apertura!"

 

E nell'immagine si possono vedere gli eroi Marvel un po' stupiti dall'apparizione di Chris Pratt a cavallo dell'Indominus Rex... che impugna il martello di Thor

 

Questa volta non passano più anni tra un record e l'altro, perché siamo ormai entrati nel periodo dei gigantechi blockbuster hollywoodiani che spingono a mille all'ora la promozione delle proprie IP, con campagne marketing feroci e costanti, e con sequel miliardari dei franchise più famosi del mondo. 

Infatti passano pochi mesi e il 21 dicembre 2015 è di nuovo Star Wars a infrangere qualunque record. 

 

L'episodio VII della saga, Il Risveglio della Forza con la regia di J.J. Abrams, spettina i box office di tutto il mondo e con quasi 248 milioni di dollari di incasso nel primo weekend fa segnare un nuovo primato. 

 

Tocca quindi ai boss dei dinosauri complimentarsi per l'impresa.  

 

 



La Universal, il regista Colin Trevorrow e i produttori Frank Marshall e Steven Spielberg scelgono Twitter per mettere la medaglia al collo di BB-8, il nuovo droide galattico che ha preso il posto - almeno in queste vignette - di R2D2. 

 

Ci sarebbe anche un motivo per rivedere James Cameron nella girandola di congratulazioni, dato che Star Wars VII - Il Risveglio della Forza si fa beffe dei 760 milioni incassati negli USA da Avatar arrivando alla cifra impressionante di 936 milioni. 

 

Ma il regista canadese non si fa vivo, forse perché troppo impegnato a lavorare sui sequel ambientati a Pandora. 

 

Si fa vivo però pochi giorni prima dell'uscita di Avengers: Infinity War, per attaccare i cinecomic dichiarando che spera che quello sarà l'ultimo film sui supereroi Marvel: 
"Spero che ci stancheremo presto degli Avengers. 

Non che non ami quei film... ma insomma, ragazzi, ci sono altre storie da raccontare oltre a quelle di uomini pieni di testosterone e senza famiglia che sfidano la morte per due ore mentre distruggono le città! 
Basta!" 

Mai dichiarazione fu così lontana dalla verità, e pronunciata nel peggior momento possibile. 

 

 



Avengers: Infinity War arriva nelle sale di tutto il mondo e demolisce i record precedenti: 257 milioni in patria e più di 640 milioni di dollari nel mondo soltanto nel weekend di apertura! 

 

Ovviamente a quel punto è l'account ufficiale di Twitter di Star Wars che fa i complimenti agli Avengers. 

 

"Da una galassia lontana lontana... ai più potenti eroi della Terra. 
Congratulazioni per il miglior weekend d'apertura di sempre!

Da Kathy [Kathleen Kennedy, ndr] e tutti quanti alla Lucasfilm" 

 

 

 

E a questo punto arriviamo a un paio di mesi fa.

 

Avengers: Endgame ha rivoluzionato ancora una volta i record al box office, e ha fatto registrare numeri impressionanti fin dal suo weekend d'esordio. 

 

Da subito ci si è accorti che si aveva davanti un oggetto particolare che, un po' per la massiccia campagna marketing e un po' per la paura mondiale di incorrere nei temuti spoiler, ha portato al cinema milioni di persone in pochissimi giorni.

 

James Cameron si è risvegliato dal torpore il 9 maggio 2019, quando ha dovuto fare i complimenti ad Avengers: Endgame per il sorpasso su Titanic.

 

 

 

 

Questa volta il social network utilizzato è Instagram, anche se poi viene ribattuto anche su Twitter e Facebook, e il regista di Avatar e Titanic prende atto del record scrivendo 

"A Kevin [Feige, ndr] e a tutti quanti alla Marvel. 

Un iceberg affondò il vero Titanic. 

Ci sono voluti gli Avengers per affondare il mio Titanic. 

 

Tutti quanti qui alla Lightstorm Entertainment rendiamo onore al vostro incredibile risultato. 

Avete dimostrato che l'industria cinematografica non è solo viva e sta bene, ma è più grande che mai! 
Jim Cameron"

 

 

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da James Cameron (@jamescameronofficial) in data:

 

 

Ma James in quel momento poteva ancora stare tranquillo: il suo Avatar si sentiva minacciato ma era ancora quasi sicuro di mantenere il record assoluto - sempre senza calcolare l'inflazione - anche perché la seconda uscita di Avengers: Endgame a fine giugno non sembrava aver dato uno scossone sufficiente.

 

È però notizia di questa notte che il film Marvel ha sorpassato gli incassi di Avatar: i 2 miliardi e 788 milioni sono stati agguantati e superati.  

 

Aspettiamoci quindi un nuovo messaggio di congratulazioni da parte di James Cameron, sapendo che ormai sia Avatar che gli Avengers sono tutti sotto le grandi orecchie protettive di Topolino e della Disney e chiedendoci quale sarà il prossimo Big Movie in grado di sparigliare ancora una volta i record mondiali... 

 

Fa effetto adesso pensare al record de Lo Squalo e ai suoi 470 milioni, vero?  

 

EDIT, aggiornamento del 22 luglio: 

 



...cosa vi avevo detto? 

 

Ecco puntuali le congratulazioni da parte dell'account ufficiale di Avatar nei confronti di Avengers: Endgame. 

 

"Oel Ngati Kameie, vi vedo Marvel. 
Congratulazioni ad Avengers: Endgame per essere diventato il nuovo re del botteghino. 
Jim Cameron"

 

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Lascia un commento

6 commenti

Jaimy

1 mese fa

Davvero belle le vignette!!

Rispondi

Segnala

Giulio Scervino

1 mese fa

Che tradizione simpatica e divertente. Molto belle le vignette e anche l'articolo, molto interessante :)

Rispondi

Segnala

Francesco Alfi

2 mesi fa

Che bello questo articolo, ricco di storia del cinema, cose che mai avevo visto, e nostalgia.

Rispondi

Segnala

Benito Sgarlato

2 mesi fa

Bellissima usanza e bellissime anche le vignette!

Rispondi

Segnala

Matteo Mazzuto

2 mesi fa

Fantastico!

Rispondi

Segnala

RayRJJackson

2 mesi fa

Parecchio carina come tradizione.

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni