close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

Box office Italia: come stanno andando le riaperture?

Il 26 aprile i box office italiani hanno riaperto nelle regioni "gialle", permettendo al pubblico italiano di ritornare nelle sale cinematografiche, in compagnia di alcuni film protagonisti degli Oscar 2021 che, finalmente, possono essere visti sul grande schermo.

Come sta andando la "ripartenza"?

 

Prima di analizzare dati è bene partire da alcune premesse necessarie.


Allo stato attuale delle cose i circuiti UCI Cinemas e The Space Cinema non hanno riaperto le proprie sale, confermando in parte il problema di fondo relativo alla fidelizzazione del pubblico da parte dei multisala.

 

UCI dovrebbe ripartire con le proprie proiezioni a metà maggio, mentre le multisale di The Space Cinema sembra che riapriranno i battenti a inizio giugno.

Molte altre realtà non hanno ancora comunicato la propria strategia.

 

Contestualmente bisogna anche precisare come la riapertura stia avvenendo sostanzialmente "a macchie", in modo non uniforme in tutta Italia: un paese che, stando ai dati di Cinetel, nel 2020 contava 1309 cinema attivi, per un totale di 3667 sale (precisiamo che Cinetel riporta la maggioranza delle sale, ma non ha il numero totale delle strutture presenti sul territorio nazionale).

 

Dobbiamo inoltre tenere conto di come la capacità delle sale sia ridotta, per questioni di sicurezza, al 50%.

 

Per dovere di cronaca, sempre per sbugiardare chi pensa che il pubblico italiano non vada al cinema e che insiste su come questo sia una forma d'intrattenimento morente, l'anno 2020 era partito con dei record di incassi positivi.

 

A gennaio, come riportato anche da ANICA, i box office italiani avevano registrato il terzo miglior risultato degli ultimi 10 anni.  

 

[Il trailer di In the mood for love, nelle nostre sale dal 28 aprile]

 

 

Tornando al presente, dal 26 aprile - data della riapertura - al 3 maggio, contando quindi una settimana di programmazione, come sono andati i box office italiani, in base ai dati Cinetel?

 

Partiamo dalle pellicole disponibili in sala già il 26 aprile, il giorno della tanto agognata riapertura.

 

Lei mi parla ancora, film di Pupi Avati distribuito in prima visione assoluta su Sky l'8 febbraio 2021 e attualmente disponibile sul catalogo on demand, ha incassato 4.498 euro, con 773 spettatori.

 

Nuevo Orden, film di Michel Franco presentato a Venezia lo scorso settembre, ha incassato 6.479 euro, con 1.118 spettatori.

 

Minari, candidato agli Oscar 2021, ha incassato 116.460 euro, con 17.628 spettatori.

 

Est - Dittatura Last Minute, presentato a Venezia e in molti altri festival internazionali, ha incassato 20.535 euro, con 3.310 spettatori.

 

In the mood for love, celebrato film di Wong Kar-wai che arriva nelle sale in versione restaurata, è arrivato nei cinema il 28 aprile incassando 42.959 euro, con 6.649 spettatori.

 

Gli ultimi film ad arrivare nei cinema sono usciti il 29 aprile.

 

Sesso sfortunato o follie porno, aka Bad luck banging or loony porn, ha incassato 11.346 euro, con 1697 spettatori.

 

Nomadland, trionfatore agli Oscar 2021, ha incassato 466.116 euro, con 68.532 spettatori.

 

Cosa ci dicono questi numeri sullo stato di salute del Cinema in Italia?


In un certo senso ci fanno capire come il Cinema continui a esistere oltre i titani della distribuzione da multisala, confermando il sospetto che a premiare non sia il cieco proselitismo verso una sola forma di distribuzione massificata, ma bensì la varietà di cartellone e il lavoro dei "piccoli" esercenti.

 

Quel tipo di esperienza fruitiva utile a creare un rapporto tra il Cinema e lo spettatore.

 

 

[Godzilla vs. Kong: 90 milioni di dollari incassati negli USA]

 

 

Questa critica non è da indirizzare ai prodotti, quanto piuttosto alle forme di distribuzione.

 

Ovviamente è innegabile che servano film come Godzilla vs. Kong, che negli USA ha chiuso il suo percorso nelle sale toccando i 90 milioni di dollari d'incasso, Mortal Kombat, che ora ha superato i 30 milioni, o Demon Slayer, lungometraggio dedicato al famoso anime e manga che ha superato i 34 milioni, battendo il record d'incasso nord americano detenuto da Dragon Ball Super: Broly.

 

Pensate quanto potrebbe fare bene ai botteghini italiani un film così legato a un pubblico ampio, giovane e molto più fidelizzato alla cultura anime/manga rispetto a quanto non sia quello statunitense.

 

Nella classifica box office USA di questa settimana troviamo al settimo posto la re-release, per i 10 anni del film, di Scott Pilgrim vs. the World.

 

Il film di Edgar Wright è stato distribuito in 152 sale e in 3 giorni ha incassato circa 730mila dollari.

 

Sarà interessante capire e osservare cosa succederà nei cinema italiani nelle prossime settimane, considerando come lo scenario attuale sia molto simile a quello delle sale americane di qualche mese fa.

 

Avremo una simile progressione?

 

Become a Patron!

 

Quante volte sei caduto in trappola per colpa di un titolo clickbait che poi ti ha portato a un articolo in cui non si diceva nulla?

Da noi non succederà mai.

Se vuoi che le nostre battaglie diventino un po' anche tue, entra a far parte de Gli amici di CineFacts.it!

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

news

Lascia un commento



2 commenti

Tommaso Lesti

6 giorni fa

Spero vivamente che gli esercenti possano svolgere il loro lavoro regolarmente. La sala è un posto magico e l'esperienza rimane inimitabile.

Rispondi

Segnala

Luca Mignacco

6 giorni fa

Martedì sera alle 19 sala (mezza) piena per un film cinese di 20 anni fa, a 8 giorni dall'inizio della  sua re distribuzione..Ma iL cInEmaH stA mOreNdOhH

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni