close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#articoli

Kit Clarke: da Get Even a Leonardo, l'attore britannico si racconta in un'intervista esclusiva

L'attore britannico Kit Clarke, dopo Get Even e Leonardo, si racconta in un'intervista esclusiva. 

 

Lo abbiamo visto recentemente nei panni di Logan in Get Even, serie TV inglese di BBC ormai da qualche mese presente sul catalogo Netflix: la carriera di Kit Clarke è in veloce ascesa e infatti presto lo vedremo nel cast di Leonardo, show di produzione multiculturale attualmente ancora in lavorazione e in Egg, film di Lucas Fabbri e Laurence Hills.

 

Gentile e simpatico, Kit Clarke ha risposto a tutte le nostre domande sulla sua carriera.

 

[Kit Clarke: sfoglia la gallery!]

 

 

 

Natasha Nussenblatt:

Sappiamo che lavori nell'ambiente dell'intrattenimento da quando sei molto piccolo: puoi raccontarci qualcosa su come è iniziata la tua carriera?

 

Kit Clarke:

In realtà è iniziata quando sono stato espulso da scuola: avevo 16 anni, ma prima di essere espulso del tutto è stata organizzata una recita e facevo parte del cast di Cenerentola e interpretavo il Re. 

A quel tempo non mi piaceva nemmeno troppo recitare, pensavo di essere andato male e mi sentivo quasi uno stupido.

 

Mia mamma mi guardava e ha visto qualcosa in me, così dopo essere stato espulso sono andato a scuola di recitazione.

Ho preso un agente a Londra e ho iniziato a fare provini. 

Il primo agente in ambito di recitazione l'ho ottenuto tramite la mia carriera da modello ed è ancora il mio agente.

 

NN: Ti abbiamo visto nella serie TV "Get Even" presente nel catalogo Netflix.

Ti aspettavi che la serie avesse così tanto successo?

 

Kit Clarke:

No, sono rimasto stupito che mi contattasse gente da tutte le parti del mondo come Italia, Brasile... 

Non si sa mai quanto successo possa avere una cosa mentre la stai facendo.

L'unico vero giudizio che hai è come ti senti rispetto al personaggio che stai interpretando e che successo quel personaggio può avere.

 

Non posso parlare a nome di tutto lo show, però se io sono in sintonia con il personaggio che sto interpretando anche il pubblico può catturare più facimente le mie emozioni.

Ma non puoi mai saperlo. 

 

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Kit Clarke (@imkitclarke)

 

 

NN: Hai mai avuto paura di certi comportamenti ossessivi delle persone nei tuoi confronti?

 

Kit Clarke:

Sì, molte persone mi scrivono chiedendomi di sposarmi! 

E io rispondo: "Neanche ci conosciamo, come puoi chiedermi di sposarti?"

 

Alcune persone mi scrivono che mi amano e alle volte a qualcuna rispondo: "Ma ami me o Logan?" (il suo personaggio in Get Even)

"Preferisci me o il mio personaggio?"

Sono diverso da Logan, ma quando lo interpreto mi sento estremamente simile a lui dal punto di vista emozionale; per un attore giovane è una cosa fondamentale per ottenere la parte ed esprimere il personaggio al meglio.

 

NN: Dopo il successo ottenuto hai paura che la tua vita non sarà più la stessa di prima?

 

Kit Clarke:

Veramente la persona più spaventata per questo aspetto della mia vita è mia mamma. 

So di avere una famiglia solida vicino a me, che mi tiene con i piedi per terra.

 

Non voglio diventare famoso, non è il mio sogno, io lo faccio perché mi piace recitare, mi piacere vedermi sullo schermo e amo esprimere le mie emozioni al pubblico. 

Non sono spaventato perché ho le persone giuste accanto a me che mi seguono nel mio percorso di attore; ricevo molte attenzioni, certo, sono un attore e mi piace riceverle, ma non sono spaventato da questo.

 

NN: Qual è stata la scena più difficile da interpretare in "Get Even" e perché?

 

ATTENZIONE SPOILER

 

Kit Clarke:

La scena in cui ero sul palco e confessavo a tutti nel video di essere stato io. (Non vado oltre... No Spoiler!).

 

Quel giorno abbiamo filmato per nove ore e io dovevo piangere continuamente, per nove ore!

Mi sono dovuto sentire triste per nove ore perché non sai mai quale sarà la ripresa che utilizzeranno, quindi per ogni ripresa devi sempre dare il meglio di te e migliorarti rispetto alla precedente.

Sai, lavori nove ore, hai tre telecamere che ti girano intorno per una scena che dura due minuti.

 

Alla fine della giornata sono entrato nella mia roulotte e mi sentivo svuotato, non avevo più emozioni, ma so che avevo dato comunque il meglio di me perché in quelle scene devi scavare nel profondo ed entrare nei "tuoi luoghi più oscuri" per riuscire ad essere triste.

 

Ad ogni modo adesso sono molto contento di come sia venuto il lavoro finale.

 

 

[Kit Clarke e Bethany Antonia in Get Even]

 

 

NN: Qual è stato il momento più divertente nella produzione di "Get Even"?

 

Kit Clarke:

Penso il primo giorno quando siamo andati sul set e ci siamo conosciuti tra di noi.

Per molti di noi era il primo grande ruolo, ci guardavamo intorno, era tutto nuovo, parlavamo dei nostri personaggi e la cosa più divertente è stata quella di abbinare la faccia di un attore a un personaggio perché fino a quel momento avevamo solo letto il copione.

 

Infatti facevamo battute del tipo: "Sì certo, hai proprio la faccia da quel personaggio"!

Mi sono divertito.

 

ATTENZIONE SPOILER

Quando ho fatto l'audizione ho ricevuto il copione del decimo episodio dove veniva rivelato che fossi io l'assassino.

Nessuno sul set sapeva chi fosse il killer, perché nessuno aveva ricevuto quello script: solo io lo sapevo e per sei settimane tutti gli altri attori si chiedevano chi fosse il killer, ma io non potevo dirlo.

 

Per me è stato molto difficile mantenere questo segreto perché... non sono uno che sa mantenere i segreti! [ride]

Probabilmente se lo avessi rivelato sarei stato licenziato dallo show, quindi non l'ho detto a nessuno.

 

NN: Qual è stato il tuo personaggio preferito tra tutti quelli che hai interpretato nella tua carriera?


Kit Clarke:

Ne ho due: il primo è quello del film che ho appena realizzato e che uscirà molto presto: si intitola Egg ed è già in nomination per moltissimi premi, ma purtroppo non posso dire ancora molto.

Non ci sono parole in tutto il film e io sono l'unico personaggio, quando lo vedrai capirai il perché mi piaccia così tanto.

 

Il secondo è sicuramente Jacopo Santarelli in Leonardo, che abbiamo girato in parte prima dell'arrivo della pandemia da COVID-19 e in parte durante.

 

NN: A questo proposito: durante il periodo di pandemia è stato strano girare le scene con le mascherine?

 

Kit Clarke:

Sì, è stato strano perché c'erano tantissime comparse e per ogni scena bisognava togliersi la mascherina ed entrare nel personaggio.

Quindi era molto difficile perché dovevi interpretare un personaggio di una certa epoca ma attorno a te vedevi tutti con la mascherina addosso!

 

È stata una produzione favolosa e anche il personaggio che ho interpretato è stato fantastico perché caratterialmente è molto vicino a come sono io.

 

E poi lavorare al fianco di un attore del calibro di Aidan Turner è anche gratificante, perché quando il regista dice "Stop, buona!" sai che hai fatto un lavoro davvero eccezionale: quando un grande attore lavora bene al tuo fianco vuol dire che sei stato davvero bravo.

 

 

[Aidan Turner e Kit Clarke in Leonardo]

 

NN: Se potessi entrare a far parte del cast di una serie TV quale sceglieresti?

 

Kit Clarke:

Sto facendo alcuni provini a momento e quindi direi una di quelle! [ride]

Mi piacerebbe recitare in Suits, nei panni di un avvocato.

 

NN: Qual è la tua serie TV preferita?

Ti prego non dirmi Game of Thrones perché tutti mi rispondono così!

 

Kit Clarke:

Credimi: non l'ho mai guardato! [ride]

 

O Stranger Things o Breaking Bad, a pensarci mi viene in mente anche True Detective, ovviamente la prima stagione.

 

NN: Quali sono i tuoi progetti futuri?

 

Kit Clarke:

Egg uscirà molto presto, Leonardo dovrebbe uscire durante il periodo natalizio; non posso dire molto riguardo a una possibile seconda stagione di Get Even, non ne so ancora tantissimo, ad ogni modo se ci sarà sarò davvero contento di parteciparvi!

 

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Kit Clarke (@imkitclarke)

 

 

Ringraziamo davvero molto Kit Clarke per la sua simpatia e per la sua disponibilità, gli auguriamo di continuare al meglio la sua splendida carriera e speriamo di vederlo prestissimo sullo schermo, magari ancora una volta nei panni di Logan in un possibile Get Even 2!

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

CineFactsPodcast

News

Articoli

Lascia un commento



close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni