close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#articoli

25 anni di Mulan: cosa ci racconta oggi l’eroina cinese?

Millennials (e genitori!) a rapporto! Se vi sentivate già parecchi anni sulle spalle per via della nostalgia anni '90 e 2000, pensate che quest’anno Mulan, il film di animazione Disney diretto da Tony Bancroft e Barry Cook, compie ben 25 anni: e indovinate un po’, è invecchiato benissimo (o quasi) 

Apparso nelle sale cinematografiche nell’anno 1998 Mulan è uno dei film di animazione Disney più amati, complice il suo carattere irriverente e il ventaglio di personaggi ormai iconici - come Cri-Cri e il draghetto Mushu, che nel doppiaggio italiano ha la voce di Enrico Papi

 

Con la storia di Mulan, la giovane donna determinata a proteggere la sua famiglia e dimostrare il proprio valore a chiunque voglia metterlo in dubbio, Disney ci regala un biglietto per l'antica Cina: travestita da uomo, Mulan si unisce all'esercito cinese per fermare l'invasione nemica degli Unni e proteggere l’Imperatore, evitando che sia il padre - ormai anziano - a scendere in campo per il proprio Paese.

 

Che grinta, ragazza!  

 

[Il trailer internazionale di Mulan]

 

 

Mulan, il primo volto Disney anticonformista e contro il patriarcato: Elsa e Merida ne hanno raccolto l’eredità?  

 

Ad oggi non si può non guardare a Mulan come uno dei Classici Disney che rientra nel filone della cosiddetta "Rinascita Disney", un periodo in cui lo studio ha prodotto diversi successi d'animazione, uno dopo l’altro, che sono poi rimasti nella Storia del genere e che tuttora fanno milioni di visualizzazioni mensili in streaming su Disney+.

 

Tecnicamente, ciò che ha reso Mulan un film che funziona da tutti i lati è l’aver saputo sfruttare un mix di animazione tradizionale e computer grafica, realizzando un mondo ricco di dettagli visivi accattivanti che hanno dato vita pienamente all’atmosfera orientale più autentica.  

 

D’altra parte, la menzione è obbligatoria per il comparto sonoro: Jerry Goldsmith ha messo la firma e ha realizzato per il film brani indimenticabili, come Reflection e I'll Make a Man Out of You, (Riflesso e Farò Di Te Un Uomo nella versione italiana), capaci di catturare l'essenza del racconto e contribuire notevolmente al suo impatto emotivo sullo spettatore.  

 

Forte di un successo al botteghino di oltre 300 milioni di dollari in tutto il mondo, Mulan è ancora oggi un film che ha molto da raccontare, nonché un prodotto versatile, capace di intrattenere sia il pubblico giovane sia quello adulto. 

 

 

[Mulan: il drago Mushu e la protagonista Mulan]

 

 

Gli ingredienti vincenti di Mulan sono quelli che hanno dato vita a questo cocktail di azione, comicità ed empowerment femminile, dove Mulan è capostipite assoluta di quella parte di personaggi Disney che negli anni successivi prenderanno nettamente le distanze dal prototipo della principessa che non sa salvare se stessa a meno che non sia tra le braccia di un principe belloccio, conosciuto poche ore prima del punto di conflitto.  

 

Mulan che impugna la spada, si taglia i capelli e si veste dell’armatura del padre per diventare il soldato Ping (e scoprire la propria identità attraverso questa avventura - “Chi sono e chi sarò? Lo so io e solo io”) è qualcosa che già all’epoca ha ispirato la comunità LGBTQ+ e ha destato stupore.

Siamo davanti, per la prima volta, a una donna Disney che non ha bisogno di nessuno per provare al mondo quanto vale, che sa combattere le sue paure in nome di un ideale più nobile del romance, quello della famiglia.  

 

Pensiamo a Inside Out per comprendere quanto la Disney abbia puntato sul messaggio “family first” nel corso dell’ultimo decennio, ma non solo. 

 

Disney è stata capace di evolversi, di rendere le proprie storie inclusive e contemporanee, indipendentemente dal setting - e lo sta facendo sempre di più con la sfilza dei live action, vedasi il “caso La sirenetta”).

Personaggi come Elsa e Merida non sono altro che uno sviluppo di ciò che Disney voleva mostrare con Mulan: sono donne forti, che gridano indipendenza, ambizione, fuori dai vecchi stereotipi ormai mal digeriti da Gen Z e Millennials.   

 

Se oggi Ribelle - The Brave e Frozen - Il regno di ghiaccio possono permettersi di escludere del tutto la svolta romantica, probabilmente è merito anche di Mulan dove il romance c’è, ma è del tutto secondario rispetto al racconto basato sulla leggenda cinese del V secolo.

 

 

[Merida ed Elsa: senza Mulan le avremmo viste?]

 

 

Oggi Mulan spicca per la sua capacità di far divertire ed emozionare, con citazioni che colgono alcuni tratti peculiari della personalità del popolo cinese. 

 

"Il fiore più bello e raro di tutti è quello che nasce nelle avversità”. 

 

Un messaggio forte, quello di un’eroina che travalica le norme di genere e che afferma se stessa attraverso un gesto di ribellione assoluta e di altissimo coraggio.

Seguito da un live action forse non altrettanto all’altezza del film oggi venticinquenne, Mulan è una di quelle pellicole che andrebbero riviste negli anni anche solo per riflettere su come il mondo Disney di oggi sia indubbiamente frutto di ciò che è stato e ha seminato in passato.  

 

Perché senza Mulan, ne sono certa, nessuna Elsa e nessuna Merida sarebbero mai esistite. 

 

Become a Patron!

 

CineFacts non ha editori, nessuno ci dice cosa dobbiamo scrivere né soprattutto come dobbiamo scrivere: siamo indipendenti e vogliamo continuare ad esserlo, ma per farlo sempre meglio abbiamo bisogno anche di te! 

Se ti piace quello che facciamo e il nostro modo di affrontare il Cinema, sostienici con una piccola donazione al mese entrando tra Gli Amici di CineFacts.it: aiuterai il sito, i social e il podcast a crescere e a offrirti sempre più qualità!

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Articoli

Articoli

Articoli

Lascia un commento



1 commento

Terry Miller

6 mesi fa

Un film meraviglioso e oserei dire all'avanguardia per temi trattati e sviluppo della storia.
La mia vena comico/sarcastica è dovuta sia al grande trio comico Aldo, Giovanni e Giacomo, ma anche a Mushu e alla sua carica ironica anche nei momenti più tosti e difficili

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni