close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#articoli

Too cool to kill - Recensione: gangster o cinefili? - FEFF 2022

Un sicario invincibile di cui nessuno conosce il volto fallisce il suo primo incarico, uccidere un boss della yakuza, e muore in un'esplosione: questo è l'incipit di Too cool to kill, remake cinese della commedia giapponese The Magic Hour, diretto da Xing Wenxiong

 

Queste premesse non aggiungono nulla di nuovo al genere, ma fin dalle prime inquadrature siamo catapultati in un paese surreale, che sembra in tutto e per tutto un set cinematografico in cui abbondano gli effetti speciali; quella che inizialmente può sembrare solo una bislacca scelta stilistica è un indizio sulla vera natura del film: una dichiarazione d'amore pura e scanzonata nei confronti del Cinema.

 

[Il trailer di Too cool to kill] 

 

 

Un giovane regista e sua sorella Mi-Lan, che comprendiamo essere abbastanza famosa, rischiano di perire tra le grinfie del suddetto gangster a causa dei debiti; messa alle strette, la donna promette all'aguzzino di presentargli il leggendario sicario Karl, che dice essere suo fan.

 

Per l'interpretazione di Karl i due assumono Wei Chenggong, un aspirante attore senza talento e ottuso, ma di buon cuore.

 

L'uomo però non è a conoscenza della verità: è convinto di essere protagonista di un film e del fatto che ogni sua interazione con la malavita sia ripresa da telecamere nascoste.

 

 

[Il protagonista di Too cool to kill nei panni di Karl]

 

Il padrino, Per un pugno di dollari, El Mariachi, vari riferimenti al Cinema di John Woo e persino Cantando sotto la pioggia: Too cool to kill è un'esplosione citazionistica eccentrica, sopra le righe e paradossale, una serenata esagerata soprattutto al Cinema occidentale, agli spaghetti western e ai gangster movie, passando per la Hollywood classica. 

 

Too cool to kill è una vera chicca per chi adora scovare citazioni; in questa recensione sono state citate solo le più esplicite!

 

Purtroppo non mi è possibile fare un confronto con l'opera originale giapponese, ma ritengo Too cool to kill un film post-moderno, un pastiche di generi cinematografici, a volte un po' diluito nella durata ma che non può non far sorridere e intenerire lo spettatore.

 

Become a Patron!

 

CineFacts segue tutti i Festival, dal più piccolo al più grande, dal più istituzionale al più strano, per parlarvi sempre di nuovi film da scoprire, perché amiamo il Cinema in ogni sua forma.

Vuoi sostenerci in questa battaglia a difesa della Settima Arte?

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Articoli

Top8

Good&Bad

Lascia un commento



close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni