close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#top8

8 grandi citazioni tratte dal Cinema di Woody Allen

Woody Allen è senza dubbio uno dei registi più importanti della Storia del Cinema moderno.


Su questo non possono esserci dubbi: in oltre cinquanta anni di carriera Allen ha diretto 49 film che - pur non essendo stati dei successi clamorosi a livello di pubblico - quasi mai per la critica hanno deluso le attese. 

 

Volendo citare un dato, si pensi ai Premi Oscar: nel corso degli anni il regista nativo di New York ha portato a casa quattro Oscar: due per Io e Annie nel 1978 (Miglior Regia e Miglior Sceneggiatura Originale), uno per Hannah e le sue sorelle e uno per Midnight in Paris, entrambi per la Miglior Sceneggiatura Originale, rispettivamente nel 1987 e nel 2012. 

 

 

[Woody Allen sul set di Io e Annie]

 


Quasi cinquanta film in cui il nostro Woody ha toccato una pluralità di temi, strettamente connessi alla condizione umana: si va dalle relazioni interpersonali alla psicanalisi, passando per la religione fino al senso ultimo della vita.

Come regista Allen nel corso dei suoi decenni ha maturato un suo stile visivo facilmente riconoscibile: sceneggiature solide, ampiamente verbose, dove meravigliosi monologhi e battute originali sono sempre dietro l'angolo.

 

[La prima e unica apparizione di Woody Allen sul palco degli Oscar, nel 2002]

 

 

Sceneggiature peraltro battute a macchina, come lo stesso Allen ha precisato in più di un'occasione: non servono i computer, e ad oggi la macchina da scrivere (una Olympia SM3) che utilizza il regista vale una fortuna.


Chi scrive si è proposto di selezionare 8 citazioni memorabili tratte dai film di Allen: un'impresa a dir poco ardua, al punto di dover scegliere il criterio cronologico per metterle in ordine.

Qualcuna è famosa, qualche altra forse no; come sempre, l'invito ai lettori e alle lettrici è quello di confermare o ribaltare il risultato...

 

Che in questo caso significa: diteci le vostre battute preferite legate ai film di Woody Allen!



Posizione 8

"Non posso ucciderlo!

È un essere umano: macchierà tutto il tappeto!"

 

Amore e Guerra

1975

 

Boris Grushenko (Woody Allen) a proposito dell'omicidio di Napoleone.

 

Posizione 7

"Senti, anche da piccolo mi piacevano sempre le donne sbagliate. Forse è questo il mio problema.

Quando la mia mamma mi portò a vedere Biancaneve, tutti si innamorarono di Biancaneve.

Io no. Io immediatamente mi innamorai della Regina Cattiva."

 

Io e Annie

1979

 

Alvy Singer (Woody Allen), parlando a un agente di polizia a cavallo.

 

Posizione 6

"Hai perso un noiosissimo programma in TV su Auschwitz.

Altri filmati agghiaccianti e altri intellettuali esitanti, che dichiaravano la loro perplessità sulla sistematica strage di massa. Il motivo per cui non risponderanno mai alla domanda 'Come è possibile che sia accaduto?' è che è una domanda malposta.

Data l’umanità la domanda è perché non accade più spesso."

 

Hannah e le sue sorelle

1986

 

Frederick (Max Von Sydow) rivolgendosi a Lee (Barbara Hershey).

 

Posizione 5

"Il mio cuore dice una cosa, il mio cervello ne dice un'altra, sai.

Non è facile, no, mettere d'accordo cuore e cervello, per me...

Cuore e cervello: i miei non si danno neanche del 'tu'."

 

Crimini e misfatti

1989

 

Cliff Stern (Woody Allen), rivolto a Jenny (Jenny Nichols).

 

Posizione 4

"Lo sai che non posso ascoltare troppo Wagner...

Sento già l'impulso ad occupare la Polonia!"

 

Misterioso omicidio a Manhattan

1993

 

Larry Lipton (Woody Allen), parlando con Carol (Diane Keaton).

 

Posizione 3

"Non c'è niente di male nella scienza.

Sai, io tra l'aria condizionata e il papa, scelgo l'aria condizionata."

 

Harry a pezzi

1997

 

Battuta pronunciata da Harry Block (Woody Allen).

 

Posizione 2

"Chi disse: 'Preferisco avere fortuna che talento', percepì l'essenza della vita.

La gente ha paura di ammettere quanto conti la fortuna nella vita. Terrorizza pensare che sia così fuori controllo. A volte in una partita la palla colpisce il nastro e per un attimo può andare oltre o tornare indietro.

Con un po' di fortuna va oltre e allora si vince. Oppure no e allora si perde."

 

Match Point 

2005

 

Chris Wilton (Jonathan Rhys-Meyers) nell'incipit del film

 

Posizione 1

"Compito dell'artista non è di soccombere alla disperazione, ma di trovare un antidoto per la futilità dell'esistenza."

 

Midnight in Paris

2011

 

Gertrude Stein (Kathy Bates), parlando con Gil (Owen Wilson).

 



Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Goodnight&Goodluck

Top8

Top8

Lascia un commento



3 commenti

Angela

6 mesi fa

Sarò banale, ma a me è sempre piaciuta la citazione alla fine di "Io e Annie", e risentirla ancora oggi mi mette un pò di emozione ♥

Rispondi

Segnala

Marco Batelli

6 mesi fa

Angela
Alcune (come altre di Io e Annie o quelle di Manhattan), le ho "scartate", perché troppo famose (non che queste non lo siano)... Fortunatamente, non è una competizione, ma solo liste! Ci vorrebbe una top 18 o 28 per le battute di Woody!

Rispondi

Segnala

Angela

6 mesi fa

Marco Batelli
Certo hai fatto benissimo! Che siano famose o meno sono sempre spettacolari *.*

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni