close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#NationalPlatoon

Bachelor Party - Addio al celibato: no asino, no party

Bachelor Party - Addio al celibato è una commedia del 1984 diretta da Neal Israel, e scritta sempre da lui con Patt Proft da un soggetto di Bob Israel.

 

 

Protagonisti del film sono Tom Hanks, Tawny Kitaen, Jay O'Neill, Adrian Zmed, William Tepper, Robert Prescott, Bradford Bancroft, Gary Grossman e Barry Diamond, accompagnati da un vastissimo cast di comprimari tra cui troviamo George Grizzard, Barbara Stuart, Michael Dudikoff, Wendie Jo Sperber e, per quanto sia indimenticabile l'apporto dell'asino, purtroppo non sono riuscito a trovare il suo nome.

 

Triste, lo so.

Ma è per questo che ho deciso di rendergli onore menzionandolo nel titolo. (#GiustiziaPerLAsino)

 

 


Bachelor Party - Addio al celibato racconta la storia di Rick Gassko (Tom Hanks), un autista di scuolabus che abituato alla sregolata vita da scapolo e alla compagnia dei suoi amici di sempre decide di sposare la donna che ama, Debbie Thompson (Tawny Kitaen).

 

Nonostante i genitori di lei lo disprezzino apertamente e l'ex di lei, Ryko (Michael Dudikoff), sia ossessionato dal riaverla e disposto a tutto per riavere Debbie.

 

 

 


Come se questa non fosse già la ricetta per una commedia esplosiva, ecco che Bachelor Party - Addio al celibato aggiunge altri candelotti di dinamite al plot, nella forma delle personalità degli amici di Rick, tutti quanti uno più scapestrato dell'altro, a partire dal fratello di Rick, Stan Gassko (William Tepper), per arrivare al suo amico fotografo, Jay (Adrian Zmed) entrambi determinati a fare della festa di addio al celibato di Rick un'occasione per conoscere belle ragazze... nonostante la presenza di belle ragazze potrebbe causare l'annullamento del matrimonio stesso.

La prima cosa a colpire positivamente di Bachelor Party - Addio al celibato è come una storia possibilmente molto non originale venga approcciata, dal primo momento, in una maniera nuova e interessante, e come lo dimostri anche oggi, dopo anni dall'uscita al cinema e centinaia di altri film con un soggetto simile usciti e anche più famosi.

Mantenendo un perfetto equilibrio tra sexy comedy all'americana e commedia dell'assurdo, Bachelor Party - Addio al celibato riesce a divertire e a interessare, spingendo lo spettatore anche meno interessato alla storia, a farsi coinvolgere dalla trama principale, così come dalle sottotrame che riguardano i personaggi secondari.

 

 

 


Ovviamente Bachelor Party - Addio al celibato non è un film che fa l'impossibile, ovvero non è perfetto, e certamente il modo in cui certi argomenti vengono trattati è un chiaro segno degli anni in cui è stato scritto e girato, ma neanche quelle piccole sbavature riescono ad oscurare il divertimento e la godibilità del film. 

La regia di Israel fa un ottimo lavoro nel prepare le scene per le eventuali punch line, riuscendo a valorizzare il grande lavoro degi attori, primo tra tutti Tom Hanks, come ci si può aspettare, ma anche soltando delle comparse con poche battute e dei figurati, che in Bachelor Party - Addio al celibato non sono pochi.

Interessanti sono gli effetti visivi e speciali in alcune scene, che aiutano a confenzionare scene incredibilmente uniche nel loro genere, ma senza distruggere l'atmosfera e la chimica tra i personaggi creatasi nel frattempo.

 

 

 


Se, come dicevo poco fa, è quasi prevedibile vedere Tom Hanks, anche se in giovane età, dare il massimo in un film, soprattutto in una commedia (che hanno sempre fatto parte della sua fimografia), ciò non vuol dire che non si dovrebbe rendere merito al lavoro fatto da questo grande attore in un film niente affatto facile, con le sue tempistiche, la sua velocità e il suo grande numero di personaggi.

Il personaggio di Rick Gassko è, grazie all'interpretazione di Hanks, quello che più rimane impresso dopo la visione di Bachelor Party - Addio al celibato, ma ciò non vuol dire che ci sia bisogno di dimenticare il resto del cast, o di fare l'imperdonabile errore di sottovalutare le loro perfomance.

Tutti gli attori in questo film, anche quelli che intepretano personaggi secondari, terziari o anche comparse, riescono a emergere e a valorizzare le sottotrame di cui i loro personaggi fanno parte.

 

E quando dico tutti intendo anche l'asino.

 

Quanti animali nella storia del cinema possono dire di essere riusciti in un'impresa così e senza neanche essere tra i protagonsti?

Pochi.

One more time: #GiustiziaPerLAsino

 

 



Al di là del caro asino, è giusto menzionare la caratterizzazione di Tawny Kitaen, Jay O'Neil e Gary Grossman.

 

Tutti e tre riescono a salvare i loro personaggi dall'essere dei personaggi secondari dimenticabili e senza identità, o addirittura dei cliché grazie alla loro interpretazione e caratterizzazione.

 

In conclusione Bachelor Party - Addio al celibato è una piccola perla del genere comedy perfetto per chi è amante del genere (ovviamente), per chi cerca un film divertente da guardare e per i fan di Tom Hanks.

 

Se non vi riconoscete in nessuno di questi gruppi... beh, fatelo per lui: per l'asino.

 

Vi saluto augurandovi, come sempre, buona visione, e tante, tante risate... oltre a ricordarvi #GiustiziaPerLAsino!

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Stortod'autore

Vendimiquestofilm

Cinerama

Lascia un commento



close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni