close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

Parasite torna al cinema insieme a Memories of Murder

A febbraio arriverà per la prima volta Memories of murder e tornerà Parasite, entrambi diretti dal regista sudcoreano Bong Joon-ho

Come vi abbiamo raccontato in diretta durante l'annuncio delle nomination agli Academy Awards 2020, Parasite di Bong Joon-ho ha raccolto ben sei candidature: Miglior Film, Regia, Film Internazionale, Sceneggiatura Originale, Montaggio e Scenografia.

 

 

In occasione del successo internazionale raccolto dalla pellicola, Academy Two e Lucky Red hanno deciso di riportare Parasite nelle sale italiane a partire dal 6 febbraio.

Il film, vincitore della Palma d'Oro al Festival di Cannes e del Golden Globe per il Miglior Film Straniero, racconta la storia dei Kim, membri di una famiglia povera che vive nei bassifondi di Seul: conducono una vita miserevole, arrangiandosi come possono fra il sussidio di disoccupazione del capofamiglia e lavoretti saltuari come piegatori di cartoni per pizza. I Park, al contrario, sono una famiglia ricca e borghese che vive in una lussuosissima casa di design situata nelle zone alte della città.   

 

Il destino farà incrociare le strade dei due nuclei familiari legandone indissolubilmente i destini.   

 

 

 

 

L'apprezzamento del pubblico può portare anche a dei piccoli miracoli: dopo Parasite, dal 13 febbraio, grazie ad Academy Two verrà distribuito per la prima volta nelle nostre sale cinematografiche Memories of Murder, secondo lungometraggio di Bong Joon-ho datato 2003.

 

Il thriller racconta la storia di un paesino della desolata provincia sudcoreana sconvolto da un serial-killer che violenta e uccide giovani ragazze indifese.

 

Si metteranno sulle sue tracce il detective sempliciotto e ignorante Park Du-man - interpetato dal "padre" di Parasite Sang Kang-ho, qui al primo dei quattro film con Bong Joon-ho - e il pragmatico investigatore di Seul Seo Tae-yun

 

 

 

 

Si prospetta un febbraio all'insegna del cinema sudcoreano e di Bong Joon-ho.

 

Sperando che la cosa possa, per usare le parole dello stesso regista, "le persone capiranno che anche il Cinema coreano ha avuto molti maestri".

 

Siete contenti? 

Noi parecchio! 

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

articoli

Lascia un commento



close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni