close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#news

Non è un Paese per il Deep Fake di Leonardo DiCaprio, Arnold Schwarzenegger e Willem Dafoe

Ormai ci stiamo quasi facendo l'abitudine, ma ogni volta che esce un nuovo video Deep Fake la meraviglia rimane la stessa. 

 

Il canale YouTube Ctrl Shift Face ha pubblicato poche ore fa non un video nuovo, ma tre: giocando con una delle scene più famose di Non è un Paese per Vecchi - il film dei fratelli Coen vincitore di 4 Premi Oscar nel 2008, come Miglior Film, Regia, Sceneggiatura non Originale e Attore non Protagonista - l'autore ha messo al posto di Javier Bardem tre attori del calibro di Leonardo DiCaprio, Willem Dafoe e Arnold Schwarzenegger. 

 

 

 

 

Qualche mese fa il canale era diventato improvvisamente frequentatissimo grazie alla sostituzione di Jack Nicholson con Jim Carrey, in un paio di scene di Shining

 

Da allora i video sono aumentati e ogni volta l'effetto straniante rimane lo stesso. 

 

 

 

La tecnica del Deep Fake si basa sull'intelligenza artificiale: il sistema riesce a riconoscere la celebrità selezionata analizzando tutte le foto e i video presenti in rete, sostituendo poi il volto della celebrità iniziale con quella nuova. 

 

C'è bisogno ovviamente di un enorme quantità di dati per realizzare qualcosa di credibile, e al momento le persone comuni sembrano essere fuori pericolo proprio per la scarsità di fonti video e foto che si possono recuperare su internet. 

 

 

 

Qualcosa di inquietante, di pericoloso, che già ha fatto discutere per via del suo utilizzo nei finti video pornografici dove volti di attrici famose vengono sovrapposti a quelli delle attrici hard, il Deep Fake è oggi al centro di varie polemiche a causa della possibilità di creare vere e proprie fake news che potrebbero ritrarre non solo personaggi del cinema, ma anche e soprattutto importanti figure istituzionali e politiche.

 

Recentemente la trasmissione televisiva Striscia la Notizia ha mandato in onda un finto video "fuori onda" di Matteo Renzi, dove la voce era quella di un imitatore e il volto visibilmente ritoccato con il Deep Fake, ma ciò non ha impedito a migliaia di persone di indignarsi per quanto dicesse il finto Matteo Renzi, scambiando la finzione con la realtà.  

 

 

 

È di pochi giorni fa la notizia del ritorno di James Dean in un film nuovo, che sarà possibile grazie alla CGI e ad un lavoro che si basa anche sul Deep Fake. 

Vedremo cosa succederà in futuro, anche se sono evidenti le implicazioni etiche e morali di una cosa simile, ma per ora possiamo goderci le goliardate di canali come quello di Ctrl Shift Face, sperando che il tutto resti nell'ambito del divertissement. 

 

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

news

Lascia un commento

6 commenti

Michelangelo Pollini

1 giorno fa

L'effetto è impressionante, solo che con il deep fake il personaggio è molto meno inquietante. Onestamente non so se è per il viso degli altri attori che ispira più fiducia o è perché non stanno interpretando veramente loro. Penso sia più probabile la seconda.

Rispondi

Segnala

Filippo Barbanti

1 giorno fa

Raga è skynet sta cosa, tra qualche anno prenderà il controllo

Rispondi

Segnala

Jaimy

2 giorni fa

è davvero molto preoccupante questa cosa! dovranno al più presto attuare delle misure per evitare che lo si utilizzi davvero come fare news

Rispondi

Segnala

Claudio Bertelle

2 giorni fa

Ok bello, ok sei bravo ... ma anche basta !!!

Rispondi

Segnala

Benito Sgarlato

3 giorni fa

Dafoe ho fatto molta fatica a riconoscerlo 😂 scena epica comunque

Rispondi

Segnala

Marco Natale

3 giorni fa

Non se preoccuparmi di questa cosa o meno

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni