close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#news

Danny Boyle commenta il suo addio a Bond 25: ''Un grosso peccato''

Nel corso di una recente intervista rilasciata ad Empire, Danny Boyle ha commentato il suo addio a Bond 25 svelando un amaro rammarico.

 

Boyle era stato scritturato, insieme a John Hodge, storico collaboratore del regista e penna dietro la sceneggiatura di Trainspotting, proprio per via di una bozza presentata alla produzione del franchise.

Michael G. Wilson e Barbara Broccoli si erano detti entusiasti del progetto e della sceneggiatura, al punto da scaricare gli storici autori, fautori soprattutto del ciclone Craig, Neal Purvis e Robert Wade.

Come ben sappiamo, il rapporto si è poi interrotto per via di "divergenze creative", portando la produzione a scritturare Cary Fukunaga.

 

[Cary Fukunaga, vincitore dell'Emmy Award come miglior regista per la prima stagione di True Detective]


Boyle non ha mai chiarito quale punto della loro sceneggiatura fosse destinato ad un taglio ma si è sempre parlato della volontà, da parte della produzione, di concludere il film con la morte di James Bond.

 

"Quello che John [Hodge] ed io stavamo facendo, era davvero buono," ha dichiarato Boyle ad Empire.
"Non era completo ma avrebbe potuto essere davvero buono. Stavamo lavorando molto, molto bene, ma loro [la produzione] non volevano percorrere quella strada con noi. Quindi ho deciso di andare per la mia strada e sarebbe davvero ingiusto raccontare cosa era [il progetto] perchè non so cosa Cary [Fukunaga] sta per fare. Ho ricevuto un messaggio molto gentile da parte sua e gli ho fatto i miei migliori auguri...è solo un grosso peccato."

 

Insomma, Boyle sembra dimostrarsi un gran signore e non sarà certo lui a mettere sul piatto il suo Bond e mobilitare confronti ingiusti verso un progetto affidato ad uno dei giovani, registi più interessanti degli ultimi anni.

Una vera dimostrazione di maturità da parte di un regista che mostra rammarico verso un progetto, sfumato, a lui vicino e sul quale sembrava credere molto. 

 

Un autore forte di una propria poetica filmica e il cui prossimo progetto, Yesterday, verrà presentato nel corso della serata di chiusura del Tribeca Film Festival.

 

 

 


Il Bond 25 di Cary Fukunaga vedrà Craig in quello che si spera essere il canto del cigno del suo 007, supportato da Lea Seydoux, Naomi Harris, Ben Whishaw e Rami Malek, scritturato per interpretare, secondo le voci, il villain del film.


Bond 25, il cui titolo ufficiale non è ancora stato reso noto, è atteso in sala l'8 Aprile del 2020.

 

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

PodcastPWa

news

Lascia un commento

3 commenti

Sam_swarley

8 mesi fa

cambierò il mio nome in Fukunaga, anche se non sono in grado di pronunciarlo o scriverlo, per quanto lo reputo, in questo momento, l'epicità in assoluto

Rispondi

Segnala

Elena Mercuri

8 mesi fa

Devo dire che è un grosso peccato anche per me, ne poteva uscire qualcosa di interessante!

Rispondi

Segnala

Però Rami Malek ne fa di strada adesso anche il cattivo di James Bond sarà il migliore di tutto il film come in Bohemian Rhapsody e Mr. Robot e secondo me ruba la scena a Craig

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni