close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

Niente censura su Disney+ per i glutei di Hugh Jackman

X-Men - Giorni di un Futuro Passato è sul catalogo Disney+ ma, contrariamente a quello che si poteva pensare, la scena dove si vede Hugh Jackman come mamma l'ha fatto è rimasta intonsa senza subire censure né posticce aggiunte digitali per coprire le terga dell'attore australiano. 

 

 

Lo stesso Hugh Jackman ha scherzato sulla cosa sul proprio profilo Instagram, dove ha condiviso un post con tre immagini, l'ultima delle quali è appunto la sua figura di spalle con un emoji a coprirgli i glutei. 

 

La cosa ha colto un po' tutti di sorpresa, anche perché la Casa del Topo aveva fatto notizia qualche settimana fa quando si scoprì che in una scena di Splash! Una sirena a Manhattan erano intervenute delle aggiunte digitali per allungare i capelli di Daryl Hannnah e coprirle, appunto, il posteriore. 

 

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

Days Of Future Past becomes the first movie to air on Disney+ uncensored. That was my future but let’s be honest ... it’s more like my past.

Un post condiviso da Hugh Jackman (@thehughjackman) in data:

 

 

 

Hugh Jackman si prende gioco della cosa scrivendo una buffa didascalia ad accompagnare il post. 

 

"X-Men - Giorni di un Futuro Passato diventa il primo film in onda su Disney+ senza censure.

Quello era il mio futuro, ma siamo onesti... è più simile al mio passato".

 

Ryan Reynolds, famoso Deadpool cinematografico che con Hugh Jackman ha un rapporto particolare fuori e dentro ai film, non ha esitato a commentare, aggiungendo:

"Sono eccitato all'idea che facciano la stessa cosa con Deadpool.

È tempo che i bambini lo sappiano."

 

I fan sono stati rapidi nel commentare il film su Disney+ che a dire il vero non contiene solo una scena di nudo maschile, ma anche svariate parolacce come ad esempio la vituperata "parola con la F" che infatti ai tempi della distribuzione fece prendere il rating PG-13 al film, consigliandone quindi la visione ai minori di 13 anni solo se accompagnati da un adulto. 

 

Lo stesso rating preso dai film del Marvel Cinematic Universe, per intenderci, dove però di "fuck" e derivati non se ne sentono. 

 

Se ne sentono invece nel già citato Splash! Una sirena a Manhattan e anche nel premiatissimo musical Hamilton, e infatti ambedue i film hanno subito la censura sul termine, a differenza di X-Men - Giorni di un Futuro Passato. 

 

Disney+ non ha rilasciato dichiarazioni ufficiali in merito: su Twitter c'è chi scherza dicendo che la cosa è sessista, dato che il fondoschiena di Daryl Hannah è stato coperto mentre quello di Hugh Jackman no... 

 

 

La cosa però potrebbe avere delle implicazioni diverse, dato che nel film si sente la parola che di solito viene censurata dalla piattaforma streaming: forse qualcuno non se n'è accorto. 

 

Vedremo se Disney+ interverrà sulla questione oppure se il tutto passerà sotto silenzio, sperando però che in realtà questo sia solo l'inizio di una cambio di direzione da parte della piattaforma di Burbank. 

 

O magari ci stiamo solo illudendo. 

Per adesso, godiamoci il cul... godiamoci il film senza censure! 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

news

Lascia un commento



close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni