Caricamento...

Caricamento...

close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#articoli

Sally Menke: la montatrice di Quentin Tarantino

Da Le Iene a Bastardi senza Gloria, compreso anche il segmento tarantiniano facente parte del film a otto mani Four RoomsSally Menke è stata la montatrice di fiducia di Quentin Tarantino: in post produzione c'era sempre lei, a tagliare e ricucire le scene e le sequenze che in tanti amiamo. 

 

La collaborazione le fece ricevere negli anni due nomination agli Oscar per il Miglior Montaggio: nel 1995 per Pulp Fiction e nel 2010 per Bastardi senza Gloria (rispettivamente vinti da Artur Schmidt per Forrest Gump e da Bob Murawski e Chris Innis per The Hurt Locker).

Con il tempo sui set del ragazzaccio del Tennessee si creò un'abitudine: alla fine del ciak gli attori guardavano in macchina e la salutavano! 

Quei pezzi di pellicola venivano visti per forza da Sally Menke che, come tutti i montatori, non viveva il film sul set ma solo a riprese concluse nella solitudine della saletta di montaggio, e questo probabilmente la faceva sentire più parte della troupe... 
Gli attori, e non solo, si rivolgevano a lei a fine ciak o le parlavano direttamente come fosse presente con loro. 

 

Tarantino una volta raccontò come andarono le cose sul set di Grindhouse: A Prova di Morte:

"Senza il minimo dubbio Sally è la mia collaboratrice numero uno, fin dal mio primo film: quando scrivo i film non collaboro con nessuno, ma il film montato è come se fosse l'ultima versione della sceneggiatura, e in fase di montaggio è come se scrivessi il film con Sally. 

Questo film è fondamentalmente costruito sugli inseguimenti in auto, e quella è una cosa che si crea in montaggio... avevamo soltanto quattro settimane e mezzo per montarlo, un tempo ridicolo, eppure lei ce l'ha fatta! 
Una volta mentre eravamo in montaggio l'ho sentita parlare al telefono con un suo collega che le aveva chiesto come stesse andando e lei rispose 

'Oh, alla grande! Sai, ho capito che in fondo lavoriamo in base al tempo che abbiamo: se avessimo otto settimane di tempo per montarlo ci metteremmo otto settimane, ma siccome abbiamo quattro settimane e mezzo... ce ne metteremo quattro e mezzo!"

 

 

In questo video potete vedere alcuni dei "Ciao Sally!" presi da quel film, ovviamente la clip è montata da Sally Menke stessa!

 

 


Sul set di Bastardi senza Gloria la cosa divenne praticamente un must, e c'è un altro bel video che ne raccoglie molti: 

 

 

 

Purtroppo però la storia di Sally Menke si è conclusa tragicamente: il 28 settembre 2010 il suo corpo senza vita è stato ritrovato, dopo ore di ricerche in quanto scomparsa dal giorno prima, sul fondo di un precipizio nei pressi del Griffith Park di Los Angeles. 
Probabilmente colta da un malore dovuto al caldo soffocante, quel 27 settembre a L.A. erano stati registrati 45°, la montatrice che stava portando a spasso il cane svenne trovandosi in un punto pericoloso. 
Quando fu trovata, il cane era accucciato accanto a lei. 

Django Unchained è dedicato alla sua memoria. 


Addetti ai lavori e spettatori non potranno dimenticarla perché con la sua firma ci ha lasciato film bellissimi, e guardandoli una volta in più potremo dedicarle un pensiero e salutarla dicendo il classico...

"Ciao Sally!"

 

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

VideoCineFacts

Film

OscarHistory

Lascia un commento

2 commenti

Gabriele Coppola

9 giorni fa

Mi dispiace che la storia di questa grande donna sia finita così. In ogni caso vivrà per sempre attraverso il suo lavoro!

Rispondi

Segnala

Eros Biazzi

9 giorni fa

Una cosa bellissima!!! E' bello vedere i backstage dei di film per scoprire quanto si divertano sul set nonostante, spesso, si facciano un mazzo tanto!

Rispondi

Segnala