close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#articoli

Heath Ledger e il tic del Joker nato per caso

A volte la caratterizzazione di un personaggio è dovuta anche agli imprevisti che si verificano sul set. 

 

Chiunque abbia visto Il Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan è rimasto colpito dall'interpretazione di Heath Ledger nei panni del Joker: una prova di recitazione che fece vincere all'attore un Oscar postumo, dato che Ledger perse la vita esattamente tredici mesi prima della cerimonia degli Academy Awards.

 

 



In questi anni si è detto tanto sulla preparazione al ruolo che Ledger fece e sullo studio certosino e millimetrico del personaggio del Joker: dai diari che tenne appuntando qualsiasi cosa e collezionando immagini e foto delle proprie ispirazioni - che andavano dalla iena ad Alex di Arancia Meccanica - fino alla scelta del trucco così originale e anarchico. 

 

 
 



Una delle caratterizzazioni che l'attore donò al personaggio è sicuramente quell'insistito movimento con la lingua sulle labbra: un movimento isterico, rapido, un tic nervoso che si manifesta ogni volta che il Joker parla con qualcuno. 

 

Ma quello non fu una scelta, o meglio, non fu una scelta consapevole!

Nel documentario I Am Heath Ledger del 2017, il vocal coach di Heath Ledger nel film, Gerry Grennell, ha dichiarato che l'attore doveva continuamente leccarsi le labbra a causa della protesi che si staccava ogni volta che parlava. 

 

 

Le protesi sul volto di Ledger erano tre pezzi di silicone applicati molto velocemente rispetto ai soliti tempi del make-up: in meno di un'ora l'attore era pronto per girare. 

Heath Ledger stesso dichiarò che si trovava bene con quel tipo di trucco perché era come non averlo affatto, ma purtroppo la velocità di applicazione si portava dietro anche l'instabilità: per evitare di dover fermare le riprese per farsi sistemare le protesi, quindi, ogni volta che sentiva che stavano per staccarsi l'attore le rimetteva al loro posto con la lingua, velocemente. 

E nacque così il tic nervoso del personaggio, perfettamente coerente con la sua figura e la sua psicologia.

 

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

CineFacts

CineFactsPodcast

CineFacts

Lascia un commento

7 commenti

Andrea Ginanni

12 giorni fa

Grandissima interpretazione del Joker! Uno dei miei villain preferiti in assoluto...speriamo che Phoenix riesca ad eguagliare questo capolavoro di recitazione!!

Rispondi

Segnala

ZERO

20 giorni fa

L'unico film di batman in cui ti interessa di più quando spunta il joker che non quando spunta batman, grandioso! XD

Rispondi

Segnala

Sam_swarley

20 giorni fa

ZERO
davvero, non per mancanza di talento di Batman ovviamente

Rispondi

Segnala

ZERO

19 giorni fa

Sam_swarley
No, assolutamente! Solo che quando compariva lui sullo schermo non si poteva che rimanere incantati e affascinati da qualunque cosa dicesse o facesse! Stavolta Batman è stato sconfitto dal Joker! XD

Rispondi

Segnala

Benito Sgarlato

21 giorni fa

Uno dei tratti del Joker di Ledger che preferisco, sapere com'è nato è davvero sorprendente

Rispondi

Segnala

Riccardo Sacchi

19 giorni fa

Benito Sgarlato
Come mi piacerebbe mettere le mani sul taccuino di appunti di Ledger....

Rispondi

Segnala

Riccardo Sacchi

21 giorni fa

Assolutamente uno dei migliori attori che abbiamo avuto, la cui vita è stata interrotta da una terribile tragedia.

Rispondi

Segnala