close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#articoli

Il Padrino e la vera testa di cavallo nel letto

Il Padrino di Francis Ford Coppola è ancora oggi uno dei film più influenti della Storia del Cinema, e uno dei pochi ad essere universalmente riconosciuto come Capolavoro.

 

La scena più frequentemente citata nella cultura pop è quella in cui il produttore Jack Woltz, che rifiutava saggiamente una richiesta dalla famiglia Corleone per inserire nel cast Johnny Fontane (il figlioccio di Don Corleone) nel suo nuovo film, si sveglia trovando la testa mozzata del suo purosangue nel letto.

 

Anche chi non ha visto il film conosce la scena, e probabilmente sa che è una scena de Il Padrino. 

 

 



Il film fu girato circa un decennio prima che la Screen Actors Guild adottasse le "Linee guida per la sicurezza degli animali nei film" della American Humane Association, quindi si potrebbe pensare che almeno un cavallo sia stato sacrificato per il film.

 

È vero che la testa del cavallo ne Il Padrino era vera, ma non lo è il fatto che l'animale sia stato ucciso appositamente per quella scena.

 

Lo studio aveva incoraggiato Francis Ford Coppola a usare una finta testa di cavallo, ma al regista non piaceva il modello.

I trovarobe trovarono un cavallo pronto per il macello in una fabbrica di cibo per cani nel New Jersey: l'art director ne scelse uno che somigliava al cavallo del film e disse:

"Quando quello verrà macellato, mandaci la testa".

 

Successivamente Coppola ricordò:

"Un giorno ci arrivò sul set una cassa con del ghiaccio secco con dentro... la testa del cavallo.”

 

 

 

L'autenticità della testa del cavallo è stata confermata da Coppola dopo l'uscita nel 2001 della versione da collezione della Trilogia de Il Padrino in cui il regista ha ricordato che gli attivisti per i diritti degli animali erano turbati dal ruomour in merito al cavallo.

 

Nel commento del DVD Coppola riferisce anche di aver ricevuto negli anni molte lettere particolarmente aggressive da parte degli attivisti animalisti riguardo alla testa del cavallo ne Il Padrino, perché pensavano che il regista avesse ucciso un cavallo per la scena.

 

Di vero c'è anche lo spavento che si prese John Marley al quale, dopo le prove effettuate con una testa finta, nessuno disse che per il ciak avrebbero usato una testa vera... l'attore se ne accorse mentre stavano girando, notando la differenza e sentendo l'inconfondibile odore del sangue. 

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Articoli

Goodnight&Goodluck

CineFactsPodcast

Lascia un commento



50 commenti

Mike

5 mesi fa

geniale ahahaha

Rispondi

Segnala

Antonella

12 mesi fa

Io me la sarei presa con Coppola dai😅

Rispondi

Segnala

Angela

1 anno fa

Una cosa fuori di testa! 😜
Comunque alla fine il cavallo sarebbe comunque stato ucciso, quindi non capisco l'indignazione da parte degli animalisti l..

Rispondi

Segnala

Lucaluigimanfredi

1 anno fa

Geniale!

Rispondi

Segnala

Simone Frabetti

1 anno fa

Quando fai uno scherzone e riesci anche a riprenderlo con la giusta inquadratura e luci adeguate

Rispondi

Segnala

Roberto Rotondo

1 anno fa

Come traumatizzare un povero attore 😂

Rispondi

Segnala

Simone Frabetti

1 anno fa

Roberto Rotondo
Pensa anche al trauma di tutti i cavalli che poi hanno visto il film

Rispondi

Segnala

Roberto Rotondo

1 anno fa

Simone Frabetti
Griffin style?! 😂😂

Rispondi

Segnala

Sam_swarley

1 anno fa

io non capisco gli attivisti, ero d'accordo se l'avessero ucciso solo per il film, ma se era già al macello non vedo il problema di fare cagnarra

Rispondi

Segnala

Teo Youssoufian

1 anno fa

Sam_swarley
AH! 
hai scritto "cagnara".

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni