close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#articoli

The Mandalorian 12: L'assedio - Analisi e easter egg

The Mandalorian ritorna più nostalgico che mai, assieme ad alcuni personaggi che conosciamo molto bene e che metteranno ancora una volta i bastoni tra le ruote di quello che rimane dell'Impero su Nevarro, pianeta e casa della Gilda dei cacciatori di taglie ed ex enclave della tribù mandaloriana di Din Djarin.

 

Il quarto episodio della seconda stagione di The Mandalorian si intitola L'assedio ed è diretto da Carl Weathers, interprete di Greef Carga nella serie ma ancora più famoso per essere stato Apollo Creed nella saga di Rocky, che ha voluto dare spazio a Baby Yoda rendendolo quasi protagonista di un paio di gag molto divertenti.

 

Il Magistrato e lo sceriffo

The Mandalorian The Mandalorian

Dopo essere ripartita da Trask, la Razor Crest è in bruttissime condizioni e non sembra proprio voler funzionare.

 

Per riuscire a limitare i danni all'impianto elettrico, Din Djarin (Pedro Pascal) istruisce il Bambino affinché possa scambiare due cavi di colore rosso e blu, all'interno di un piccolissimo spazio nelle pareti della nave.

Dopo svariati tentativi per spiegare cosa fare, il bambino fa di testa sua e unisce i due cavi mandando in cortocircuito il sistema.

 

Questa scena sembra liberatamente ispirata a quella in Guardiani della Galassia Vol. 2 dove Rocket spiega a Baby Groot quale pulsante deve premere sulla bomba, ma Baby Groot pare che non voglia proprio capire.

 

 

[Din Djarin (Pedro Pascal) in una scena di The Mandalorian]

The Mandalorian The Mandalorian

 

Mentre i due si prendono una pausa dalle riparazioni bevendo una zuppa, Mando sembra quasi togliersi l'elmo per bere ma lo solleva solo fino alla bocca, lo spazio necessario per nutrirsi senza mostrare il volto. 

 

Ci speravamo tutti, perfino il Bambino.

 

Din arriva ad una conclusione: non riusciranno mai ad arrivare su Corvus per incontrare Ahsoka Tano se la nave è ridotta in quelle condizioni, ma modificheranno la rotta verso Nevarro, sperando di ricevere assistenza da Greef Carga e Cara Dune.

 

Nel frattempo, nelle fogne di Nevarro all'interno dell'ex enclave mandaloriana, una banda di malviventi di razza Aqualish si spartisce il bottino delle loro razzie e si prepara a uccidere un Merkaat della lava, una sorta di furetto che vive nelle grotte di lava del pianeta.

 

A rovinare la festa è Cara Dune (Gina Carano) che è diventata sceriffo della città e senza difficoltà riesce a mettere fuori combattimento tutti i membri della banda riportando il maltolto ai proprietari.

 

La prima volta che vediamo un Aqualish è in Guerre Stellari (1977): nella sequenza della cantina c'è una scena in cui due malviventi cercano di vessare Luke Skywalker, ma arriva Ben Kenobi e taglia il braccio a uno dei due: quello è Ponda Baba ed è di razza Aqualish.

 

La Razor Crest atterra su Nevarro e l'equipaggio viene accolto dal magistrato Greef Carga (Carl Weathers) e dallo sceriffo Cara Dune che, dopo aver ordinato a due tecnici di riparare la nave, fanno fare il giro turistico nella città che ha ospitato la battaglia tra i mandaloriani e i mercenari nel Capitolo 3 e poi tra la compagnia di Din Djarin e l'Impero nel Capitolo 8.

 

 

[Cara Dune (Gina Carano) in una scena di The Mandalorian]

The Mandalorian The Mandalorian

 

Una città rispettabile

 

La città è stata rimessa in piedi ed è ora un centro commerciale molto rispettabile e in ordine grazie alla pulizia del nuovo sceriffo Dune e, per ricordare il sacrificio di IG-11 che ha permesso la sconfitta dell'Impero nella città, nella piazza centrale è stata eretta una statua in suo onore.

 

La vecchia base Imperiale invece, è stata trasformata in una scuola dove alcuni bambini seguono le lezioni di un droide protocollare che vediamo mentre spiega la differenza tra le varie regioni della Galassia.

 

Greef dice a Mando di lasciare il piccolo nella scuola per poter parlare tranquillamente e il Mandaloriano, dopo qualche esitazione e preoccupato per la sua incolumità, si convince. 

 

 

[Il Bambino nella scuola in una scena di The Mandalorian]

The Mandalorian The Mandalorian

 

I tre lasciano la scuola e la scena rimane sul Bambino, seduto a un banco accanto a un altro bambino che sta mangiando dei biscotti.

 

Il Bambino, ormai noto per la sua fame continua, gesticola per chiedere un biscotto, ma l'altro bambino con tutta la cattiveria che si può avere gli risponde con un "No!" secco.

 

Il Bambino non si dà per vinto e utilizza la Forza per attrarre a sé tutta la bustina e mangiare felice i suoi biscotti, sotto lo sguardo sorpreso del suo compagno di banco.

 

In questa scena il Bambino riesce a catturare la nostra attenzione, ma se facciamo caso a quello che nel frattempo sta spiegando il droide, possiamo avere una piccola panoramica della situazione politica attuale.

 

Il droide sta infatti spiegando che un tempo la Capitale della Repubblica era Coruscant e si trovava nella regione del nucleo della galassia, ma ora la capitale della Nuova Repubblica è Chandrila, anch'esso nel nucleo.

 

Chandrila è il pianeta natale di Mon Mothma, il capo dell'Alleanza Ribelle che espone la missione di Endor ne Il Ritorno dello Jedi (1983) e poco prima della battaglia di Scarif in Rogue One (2016): probabilmente in quel periodo era diventata Cancelliere della Nuova Repubblica.

 

Tornando invece al Bambino, possiamo affermare di esserci accorti tutti che i biscotti blu che sta mangiando non sono altro che dei macarons, vero?

 

Il magistrato e lo sceriffo portano Mando nel loro ufficio dove Mando scopre che il giovane Mythrol (Horatio Sanz), la prima taglia che cattura nel Capitolo 1, è sempre stato in realtà il contabile di Greef, fuggito dopo aver gestito "allegramente" alcuni conti.

Adesso il Mythrol è in debito di vita con Greef e, nel caso dovesse fuggire di nuovo, Mando lo assicura che si occuperebbe ancora lui della sua ricerca.

 

Il Mythrol era stato congelato nella carbonite e informa Mando che nonostante sia passato molto tempo, deve ancora recuperare la vista all'occhio sinistro.

Questo conferma che la cecità temporanea è un effetto collaterale del congelamento nella carbonite.

 

La stessa sorte capitò a Han Solo in Il Ritorno dello Jedi (1983) quando, una volta scongelato dalla carbonite, ci mise del tempo a recuperare la vista.

 

Greef e Cara spiegano al Mandaloriano che il pianeta è un posto sicuro tranne che in una piccola regione dov'è presente una base dell'Impero: quasi inattiva e con poco personale, assicurano, ma piena di armi molto appetitose per il mercato nero che finanzierebbe le rimanenze dell'Impero; bisogna quindi distruggerla per poter avere il controllo totale del pianeta e renderlo porto commerciale sicuro e redditizio.

 

 

[Il Mythrol (Horatio Sanz) in una scena di The Mandalorian]

The Mandalorian The Mandalorian

 

Ricerche fallimentari e grandi grandi scoperte

 

Dato che la Razor Crest è in riparazione, Din decide di aiutarli e partono tutti e quattro alla volta della base militare che scopriranno presto brulicare di soldati imperiali e scienziati con la stessa uniforme del dottor Pershing nel Capitolo 1 e nel Capitolo 3.

 

I quattro si fanno strada per i corridoi fino a raggiungere il reattore di alimentazione e lo fanno surriscaldare: adesso hanno dieci minuti circa per fuggire. 

 

Continuando a farsi strada i quattro raggiungono un laboratorio con delle vasche dove all'interno si intravedono degli esseri deformati, prodotto di alcuni esperimenti biologici.

 

La cosa particolare è che uno di questi soggetti somiglia molto a Snoke che, circa vent'anni più tardi, sarà il Leader Supremo del Primo Ordine.

 

La cicatrice sul cranio è molto simile, e soprattutto la colonna sonora in quel momento diventa stranamente affine a quella in cui Palpatine racconta la Tragedia di Darth Plagueis il Saggio ad Anakin in Star Wars: Episodio III - La vendetta dei Sith (2005) e al tema di Snoke che possiamo ascoltare in Star Wars: Gli ultimi Jedi (2017) nella scena in cui Rey incontra per la prima volta il Leader Supremo. 

 

 

[Din Djarin (Pedro Pascal) e Greef Carga (Carl Weathers) in una scena di The Mandalorian]

The Mandalorian The Mandalorian

 

Dalla tastiera di comando avviano una oloregistrazione del Dottor Pershing (Omid Abtahi) che informa il Moff Gideon in merito al fallimento degli esperimenti: dopo aver ricevuto una trasfusione di sangue il soggetto lo ha rigettato.

 

Lo scienziato deve trovare un donatore di sangue con un valore di M più alto - starà parlando dei famigerati Midi-Chlorian? - e dovranno quindi avere accesso al sangue del Bambino. 

Dopo aver assicurato Gideon che non fallirà di nuovo, la registrazione si conclude.

 

Din fa l'amara scoperta che il Moff Gideon non è morto, precipitando con il suo Tie nel Capitolo 8, ma è ancora vivo in quanto la registrazione è di soli tre giorni prima.

Realizzando che il Bambino si trova in pericolo, decidono di raggiungerlo subito in città per recuperarlo.

 

I quattro arrivano alla piattaforma d'atterraggio della base, mentre Mando in tutta fretta li anticipa e vola via con il jetpack i tre rimasti dovranno fuggire nella maniera tradizionale rubando un trasporto truppe dell'Impero.

Durante la fuga il trasporto truppe viene inseguito da alcuni soldati scout sulla speeder bike, ma Greef si mette subito ai comandi del cannone e riesce ad avere la meglio, un po' meno quando dopo gli speeder arrivano dei caccia Tie che gli daranno del filo da torcere. 

 

La postazione del cannone del trasporto è un chiaro riferimento all'analoga postazione del cannone sul Millennium Falcon, quella con il quale Han e Luke distruggono alcuni caccia Tie dopo la fuga dalla Morte Nera in Guerre Stellari (1977).

 

Arrivati alle porte della città Din Djarin arriva in supporto con la Razor Crest nuova e fiammante che senza difficoltà e facendo acrobazie aeree distrugge i caccia Tie rimasti. 

 

Il Bambino era nella cabina di pilotaggio con lui e mangiava allegramente i suoi bei macarons divertendosi ed alzando le braccia come se fosse sulle montagne russe, fino a quando non emette un vomitino blu che Din gli ripulisce con il mantello, da bravo paparino.

 

 

[La Razor Crest abbatte un caccia Tie in una scena di The Mandalorian]

The Mandalorian The Mandalorian

 

Una nuova era

 

Din non ha altro tempo da perdere, quindi saluta i suoi amici a terra con il comunicatore e torna in orbita nella direzione di Corvus: ha una Jedi da trovare.

 

Subito dopo la partenza della Razor Crest arrivanoo i due piloti della Nuova Repubblica che conosciamo già dai capitoli precedenti.

 

Il Capitano Carson Teva (Paul Sun-Hyung Lee) interroga Greef Carga riguardo la possibile presenza di imperiali nel settore, ma Carga gli dice che la situazione da quelle parti è tranquilla.

Dopodiché si reca a parlare con Cara e si complimenta con lei per il servizio che sta svolgendo nella città, chiedendole di pensare a unirsi alla Nuova Repubblica. 

 

Cara rifiuta, mentre Carson controlla sul suo datapad e scopre che la donna è originaria del pianeta Alderaan.

Carson le dice che lui prestava servizio durante quel periodo e le chiede se abbbia perso qualcuno sul pianeta, ricevendo una delle risposte più scioccanti che si possano ricevere:

 

"Qui dice che sei di Alderaan, servivo all'epoca di Alderaan... Hai perso qualcuno?"

"Ho perso tutti"

"Mi dispiace moltissimo"

 

Il pilota commosso si allontana, lasciando su un tavolo una medaglia della Nuova Repubblica, in segno di speranza per la donna.

 

Lontano dal pianeta nello spazio aperto compare la nave ammiraglia del Moff Gideon, un incrociatore di classe Arquitens, incrociatori molto diffusi nella serie televisiva Star Wars Rebels.

 

Un ufficiale addetto alle comunicazioni (Katy O'Brian) riceve il messaggio di uno dei tecnici che hanno lavorato sulla Razor Crest, che si rivela essere una spia Imperiale che informa l'ufficiale che ha installato un radiofaro sulla nave del mandaloriano, cosicché possano rintracciarlo e catturare il Bambino.

 

L'ufficiale, dopo avergli promesso una ricompensa nella nuova era, si reca dal Moff Gideon in persona (Giancarlo Esposito) per informarlo delle novità mentre è all'interno di una grande sala sulle cui pareti ci sono centinaia di armature nere, probabilmente armature avanzate di supersoldati o superdroidi da battaglia che sicuramente rivedremo molto presto.

 

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Articoli

Articoli

Articoli

Lascia un commento



3 commenti

Mike

9 giorni fa

Serie spettacolare

Rispondi

Segnala

Mike

9 giorni fa

bellissimo articolo complimenti! Snoke l'avevo completamente perso!

Rispondi

Segnala

Adriano Alfieri

9 giorni fa

Bel articolo, grazie al quale ho notato che mi erano sfuggiti degli easter eggs. 
Aggiungerei una cosa: il fatto che abbiano costruito una scuola al posto della base imperiale, mi ha colpito molto, visto che è una pratica che hanno usato anche i tedeschi, a Monaco dopo la seconda guerra mondiale: le fabbriche che un tempo producevano il Gas per i campi di concentramento le hanno trasformate nel Conservatorio e nel dipartimento di Arte e Archeologia dell'Università di Monaco.

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni