close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#articoli

Joaquin Phoenix: due incidenti d'auto e un eroe per caso

È successo ancora: due giorni fa, Joaquin Phoenix, interprete dell'ultimo Joker cinematografico che sta sfondando i botteghini di tutto il mondo, per coerenza con il botto che sta facendo il film, ha deciso di esplodere la sua Tesla andando a schiantarsi a tutta velocità contro un camion dei pompieri parcheggiato in un'area di sosta di Hollywood.

 

Il tormentato attore americano, fortunatamente, è uscito incolume dai resti della sua auto distrutta; tant'è vero che è stato lui stesso a chiamare i soccorsi denunciando l'accaduto a polizia e vigili del fuoco.

 

Ma non è la prima volta che il fratello minore di River Phoenix si ritrova a farsi strada fra le lamiere contorte di un veicolo distrutto.

 

 

[Joaquin Phoenix: due nomination all'Oscar come Migliore Attore Protagonista e vincitore della Coppa Volpi per The Master]

 

 

Era il 2006, e Joaquin Phoenix stava spingendo al massimo la sua macchina nel cuore delle Hollywood Hills.

 

A un certo punto perse il controllo finendo in un terrapieno: la macchina schizzò verso l'alto, volteggiando, per poi atterrare - cappottata - sull'asfalto. 

Intorno non c'era nessuno a parte un automobilista che, distante pochi metri dalla vettura di Joaquin Phoenix, aveva assistito a tutta la scena.

 

Il racconto dell'eroico testimone sembra uscire da un soggetto strampalato quasi quanto quello di un uomo che si crede amico degli orsi:

 
"Ero la prima persona presente sulla scena.

La macchina era atterrata sul tettuccio, che era mezzo rotto. 

 

La prima cosa che ho fatto è stata cercare di capire quante persone ci fossero dentro.

Ce n’era solo una, a testa in giù, sul lato del passeggero. Ma gli airbag erano esplosi e non si vedeva bene. Era chiaro che non sarebbe stato facile tirarla fuori dal finestrino.

 

Mentre mi guardavo intorno per capire cosa fare, l’uomo, non so come, riesce a tirare fuori una sigaretta, prende un accendino e cerca di accenderla.

 

Allora gli dico: ‘Amico: rilassati’  

E lui, con tutta calma: ‘Amico: sono rilassato’.

‘No, non lo sei’, rispondo io.

 

Anche perché mi ero accorto che lui non si era reso conto del fatto che la benzina colava da tutte le parti.

E così, riesco a strappargli di mano l’accendino, rompo il vetro posteriore e lo tiro fuori."

 

Joaquin Phoenix - racconterà in seguito - avrebbe voluto ringraziare il buon samaritano con quel qualcosa di "così calmo e bello nella voce", ma appena uscito dai rottami l'eroico sconosciuto dall'accento bavarese era sparito.

 

È sicuramente curioso vedere come la poetica di un autore possa essere riscontrata anche negli avvenimenti che lo riguardano.


L'idea dell'armonia del caos, dove tutto è in equilibrio su dinamiche che danzano febbrilmente tra bellezza e morte, la ritroviamo appieno in questa immagine di un Werner Herzog "eroe per caso", pronto a salvare uno degli attori più talentuosi del Cinema internazionale.

 

 

[Il salvatore di Joaquin Phoenix: Werner Herzog, uno dei padri fondatori del Nuovo Cinema Tedesco]

 

A concludere meravigliosamente questa storia, oltre all'happy ending disneyano, ci pensano i disegni animati di Sascha Ciezata, che ebbe la trovata geniale di realizzarli e montarli sopra la clip audio di Herzog che racconta la buffa vicenda.

 

Gli eventi presentati si trasformano quindi in quella "verità estatica" misteriosa ed elusiva - costruita tra fiction e documentario - tanto cara al regista tedesco.

 

A conti fatti, sembrerebbe proprio che Hollywood riesca a regalarci storie pazzesche non solo sul grande schermo, no?

 

 

 

 

CineFacts.it è in nomination come Miglior Sito Cinematografico ai Macchianera Awards 2019: se ci vuoi votare basta andare qui! 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Articoli

News

Articoli

Lascia un commento

8 commenti

Manuela Glieca

20 giorni fa

Troppo strana per non essere vera.

Rispondi

Segnala

Enrico Liverani

24 giorni fa

Nel corto animato Pheonix sembra Simone Cristicchi

Rispondi

Segnala

Luckyboy

26 giorni fa

Tutto molto bello.. Forse troppo.. Non è che la storia è stata un pelino caricata? Voglio dire, ci sta l'incidente, ci sta il salvataggio ma phoenix si accende la sigaretta dopo che si è ribaltato, Herzog che gli dice rilassati mentre la benzina scorre e gli strappa l'accendino, un po' esagerato forse, ma bella storia

Rispondi

Segnala

Marco Natale

27 giorni fa

E' troppo bella e assurda la storia di Werzog e il tutto aumenta con il meraviglioso video

Rispondi

Segnala

Giulio Scervino

27 giorni fa

Che storia curiosa, non ne sapevo niente. Comunque, meno male che, anche per questa volta, Phoenix se la sia cavata.

Rispondi

Segnala

Benito Sgarlato

27 giorni fa

Da non credere... che storia, e bellissimo pure il video

Rispondi

Segnala

Michelangelo Pollini

28 giorni fa

Questa storia è stupenda, ma non l'avevo mai sentita

Rispondi

Segnala

Hanza

28 giorni fa

Non so perché ma nel video Joaquin Phoenix mi ricorda un po' Jigen di Lupin😂

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni