close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#top8

Gli 8 migliori film con Leonardo DiCaprio

Leonardo DiCaprio è nato l'11 novembre 1974 a Hollywood, California. Neanche a farlo apposta. 


Sul set già a soli 5 anni, Leonardo DiCaprio ha iniziato a recitare seriamente all'età di 16 in due serie tv: prima in 12 episodi di Fra nonni e nipoti e poi in 23 episodi di Genitori in Blue Jeans

Dopo l'imbarazzante parentesi di Critters 3 e un'importante ruolo accanto a Robert De Niro in Voglia di Ricominciare, per lui si sono subito spalancate le porte del successo: nel 1993 ottiene la sua prima nomination all'Oscar per il delicato ruolo in Buon Compleanno Mr. Grape, diventa l'idolo delle teenagers di tutto il mondo grazie a Romeo + Giulietta e Titanic, per poi scrollarsi di dosso in fretta la nomea di "belloccio" e arrivare a diventare protagonista di cinque film con uno dei più grandi registi viventi: Martin Scorsese (ma è già in programma il sesto). 

 

 

[Leonardo DiCaprio con Daniel Day-Lewis in Gangs of New York: il primo film di Leo con Martin Scorsese]



Leonardo DiCaprio ha recitato per Sam Raimi, Woody Allen, Steven Spielberg, Danny Boyle, Christopher Nolan, James Cameron, Quentin Tarantino, Baz Luhrmann, Clint Eastwood, Ridley Scott, Alejandro Inarritu. 

 

Inanellando una serie incredibile di ottime scelte, passando dai ruoli biografici a quelli in costume, dimostrando un'ottima versatilità e spostandosi senza problemi dal dramma alla commedia, da ruoli verbosissimi a ruoli quasi muti e venendo descritto sempre come un ottimo professionista, attento, preparato, che sa farsi dirigere ma ama proporre idee e intuizioni proprie. 

Ha toccato quasi tutti i generi, compresa la fantascienza, il film di guerra e il western, ma ha una spiccata predilezione per il film biografico - sono finora 7 i film in cui interpreta un personaggio realmente esistito, su un totale di 29 - in moltissimi film lo si vede fumare e in tanti... fa una brutta fine.  

 

 

[Leonardo DiCaprio in Blood Diamond - Diamanti di Sangue]



I giornali di gossip hanno poco da dire su di lui se non elencare il lungo elenco di top model con il quale ama accompagnarsi, ma è una delle pochissime celebrità che fuori dal set fa parlare di sé non per i colpi di testa e le follie da divo, ma per la sua filantropia e il suo impegno per l'ambiente: sul suo profilo Instagram non trovate selfie e vita mondana, ma post atti a sensibilizzare i suoi 37 milioni di followers nei confronti del riscaldamento globale e della salvaguardia della biodiversità. 


Ha prodotto un documentario sui cambiamenti climatici dove parla del tema con personaggi come Barack Obama e Papa Francesco ed è ambasciatore ONU


Dopo essere diventato un meme vivente per colpa di quell'Oscar che dopo quattro nomination sembrava non arrivare mai, alla quinta Leonardo DiCaprio ha vinto la statuetta dorata e ben 33 riconoscimenti nel mondo per il suo ruolo in Revenant - Redivivo: in tutta la sua carriera Leo ha finora ricevuto 97 premi e 209 nomination.  

 

E sicuramente aumenteranno, data la sua recente prova in C'era una volta a... Hollywood!

 

 

[Barack Obama e Leonardo DiCaprio in Before the Flood]

 

 

C'è ancora chi lo ritiene "il belloccio del Titanic", ma noi di CineFacts.it non apparteniamo a quel novero e in questa Top 8 mettiamo in ordine quelli che per noi sono i migliori film dove abbia recitato Leonardo DiCaprio. 


Siete d'accordo con la classifica? 
Quali film avreste messo al posto di un altro? 


Vi aspettiamo nei commenti! 

 



Posizione 8



Buon Compleanno Mr. Grape (1993),

di Lasse Hallström

 

La prima prova importante per Leonardo DiCaprio: in un cast dove ci sono Johnny Depp e Juliette Lewis nel pieno della loro ascesa, Leonardo ruba la scena interpretando un ragazzino disturbato e autistico e a 19 anni si porta a casa la sua prima nomination agli Oscar, come Migliore Attore Non Protagonista (lo vincerà Tommy Lee Jones per Il Fuggitivo). 

 

Il film riesce a commuovere senza trasformarsi in melassa e a dipingere la situazione di una famiglia della campagna statunitense senza giudicare né renderla ridicola: ma la cosa più incredibile della pellicola è senza dubbio Leo.

 

Media voto della redazione: 72%

 

Vuoi farci sapere come la pensi sul film? Buon Compleanno Mr. Grape lo trovi qui!

 

Posizione 7

 

 

Django Unchained (2012),

di Quentin Tarantino

 

La prima volta da villain per Leonardo è una prova eccezionale: nonostante non sia il protagonista del film, quando il suo Calvin Candie compare sullo schermo ha un magnetismo e una presenza incredibili. 


È noto il cinefact che racconta che DiCaprio continuò a recitare nonostante si fosse davvero tagliato una mano con un bicchiere, con relativa standing ovation della troupe allo "stop" di Quentin Tarantino, e il film dimostra che Leo può permettersi di interpretare anche i ruoli più antipatici e fastidiosi: credo che nessuno ci sia rimasto male per la sorte del suo personaggio, tanto si era reso odioso fino a quel momento. 

 

DiCaprio e Tarantino si ritroveranno sul set di C'era una volta a... Hollywood. 

 

Media voto della redazione: 76%

 

Vuoi farci sapere come la pensi sul film? Django Unchained lo trovi qui!

Posizione 6



Inception (2010),

di Christopher Nolan

 

Uno dei ruoli più famosi per Leonardo DiCaprio, grazie a un film che quasi dieci anni dopo ancora fa parlare di sé per quel finale e quella maledetta trottola.

 

Leo guida un grande cast ed è il motore di tutta l'azione e lo sviluppo della storia, nella quale può esprimere le sue capacità nel maneggiare armi, struggersi e fare la cosa giusta al momento giusto, creando empatia nonostante sia fondamentalmente un poco di buono.

 

Il suo Dom Cobb è un personaggio sfaccettato e l'interpretazione di DiCaprio costringe tutto il resto del comparto attori a recitare bene per forza. 
Per i fan di Nolan Inception è uno dei film più amati e citati, e la presenza di Leo è probabilmente uno dei fattori fondamentali. 

 

Media voto della redazione: 77%

 

 

Vuoi farci sapere come la pensi sul film? Inception lo trovi qui!

Posizione 5



The Wolf of Wall Street (2013),

di Martin Scorsese

 

Per ora l'ultimo dei cinque film girati con Martin Scorsese (ma è già stato annunciato il prossimo: Killers of the Flower Moon) è un film biografico che racconta la "vera" storia del broker Jordan Belfort: come in ogni buona storia americana ne vediamo l'ascesa e la caduta in tre ore di film che viaggiano veloci come su una Lamborghini. 


Le virgolette sono doverose perché, a quanto racconta lo stesso Belfort, il film racconta una minima parte di quello che ha effettivamente combinato nella sua folle esistenza. 

DiCaprio è il mattatore assoluto di una pellicola in cui mostra più o meno tutto quello che può mostrare passando dal lato drammatico al lato comico, dal volto sfigurato dalle droghe che rimbambiscono a quello iroso per le droghe che ti lanciano in orbita, pronunciando in tutto la bellezza di 11.718 parole: se le dividessimo per i 180 minuti della durata otterremmo 65 parole al minuto. 
Ma Leo, anche se protagonista in pieno, non compare a schermo per tutti 180 minuti... quindi fate un po' voi.

The Wolf of Wall Street è un film amatissimo dal pubblico, che ha reso DiCaprio un attore amato anche dai giovanissimi e che gli ha fatto ottenere la sua quarta nomination agli Oscar, la terza come Migliore Attore Protagonista (lo vincerà Matthew McConaughey per Dallas Buyers Club)

 

Media voto della redazione: 78%

 

Vuoi farci sapere come la pensi sul film? The Wolf of Wall Street lo trovi qui!

Posizione 4

 

 

C'era una volta a... Hollywood (2019), 

di Quentin Tarantino 

 

Il secondo film di Leo con Tarantino lo vede protagonista di un sentito omaggio del regista alla Hollywood a cavallo tra gli anni '60 e gli anni '70.

 

DiCaprio è Rick Dalton, un attore vanesio e superficiale, famoso soprattutto per aver interpretato delle serie televisive western e che si rende conto che non riuscirà mai a fare il grande salto sul grande schermo: la sua disillusione e il suo scoramento vengono mitigate da Cliff Booth (Brad Pitt), la sua controfigura per le scene d'azione che dopo un rapporto professionale di anni è ormai anche il suo unico e vero amico. 

 

Il film è un affresco su un periodo storico di svolta, per il Cinema e per la società: da una parte lo star system che verrà spazzato via dalla New Hollywood e dall'altra la bambagia in cui gli USA si cullavano finito il timore per il pericolo nucleare che stava per essere incendiata dalla rivoluzione hippy. 

 

Senza dimenticarsi di Charles Manson e della sua family, ovviamente. 

 

Leonardo DiCaprio interpreta il suo ruolo mostrando una gamma incredibile di emozioni, ed è solo riflettendoci sopra che ci si rende conto che sta recitando il ruolo di un attore che recita altre parti. 

Grandissimo. 

 

Media voto della redazione: 79%

 

Vuoi farci sapere come la pensi sul film? C'era una volta a... Hollywood lo trovi qui! 

Posizione 3



Titanic (1997),

di James Cameron

 

Primo gradino del podio per quello che ancora oggi per tantissimi è "il" film con Leonardo DiCaprio. 


Terzo dietro ad Avatar, dello stesso regista, nella classifica dei film più redditizi di sempre senza il calcolo dell'inflazione, Titanic è un'opera monumentale nella forma e nella produzione. 

C'è chi si limita a vedere solo la semplice storia d'amore tra i due personaggi provenienti da due ceti diversi, ma la pellicola di James Cameron racconta la fine di un'epoca, il contrasto tra la tecnologia e la natura, i limiti dell'uomo e dei suoi obiettivi, i sogni che si infrangono contro la realtà, la divisione in classi e il termine del pensiero egoista di quella borghesia industriale che si scoprì improvvisamente vulnerabile.

E il discorso diventa anche metacinematografico nel momento in cui sappiamo che le riprese iniziali mostrano il vero transatlantico e che per girare il film il regista ne fece costruire uno identico a quello reale. 


Leo incontra qui Kate Winslet, che diventerà a suo dire la sua più grande amica, che ritroverà undici anni dopo in Revolutionary Road e che sarà la relazione che tutti i fan del mondo vorrebbero vedere concretizzarsi. 

Media voto della redazione: 79%

 

Vuoi farci sapere come la pensi sul film? Titanic lo trovi qui!

Posizione 2

 

 

The Departed - Il bene e il male (2006),

di Martin Scorsese

 

Il film che fece vincere a Scorsese il suo primo, e per ora unico, Oscar per la Miglior Regia è un remake del film di Hong Kong Infernal Affairs e per DiCaprio è l'occasione per recitare accanto a un mostro sacro come Jack Nicholson


Il thriller è assolutamente consigliato, come lo è anche il film originale: un meccanismo oliatissimo con cambi di fronte e colpi di scena, dove i personaggi sono tutti delineati e interpretati alla perfezione. 

Leonardo interpreta il ruolo di un poliziotto sotto copertura e riesce a far vacillare anche gli spettatori in merito alla sua lealtà: grazie al lavoro di un accent coach recita con un convincente accento bostoniano e non sfigura quando ha a che fare con Mark Wahlberg, nato in provincia di Boston.

 

Così come in Blood Diamond aveva acquisito una buona padronanza dell'accento della Rhodesia, regione meridionale dell'Africa, questa è un ulteriore dimostrazione della sua dedizione al lavoro. 

 

Media voto della redazione: 85%

 

Vuoi farci sapere come la pensi sul film? The Departed lo trovi qui!

 

Posizione 1

 

 

Revenant - Redivivo (2015),

di Alejandro G. Inárritu

 

Non poteva che esserci Revenant al primo posto: il film grazie al quale Leonardo DiCaprio ha finalmente ottenuto l'ambita statuetta dell'Academy e che gli ha fatto ricevere il plauso della critica mondiale. 

 

Una prova durissima, un ruolo che gli fa pronunciare appena un migliaio di parole in due ore e mezza e che diventa quasi esclusivamente una prova fisica, reale, tangibile: il gelo, il ghiaccio, la terra, i respiri e la fatica estenuante sono i suoi unici elementi per restituirci la storia - parzialmente - vera di Hugh Glass, cacciatore di pelli dell'America del XVIII secolo abbandonato dai compagni di ventura a una morte ritenuta certa. 

Il lavoro sulla luce naturale del direttore della fotografia Emmanuel Lubezki e l'abilità registica di Alejandro G. Inárritu, entrambi premiati con l'Oscar per i rispettivi lavori, si mettono al servizio della prova di Leo portandolo al centro di una storia di sopravvivenza e vendetta, di confronto tra uomo e natura. 

E quell'ultimo sguardo in macchina di DiCaprio, che sfonda la quarta parete per guardarci nell'anima, vale molto più di tanti dialoghi. 


Perché dice tantissimo, senza dire assolutamente niente. 

 

Media voto della redazione: 86%

 

Vuoi farci sapere come la pensi sul film? Revenant lo trovi qui! 



Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Lascia un commento



77 commenti

Sky

6 mesi fa

Visto da poco Buon compleanno Mr. Grape..già lì ha dimostrato parecchio.

Rispondi

Segnala

Lenù

9 mesi fa

Avrei spostato Django più in alto in classifica e per me manca Shutter island :) ma era difficile toglierne uno degli otto per fare posto a Shutter island. Si poteva togliere Buon compleanno Mr Grape per una classifica sui film, tuttavia, ad oggi rimane la pellicola in cui Leo mi abbia sconvolto di più per la sua bravura.

Rispondi

Segnala

Lenù

9 mesi fa

Avrei spostato Django più in alto in classifica e per me manca Shutter island :) ma era difficile toglierne uno degli otto per fare posto a Shutter island. Si poteva togliere Buon compleanno Mr Grape per una classifica sui film, tuttavia, ad oggi rimane la pellicola in cui Leo mi abbia sconvolto di più per la sua bravura.

Rispondi

Segnala

Lenù

9 mesi fa

era già meraviglioso in Buon compleanno Mr Grape

Rispondi

Segnala

Luca Di Cangio

1 anno fa

Manca Luke Brower di Genitori in blue Jeans 😢

Rispondi

Segnala

Nic Cage

1 anno fa

Probabilmente non avrei messo sul podio Titanic .. e il fatto che manchi  Shutter Island tra i primi otto non so .. però ammetto di non aver visto What's Eating Gilbert Grape quindi non saprei.. In ordine di uscita il primo film interpretato da lui che ho visto è stato Ritorno dal nulla;

Però penso che sia molto ma molto difficile stilare una classifica ahahaha

Rispondi

Segnala

Solo a me turba che non ci sia Shutter Island?

Rispondi

Segnala

Lenù

9 mesi fa

Federico Dell'Aquila
Anche per me :)

Rispondi

Segnala

Tutti i film nella lista sono uno più bello dell'altro, le sue interpretazioni non sono da meno.

Rispondi

Segnala

Filippo Barbanti

1 anno fa

Mi manca solo buon compleanno Mr grape, vado a recuperarlo

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni