close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#OscarHistory

1972: La standing ovation per Charlie Chaplin

Il più completo artista della storia del cinema calca per la prima volta il palco degli Academy e riceve l’Oscar alla carriera, facendo registrare quella che è tuttora la più lunga standing ovation della storia della cerimonia.

 

In realtà, quello fu il secondo Oscar onorario che Charlie Chaplin riceveva nella sua carriera.

Il primo risaliva all’edizione 1929, ma non aveva lo stesso sapore e la stessa importanza del successivo; non solo per la questione del record dell’applausometro, ma anche per il fatto che la seconda statuetta fungeva da risarcimento per tutte le angherie che la star aveva dovuto subire vent’anni prima, durante il Maccartismo. 

 

Come tutti sanno, a partire dalla fine degli anni ‘40 Charlie Chaplin cominciò a essere inviso sia alla stampa che al governo americano, a causa delle sue idee politiche progressiste e alla presunta vicinanza al partito comunista (cosa che comunque non venne mai confermata esplicitamente dall’attore).

Nel settembre del 1952, mentre si trovava in Europa per le vacanze, l’ufficio immigrazione statunitense, dietro spinta del ministro della giustizia, lo etichettò come “non idoneo” al rientro, costringendolo così al trasferimento forzato nel vecchio continente (fissò la sua residenza in Svizzera).

 

Fu solo negli anni ’70 che gli americani tornarono sui loro passi, decidendo di concedergli l’onore che meritava.

Il resto è storia.

Durante la 44ª edizione degli Academy Awards, dal momento che venne annunciato il suo nome dal presentatore e fino all’inizio del suo discorso di ringraziamento passarono circa dodici minuti. Dodici minuti di applausi scroscianti e ininterrotti: il giusto tributo per l’uomo che, forse più di tutti, seppe fare del Cinema la forma d’arte del secolo.

 

In rete non esiste purtroppo un video integrale che mostri per intero l’applauso prolungato. Nella versione tronca che vedete sotto, unica reperibile su YouTube, vengono mostrati solo i due minuti finali della standing ovation. Che comunque non sono pochi.

 

Il discorso di ringraziamento è breve, ma genuino e sincero, come ogni sua opera:

“Oh, grazie mille davvero. Questo è un momento emozionante per me, e le parole sembrano così futili, così deboli. Posso solo ringraziarvi per l’onore di avermi invitato qui. Siete meravigliosi. Vi ringrazio”.

La parte in cui dice che le parole sono futili ci rimanda inevitabilmente col pensiero al tempo dei suoi grandi film muti degli anni ’20 e ’30, quando, in effetti, le parole non erano necessarie per far trasparire dallo schermo tutta la carica espressiva dei suoi personaggi.

 

Qui di seguito il video originale.

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

News

Oscar2019

Articoli

Lascia un commento

24 commenti

Samuel De Checchi

9 mesi fa

Idolo

Rispondi

Segnala

Arianna

10 mesi fa

Dalla foto non lo avevo riconosciuto! 😮 Non lo avevo mai visto invecchiato, che strano.

Rispondi

Segnala

Arianna

10 mesi fa

Arianna
Meraviglioso, mi ha fatto commuovere il suo sguardo...

Rispondi

Segnala

Roberto Rotondo

10 mesi fa

Da piccolo sono rimasto affascinato dal monologo de "il grande dittatore", e poco alla volta ho visto altri suoi film: Chaplin è la pietra miliare del cinema, e Avrebbe meritato molto di più

Rispondi

Segnala

Benito Sgarlato

10 mesi fa

Wow... questo video mi ha scosso parecchio... la sua reazione, il suo sguardo, così umile... un grande uomo dietro un grande artista.
Non conoscevo questi documenti, davvero grazie Pierluca

Rispondi

Segnala

Cristina Viscione

10 mesi fa

Quest'uomo 💙
Già da piccola mi affascinavano i suoi film e i suoi personaggi anche se ancora non ne coglievo a pieno tutte le sfumature. Crescendo e capendo, l'ho amato. La mia tesina presentata all'esame di maturità (qualche anno fa..) parla del cinema e di LUI e ricordo ancora come la commissione mi ascoltasse con interesse mentre esponevo con passione la sua storia.. E ricordo ancora meglio la rabbia provata quando uno di loro mi fermò prima della conclusione, dicendo "Molto interessante, davvero.. Ma ora passiamo ad altro".

Vi consiglio, se volete sapere un po' di più sulla sua vita, il film Chaplin (o Charlot- titolo italiano) del 1992, con protagonista un giovane e bravo Robert Downey jr che interpreta LUI e una grande Geraldine Chaplin che interpreta la mamma di Charlie.

Rispondi

Segnala

Luigi Molinari

10 mesi fa

Con i suoi film ci faceva ridere e piangere, aveva un modo di raccontare genuino, efficace e non aveva certo bisogno di parlare, perchè lui era semplicemente un genio che ci ha regalato capolavori che resteranno per sempre tali. ❤️bellissimo video.

Rispondi

Segnala

Nibbio

10 mesi fa

Che uomo, ragazzi, che uomo. Se non l'avesse ottenuto lui quest'Oscar chi altro avrebbe potuto riceverlo?

Rispondi

Segnala

Lu

10 mesi fa

Ha scritto, diretto, interpretato i suoi film scrivendone anche la musica (molti neppure sanno siano suoi brani famosissimi ancora oggi). Attraverso la sua arte ha portato avanti con coerenza anche delle lotte, oltre a farci commuovere, ridere e sorridere, ma per descrivere cos'è stato "le parole sembrano così futili"!
Video davvero toccante...

Rispondi

Segnala

Questo video mi fa sempre scendere una lacrima

Rispondi

Segnala

Drugo

10 mesi fa

Un genio assoluto

Rispondi

Segnala

Standing ovation anche breve per uno di quelli che quando lo nomini ti fa pensare al Cinema in tutta la sua grandezza.

Rispondi

Segnala

Tazebao

10 mesi fa

Non vorrei ricordar male ma anche l'Italia è colpevole di una mancanza di rispetto nei confronti di questo mostro sacro dell'arte. Se non ricordo male nel libro di Flaiano - La solitudine del satiro - tra i vari aneddoti raccontati dal grande scrittore, giornalista e sceneggiatore ne troviamo uno a dir poco triste sul trattamento ricevuto dal grande regista ed attore nel nostro Bel Paese. Invitato d'onore, fu accolto da pochissimi temerari e molti registi famosi non si recarono nemmeno all'evento. Il motivo? La differenza di età tra Chaplin e sua moglie, che aveva aperto un dibattito politico-religioso in Italia a dir poco stucchevole.

Rispondi

Segnala

Nibbio

10 mesi fa

Tazebao
Assurdo, bella figura che abbiamo fatto😓

Rispondi

Segnala

Piero Crea

10 mesi fa

Meraviglioso!

Rispondi

Segnala

Maatz

10 mesi fa

Il record se lo merita tutto

Rispondi

Segnala

Filman

10 mesi fa

15 minuti di applausi per chi ha inventato la comicità intesa come la intendiamo oggi mi sembra il giusto contributo.

Rispondi

Segnala

OldBoy

10 mesi fa

che tenerezza quando gli portano i suoi oggetti di scena 😍

Rispondi

Segnala

Yuri Palamini

10 mesi fa

Charles Spencer Chaplin è il cinema....
Quei dodici minuti dicono tante cose: ammettere l'errore da parte dell'America, la "santificazione" di Chaplin tra gli Dei della settima arte e quanto le sue idee e i suoi film siano stati rivalutati già 40 anni dopo (e ancora oggi, 80 anni dopo!). 
Le sue parole poi, come sempre, sono semplici ma meravigliose: "le parole sembrano così futili", quanta potenza ha questa frase detta da uno che ha girato film come Il monello, Tempi moderni e Luci della città senza proferire parola e poi la prima volta che decide di dire la sua ci dona il monologo del barbiere ne Il grande dittatore?? Immenso!
Mi accodo e, con un sorriso e forse una lacrima, faccio dodici minuti di applausi (e sono pochi) per Charlot!

Rispondi

Segnala

Francesca Sica

10 mesi fa

Record di applausi meritatissimo

Rispondi

Segnala

Dav 9000

10 mesi fa

Che potenza! Humanity è la parola giusta.

Rispondi

Segnala

Baxter

10 mesi fa

Pelle d'oca!

Rispondi

Segnala

Mells324B21

10 mesi fa

Grandissimo artista, dire attore è riduttivo.

Rispondi

Segnala

Nuriell

10 mesi fa

Attore magistrale i cui film ho sempre apprezzato sin da piccolo.

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni