close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#Goodnight&Goodluck

Alabama Monroe - Una Storia d'amore: un film essenziale

Essenziale agg. e s. m. [dal lat. tardo essentialis, der. di essentia «essenza»]. – 1. agg. a. Che costituisce o contiene l’essenza di una cosa; sostanziale, indispensabile.



Buonanotte amici e amiche delle notte.

Nelle settimane successive alla sua uscita nelle sale italiane, A star is born è stato accostato e confrontato – più o meno ovunque – con una serie di film che hanno per protagonisti la musica e una coppia di innamorati. 

 

Il che è più che legittimo, visto che i temi portanti del primo lungometraggio diretto da Bradley Cooper sono proprio questi.

Sfogliando la margherita dei titoli, i recensori del webbe hanno citato pellicole splendide come Crazy Heart e Walk the Line (proprio come nella recensione del nostro Alessandro, che vi consiglio di leggere).

Personalmente, da buon rompico*****i quale sono, il magnetismo fra Cooper e Gaga non ha fatto pensare alle coppie Bridges/Gyllenhaal e Phoenix/Whiterspoon , ma ha riportato la mia memoria al lontano 2012, fino a un film bellissimo ed 'essenziale' nel senso più lato dell'accezione.

 

 

 

Alabama Monroe - Una Storia d'amore (The Broken Circle Breakdown) è una pellicola che contiene l'essenza più pura di temi delicati ed ampi come l'amore, la responsabilità di essere genitori, la fede (e la sua contrapposizione con il raziocinio della scienza) e la tirannia della vita, sempre in grado di concedere momenti al limite del fiabesco per poi scaricarci addosso un'abbondante dose di mazzate.

È un film che, guardando alle produzioni drammatiche/romantiche degli ultimi 10 anni, trovo "essenziale" nel background di ogni amante del Cinema per la bellezza della sua composizione tutta: dalle prove dei due attori protagonisti – così splendidi e imperfetti – passando per l'utilizzo delle luci e dei colori, fino alla colonna sonora e a una sceneggiatura tagliente, solida e che non cade mai nello stereotipo.

 

 

 

Un accenno alla trama di Alabama Monroe.

Didier è un musicista innamorato dell’America e degli ideali di libertà e rinascita che (in teoria) il paese a stelle e strisce rappresenta.

Per guadagnarsi da vivere suona con la sua band la musica Country più pura ed essenziale: la Bluegrass Music.


Didier è uno spirito libero, vive in una roulotte fra cavalli e animali da cortile, concedendosi leggerezza, felicità e persino il bel pensiero.

Poi, in un giorno di quelli da ricordare, il nostro cowboy incontra Elise, la donna dei sogni: una tatuatrice bella come il sole, intelligente e sexy come poche altre in Belgio.

Ovviamente i due si innamorano, bruciando di passione e tenerezza, impattando fra loro come due asteroidi impazziti (so che è una metafora esosa, ma quando li vedrete forse mi darete ragione).
Il frutto del loro amore si concretizza con la nascita – inattesa – della piccola Maybelle.


Tutto è bello, tutto è perfetto.
La vita è generosa.


O forse no?

 

 

 

Alabama Monroe (infelice titolo italiano), è stato candidato all’Oscar come Miglior Film Straniero nel 2014 - sì: ha perso contro il nostro Paolo Sorrentino… e devo dire che... - e ha vinto di un botto di premi in giro per l’Europa, tra i quali ‘Miglior Sceneggiatura’ al Tribeca Film Festival e il Premio César al Miglior Film Straniero, superando proprio La Grande Bellezza.

Le vicende e i concetti che – non troppo fra le righe – vengono rappresentati nella pellicola di Felix Van Groeningen sono una martellata nei denti e, allo stesso tempo, balsamo da applicare sulle ferite della mente e del cuore.


Alabama Monroe è una serie di stilettate al mondo contemporaneo, alla religione e alle deliranti imposizioni dei governi.

Sono davvero pochi i film che riescono a suscitare la commozione dello spettatore, trascinandolo empaticamente dalle vette più alte e serene della felicità fino al baratro più oscuro del dolore... e Alabama Monroe rientra decisamente in questa categoria di produzioni. 

 

 

.
Alabama Monroe è la meraviglia poetico/visiva di un amore che esplode avvolgendo tutto e tutti ed è una storia che – in qualsiasi verso vorrete prenderla – vi travolgerà schiacciandovi al suolo. 


Però ne sarà valsa la pena. 

- Alabama Monroe - Una Storia d'amore (The Broken Circle Breakdown), di Felix Van Groeningen, 2012

‘notte, scimmie impaurite

p.s: nel caso vi interessasse, dopo aver visto il trailer italiano non scommetterei una lira sul doppiaggio.

 

Alabama Monroe

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

MivestodiCinema

Articoli

Articoli

Lascia un commento



5 commenti

Lenù

8 mesi fa

The Broken Circle Breakdown rimane uno fra i miei film preferiti che più mi ha commossa. Superbo.

Rispondi

Segnala

Adriano Meis

6 mesi fa

Lenù
❤️❤️❤️❤️❤️

Rispondi

Segnala

Benito Sgarlato

1 anno fa

Lo guardo domani sera con la mia ragazza per la prima volta!

Rispondi

Segnala

Adriano Meis

1 anno fa

Benito Sgarlato
Facci sapere com'è andata...!

Rispondi

Segnala

Claudio Serena

1 anno fa

Gran bel film. Poco da aggiungere

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni