close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

Universal distribuirà in streaming i film ancora in sala

Universal ha fatto sapere che alcuni dei film attualmente in sala, come L'uomo Invisibile, Emma e The Hunt, verranno resi disponibili sui cataloghi di noleggio streaming.

 

 

Universal, dopo aver analizzato la situazione d'emergenza che ha costretto gli USA, come l'Europa, a chiudere moltissime sale, ha deciso di distribuire film attualmente ancora nei cinema come L'Uomo Invisibile, Emma e The Hunt tramite il noleggio streaming per 48 ore, al prezzo di 19.99 dollari l'uno.

 

 

 

 

Contestualmente, Universal aveva già programmato e finanziato una grossa campagna pubblicitaria per Trolls World Tour, previsto nelle sale statunitensi per il 10 aprile.


Il film, che a livello internazionale dovrebbe uscire nelle sale dal 20 aprile in poi, sarà anch'esso disponibile contemporaneamente su VOD (servizio di noleggio streaming) e nelle sale.

 

Se vi steste chiedendo come mai altre major non abbiano preso la stessa decisione sappiate che il tutto è relativo a una questione di ambizioni di distribuzione e incassi e di equilibri di mercato e regole di distribuzione.

 

Smuovere troppo questo equilibrio potrebbe essere anche catastrofico o letale per le stesse major.

 

 

 

 

L'attuale finestra di distribuzione in sala, per gli USA, è di 90 giorni: tutti quei film che non rispettano questo standard vengono solitamente esclusi dai circuiti distributivi delle grosse sale (AMC, Cinemark e Regal).


Netflix ha cercato diverse volte di trattare riguardo tale regola, favorendo il proprio piano di distribuzione limitato tra cinema e piattaforma, ma senza riuscirci.

Anche The Irishman, nel mercato domestico, si è dovuto affidare a schermi che non fossero di proprietà delle maggiori catene (un bel problema, soprattutto quando investi 200 milioni o più e cerchi di rientrare da tale investimento possibilmente creando un profitto).

 

La manovra relativa a Trolls World Tour sembra essere una totale eccezione e non sembra ci sarà spazio per creare un sistema analogo in futuro.

 

La Universal, in uno statement ufficiale, ha sostanzialmente fatto capire di aver preso questa decisione come cuscinetto verso uno scenario distributivo particolarmente ostile, cercando di dare allo spettatore un'alternativa che non vuole essere una nuova abitudine a sostituzione dell'esperienza in sala.

 

La scorsa settimana ha rappresentato l'incasso più basso degli ultimi 22 anni.


In tutta la nazione e in un totale di 109 sale l'incasso domestico statunitense ha ammontato a circa 55.3 milioni di dollari.
Los Angeles e New York, le due grandi capitali d'incasso, hanno perso rispettivamente il 55% e il 64% d'incassi rispetto alla settimana precedente.

 

Da venerdì, data scelta per il lancio de L'Uomo Invisibile, Emma e The Hunt in VOD, avremo uno scenario differente anche nell'ambito della distribuzione cinematografica, almeno in territorio USA.

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Lascia un commento



3 commenti

Lenù

6 mesi fa

sì anche a me il prezzo pare un po' eccessivo, però ammirevole che abbiano trovato un'alternativa

Rispondi

Segnala

Nicolanome

6 mesi fa

Io non so quale sia il prezzo medio di un biglietto negli USA, ma 20 dollari per noleggiare un film, sebbene in anteprima, mi sembra eccessivo. Capiscono che debbano fare tot introiti per cercare di mettere una pezza, ma rischiano di tirarsi la zappa sui piedi da soli con sto prezzo.

Rispondi

Segnala

Mattia Pellegrino

6 mesi fa

Sono contento che almeno gli amici della Universal trovino un'alternativa alle sale

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni