close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

Ridley Scott al lavoro sul sequel de Il Gladiatore

Ridley Scott evidentemente ama tornare dove è già stato: dopo aver rimesso mano alla saga di Alien come regista e al sequel di Blade Runner come produttore, adesso è la volta del seguito del film che nel 2001 vinse 5 Oscar tra cui quello come Miglior Film: Il Gladiatore

 

Deadline ha riportato la notizia secondo la quale Scott si sia già messo al lavoro sul sequel e, nonostante i tempi siano assolutamente immaturi, sappiamo già che desidererebbe curarne la regia e che il suo collaboratore alla sceneggiatura sarà Peter Craig.

Il curriculum di quest'ultimo inizia nel 2010 con la sceneggiatura di The Town scritta in collaborazione con il regista Ben Affleck e Aaron Stockard, gli ultimi due capitoli della saga degli Hunger Games scritti a quattro mani con Danny Strong, Blood Father con Mel Gibson, 12 Soldiers con Chris Hemsworth e la sceneggiatura scritta con altri tre colleghi di Top Gun: Maverick, il sequel del cult aeronautico con Tom Cruise.

 

 

 



La storia de Il Gladiatore è nota così come il destino del suo protagonista quindi vado subito a rassicurare su un punto: Massimo Decimo Meridio (Russell Crowe) non ci sarà. 
La storia sarà incentrata su Lucio (Spencer Treat Clarke), il figlio di Lucilla (Connie Nielsen) e nipote dell'Imperatore Commodo (Joaquin Phoenix), che prese a modello di vita Massimo dopo aver visto da vicino cosa aveva fatto, e come, negli ultimi minuti del film del 2000.

In produzione ci sarà la Paramount, con Universal che ha un'opzione per il co-finanziamento dato che aveva distribuito il film originale.

 

Ridley Scott è al momento impegnato con le riprese di Raised by Wolves, la sua prima serie televisiva per TNT e per la quale sono previste delle riprese in Sud Africa. 
Ma non solo: ha anche in progetto il film drammatico con Scarlett Johansson sulla fotoreporter Lyndsay Addario, il film sul giovane Mago Merlino per Disney, un film non ancora svelato del tutto che riguarderà il cartello messicano della droga e, ovviamente, il sequel di Alien: Covenant.

 

 

 



Ma pare che il progetto de Il Gladiatore 2, che ci auguriamo tutti non si intitolerà così, stia davvero a cuore al regista e che quindi potrebbe avere una pre-produzione più rapida del solito. 

Dite che sarà un film capace di riaccendere l'entusiasmo ottenuto dal precedente? 
Oppure senza Massimo, e quindi senza Russell Crowe e per noi italiani senza Luca Ward, il film non ha lo stesso appeal? 
Al mio segnale... scatenate i commenti. 

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

top8

PodcastPWa

articoli

Lascia un commento



58 commenti

solipsoJoe

1 anno fa

ma sì dai...così poi fanno anche il seguito di hot shots 😄

Rispondi

Segnala

Nicolò Murru

1 anno fa

Mi intriga. Giusto non chiamarlo “Il Gladiatore 2”, ce n’è uno solo.

Rispondi

Segnala

George Nadir

1 anno fa

Basta sequel, basta prequel, basta spin-off, basta live-action dei cartoni. Portiamo nei cinema più idee originali.
Capisco la necessità di fare soldi e basarsi su qualcosa che già esiste ed è piaciuto dà una buona base di pubblico e, di conseguenza, di biglietti venduti. Ma in questo modo si rovinano film pienamente riusciti con seguiti di solito molto scarsi o non all'altezza dell'originale.
Vedremo come la cosa si sviluppa, ma io parto negativo.

Rispondi

Segnala

RustCohle

1 anno fa

Non una grande idea onestamente... Questa mania di sequel a tutti costi deve finire!

Rispondi

Segnala

Eugenio Magni

1 anno fa

Ma top gun 2 quando dovrebbe uscire? Speriamo che entrambi i film siano almeno decenti

Rispondi

Segnala

Elena Raffaele

1 anno fa

Siamo sommersi dai sequel, spin off ecc.
Ma percheeeee vi prego qualcuno partorisca un’idea originale e decente perché non ne possiamo piuuuu.
Scusate lo sfogo comunque a mio parere sarà difficilissimo replicare la bellezza r il successo di un film come il Gladiatore che è diventato ormai un cult.

Rispondi

Segnala

ThePoleMan

1 anno fa

Ma perché ad alcuni registi o produttori ogni tanto parte l’embolo e vogliono fare cose del genere. Alcuni dovrebbero accettare che può esistere anche il film singolo non collegato a nessun’altro, senza un prequel o un sequel. Il gladiatore è perfetto così vi prego non uccidetelo.

Rispondi

Segnala

Samuel De Checchi

1 anno fa

No, te prego 😂

Rispondi

Segnala

Vi.

1 anno fa

Ormai la tendenza di questi tempi è quella di prendere qualcosa di successo del passato e rifarla o farne un sequel...Bah 😅

Rispondi

Segnala

BubbleGyal

1 anno fa

Lo sceneggiatore non mi convince affatto. Spero anche vivamente in un titolo più originale e meno "clickbait"

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni