close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#news

È morto Lawrence Paull, scenografo di Ritorno al Futuro e Blade Runner

Ci ha lasciati Lawrence Paull: lo scenografo nonché direttore artistico di Blade Runner aveva 81 anni. 

 

 

Lawrence G. Paull, scenografo e art director il cui lavoro su Blade Runner gli ha fatto ottenre un BAFTA e una nomination agli Oscar, è morto domenica a La Jolla, in California.

Aveva 81 anni. Non è stata comunicata la causa della morte.

 

Oltre a Blade Runner Paull ha lavorato a Hollywood su molti film famosi, come Ritorno al Futuro e All'inseguimento della Pietra Verde - entrambi di Robert Zemeckis - e la commedia Scappo dalla Città - La vita, l'amore, le vacche. 

 

Blade Runner fu all'epoca uno sforzo visivo rivoluzionario, che valse a Paull la nomination all'Oscar per la scenografia nel 1982.

L'Oscar quell'anno lo vinse Gandhi, ma Paull vinse il BAFTA, assieme a Syd Mead e all'inventore degli effetti Douglas Trumbull.

Appena tre anni dopo, Lawrence Paull fu nuovamente nominato per un BAFTA per il suo lavoro su Ritorno al Futuro.

 

 

 

Nato a Chicago nel 1938, Lawrence Paull si laureò all'Università dell'Arizona: scoprì presto che l'architettura non era davvero la sua passione e si innamorò del cinema dopo aver visto Il Dottor Zivago.

 

Negli anni '60 Paull ha lavorato come designer per numerose produzioni cinematografiche, per poi passare alla scenografia e alla direzione artistica.

È del 1971 il suo primo lavoro come scenografo su Il ritorno di Harry Collings, con la regia di Peter Fonda. 

 

In seguito Lawrence Paull ha creato i set di Cocoon - Il Ritorno, Predator 2, Avventure di un uomo invisibile, Fuga da Los Angeles... ma sicuramente Blade Runner resta il suo film più importante. 

 

 

 

"Ridley sapeva davvero come coinvolgere il dipartimento artistico", ha detto una volta Lawrence Paull in un'intervista.

 

"Ci diceva 'Se lo costruisci, io lo riprendo'. E chi potrebbe resistere a una tentazione simile?

Perché tutti abbiamo sofferto le situazioni in cui si sta girando un film con set giganteschi e bellissimi ma tutto ciò che poi si vede sono delle teste che parlano.
E ci rimani male.

Ma poiché [Ridley] era un vero direttore artistico, sapeva di ingolosirci con quella frase.
E l'ha fatto: noi l'abbiamo costruito, lui l'ha ripreso."

 

Lawrence Paull è stato anche insegnante di scenografia alla Los Angeles Film School dal 1999 e in seguito è diventato professore al Dodge College of Film and Media Arts della Chapman University.

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

news

Lascia un commento

1 commento

Claudio Bertelle

17 giorni fa

R.I.P. 😔

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni