close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#news

Willem Dafoe e Robert Eggers ancora insieme dopo The Lighthouse

Robert Eggers si è già affermato dopo solo due film come uno degli autori cinematografici contemporanei da tenere d'occhio: The VvitchThe Lighthouse hanno conquistato la critica e il cuore degli appassionati di quell'horror che ultimamente sembrava non affrontare più nessuno. 

 

In occasione della presentazione di The Lighthouse al British Film Institute di Londra Willem Dafoe e Robert Eggers hanno svelato qualcosa sul loro futuro professionale, e la notizia è che lavoreranno di nuovo insieme nel prossimo film del giovane regista e sceneggiatore del New Hampshire. 

 

La prima britannica del film, che abbiamo visto e recensito in anteprima mondiale al Festival del Cinema di Cannes, è stata anche un'opportunità per approfondire il grande lavoro di ricostruzione storica che è stato fatto. 

 

Oltre al faro che dà il titolo a The Lighthouse, interamente costruito dal nulla perché non se ne trovava uno d'epoca che andasse bene per le riprese, Eggers ha raccontato che per le riprese in pellicola 35mm è stato usato un filtro ortocromatico per ricreare un effetto che oggi non esiste più.

 

 

 

Il Direttore della Fotografia Jarine Blaschke ha creato un liquido di sviluppo per il negativo nella propria vasca da bagno, e tutto il materiale utilizzato per le riprese del film risaliva agli anni '30. 

 

Oltre a dichiarare che Sergej Ėjzenštejn, Robert J. Flaherty e Fritz Lang sono state le ispirazioni visive principali per The Lighthouse, Robert Eggers ha raccontato anche due aneddoti curiosi sullo svolgimento dello shooting. 

 

Il primo riguarda Willem Dafoe: c'è una scena nel film in cui viene letteralmente seppellito vivo - niente spoiler: non preoccupatevi - che fu girata il il secondo giorno di riprese, con il risultato di traumatizzare l'attore, che come corollario all'aneddoto ha raccontato che la sua esperienza sul set fu davvero dura.  

 

A causa delle avverse condizioni climatiche le riprese richiesero tempi e ritmi altissimi, e la sua routine quotidiana prevedeva la sveglia alle 6, il viaggio verso il faro, il lavoro sul set fino a sera, per poi rientrare nella casa dove era alloggiato, accendere il fuoco, mangiare in solitudine e andare a dormire. 

 

 



Il secondo aneddoto riguarda invece i gabbiani che si vedono sull'isoletta dove i personaggi di Dafoe e Robert Pattinson sono confinati come guardiani del faro: gli animali erano tre, addestrati per le riprese cinematografiche e affittati dal Regno Unito! 

 

Ma è una particolare dichiarazione di Robert Eggers quella che siamo certi farà la gioia dei suoi estimatori: il regista ha affrontato il discorso dei film d'epoca e si è definito un "regista ricercatore", aggiungendo poi che non ha intenzione in futuro di girare un film ambientato in epoca contemporanea perché "si annoierebbe"

 

Dopo The Vvitch e quell'accurata ricostruzione storica con tanto di linguaggio risalente al New England del 1600 e The Lighthouse, con due protagonisti che parlano come i marinai di un secolo e mezzo fa e addirittura un formato pensato per replicare i film degli esordi del Cinema, questa non può che essere accolta come un'ottima notizia. 

 

Nell'attesa che The Lighthouse venga distribuito in Italia, possiamo solo fantasticare su quali altri mondi ci mostrerà in futuro Robert Eggers, consci di avere a che fare con un autore che dopo appena due opere dimostra già di avere un'impronta fortissima e originale, un qualcosa che al Cinema di oggi serve quanto l'acqua nel deserto. 

 

 

[Si ringrazia Francesco Amodeo per il prezioso contributo dal BFI di Londra]

 

 

CineFacts.it è in nomination come Miglior Sito Cinematografico ai Macchianera Awards 2019: se ci vuoi votare basta andare qui!

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

news

Lascia un commento

3 commenti

Benito Sgarlato

11 giorni fa

L'interesse verso Eggers aumenta esponenzialmente ogni volta che apre bocca... mi aspetto grandi cose da lui

Rispondi

Segnala

Marco Natale

11 giorni fa

Dai grandissimi

Rispondi

Segnala

Yuri Palamini

11 giorni fa

Ottima notizia e tutto bellissimo (soprattutto il come far entrare nel mood Dafoe😅), però ora ditemi quando uscirà in Italia e nessuno si farà del male!

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni