close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#news

Mostra del Cinema di Venezia 2019: tutti i vincitori!

La cerimonia di premiazione della Mostra di Venezia è uno dei momenti più attesi dell'anno cinematografico. 

 

Il direttore artistico Alberto Barbera è riuscito a portare al Lido un insieme di film autoriali e mainstream, accontentando praticamente tutti i gusti di critica e pubblico, con nomi altisonanti parte del Cinema più ricercato e nomi di richiamo come Joaquin Phoenix e il suo Joker o Johnny Depp e Scarlett Johansson. 

 

Ma vediamo i vincitori: 

 

Miglior Documentario sul Cinema

Babenco - Alguém tem que ouvir o coração e dizer: Parou di Bárbara Paz

 

Miglior Film Restaurato

Extase di Gustav Machatý

Premio Migliore Storia VR Immersiva per Contenuto Lineare

Daughters of Chibok di Joel Kachi Benson 

Premio Migliore Esperienza VR Immersiva per Contenuto Interattivo

A Linha di Ricardo Laganaro

Gran Premio della Giuria per la Migliore Opera VR Immersiva

The Key di Céline Tricart

 

Leone del Futuro - Premio Venezia Opera Prima (Luigi De Laurentiis)

You Will Die At 20 di Amjad Abu Alala

 

Premio Orizzonti per il Miglior Cortometraggio

Darling di Saim Sadiq

 

Premio Orizzonti per la Migliore Sceneggiatura

Jessica Palud, Philippe Lioret, Diastème per il film Revenir di Jessica Palud

 

Premio Orizzonti per il Migliore Attore

Sami Bouajila nel film Bik Eneich – Un Fils di Mehdi M. Barsaoui

 

Premio Orizzonti per la Migliore Attrice

Marta Nieto nel film Madre di Rodrigo Sorogoyen

 

Premio Speciale della Giuria Orizzonti

Verdict di Raymund Ribay Gutierrez

 

Premio per la Migliore Regia Orizzonti

Théo Court per il film Blanco en Blanco

 

Premio Orizzonti per il Miglior Film

Atlantis di Valentyn Vasyanovych

 

Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore emergente

Toby Wallace nel film Babyteeth di Shannon Murphy

 

Premio Speciale della Giuria

La mafia non è più quella di una volta di Franco Maresco

 

Premio per la Migliore Sceneggiatura

Yonfan per il film Ji yuan tai qi hao (No. 7 Cherry Lane)

 

COPPA VOLPI per il Migliore Attore

Luca Marinelli nel film Martin Eden di Pietro Marcello

COPPA VOLPI per la Migliore Attrice

Ariane Ascaride nel film Gloria Mundi di Robert Guédiguian

 

LEONE D’ARGENTO per la Migliore Regia

Roy Andersson per il film OM DET OÄNDLIGA (About Endlessness)

 

GRAN PREMIO DELLA GIURIA

J’Accuse di Roman Polanski

 

LEONE D’ORO per il miglior film

Joker di Todd Phillips 

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Lascia un commento

13 commenti

DOGMAN

2 mesi fa

Oltre che Joker, attendo con ansia di guardare anche J’Accuse, per vedere se Polanski si è risollevato dopo quell’orrendo ultimo film con Eva Green di cui fatico anche a ricordare il titolo.

Rispondi

Segnala

Elena Raffaele

2 mesi fa

DOGMAN
Ahah ti amo

Rispondi

Segnala

Filman

2 mesi fa

Diciamo che Joker in mezzo a quella varietà cinematogrfica mutliculturale e indipendente stona non poco (diciamo moltissimo). Eppure, pur non avendo visto il film, questo premio un po' politico potrebbe indirizzare il cinecomic verso la strada giusta, finalmente.

Rispondi

Segnala

Benito Sgarlato

2 mesi fa

Felicissimo per Luca Marinelli!

Rispondi

Segnala

Hanza

2 mesi fa

Sempre più hype per questo film!!

Rispondi

Segnala

Marco Passerini

2 mesi fa

Bello bello bello, non vedo l'ora di vedere Joker

Rispondi

Segnala

eddak

2 mesi fa

Questo Joker mi sta dando un sacco di soddisfazioni!

Rispondi

Segnala

Jaimy

2 mesi fa

quanto vorrei andare almeno una volta!

Rispondi

Segnala

Carmine Sirico

2 mesi fa

Venezia è quel posto dove ogni anno si fa la storia: Netflix l’anno scorso, un cinecomic quest’anno. Bravo Barbera, fagli il culo a Cannes!

Rispondi

Segnala

Alessio Trimboli

2 mesi fa

Carmine Sirico
Io il film non l'ho ancora visto; ma a giudicare dai trailer e dai primi pareri che ho letto, questo Joker mi sembra ben lontano dai classici cinecomics.

Rispondi

Segnala

Jaimy

2 mesi fa

Alessio Trimboli
anche secondo me è più un film quasi d'autore

Rispondi

Segnala

Carmine Sirico

2 mesi fa

Alessio Trimboli
Si ma comunque nasce da un fumetto quindi quello è il genere, poi certo si può sviluppare in altra cosa come un film d’autore e, sinceramente, ben venga una svolta in questa direzione del genere che ha sicuramente bisogno di un rinnovamento visto quanti ce ne sono in giro

Rispondi

Segnala

Giorgia Leonardi

2 mesi fa

Carmine Sirico
Perfettamente d'accordo. Il tema e il genere dovrebbero essere barriere facilmente superabili, si dovrebbe riuscire a fare buon cinema in tutti gli ambiti. Nell'era dei cinecomics che spadroneggiano in sala (seppur divertenti, lo ammetto), non sarebbe male far assaggiare qualcosa di un po' più impegnato al pubblico da una parte e dall'altra far vedere ai grandi produttori che un film del genere può riscuotere ugualmente successo. Se dovesse essere un fenomeno anche su larga scala, forse porterebbe verso una deriva un po' più adulta, seria e accuratamente scritta anche i blockbuster, alzando il livello medio (anche se magari non raggiungendo sempre vette eccelse come questa).

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni