close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#news

The Irishman aprirà il New York Film Festival: ecco il teaser!

The Irishman, nuovo e ambizioso film di Martin Scorsese prodotto da Netflix, sarà il film d'apertura del New York Film Festival.

 

Il film, come ogni progetto del regista italoamericano, è stato chiacchierato per lungo tempo sia per via delle modalità di distribuzione Netflix, solitamente allergica a lunghi periodi in sala, sia per l'ampio utilizzo della CGI a ringiovanire i principali membri del cast, le cui vicende sono ampiamente raccontate in flashback.

 

The Irishman racconta la storia di Frank Sheeran, killer interpretato da Robert De Niro, e del suo rapporto con il boss della mala Russell Bufalino, il cui volto sarà quello di Joe Pesci, e il presidente del sindacato Teamsters Jimmy Hoffa, portato sullo schermo da Al Pacino.

 

Kent Jones, direttore del New York Film Festival, ha rilasciato alla stampa la seguente dichiarazione:

 

"The Irishman è molte cose: intenso, divertente, afflitto, d'intrattenimento e come tutti i grandi film è assolutamente singolare. 


È il lavoro di un Maestro, realizzato grazie a una padronanza dell'arte cinematografica che raramente ho potuto ammirare in vita mia, muovendosi a un tale livello di delicatezza e contatto umano da avermi folgorato.


Quello che posso dire è che nel momento in cui è finito ho desiderato di vederlo ancora."

 

 

[Una delle immagini di The Irishman diffuse dal New York Film Festival]

 

 

Inutile dire che crediamo a ogni singola parola di Kent Jones e non possiamo che essere oltremodo curiosi di ammirare sul grande schermo quello che non soltanto è un film tecnicamente ambizioso, considerando come Scorsese abbia scelto di misurarsi con la messa in scena di un espediente tecnico non usuale per i suoi film e di farlo per un minutaggio apparentemente generoso, ma che rappresenta anche un evento. 

 

 

Il ritorno a un genere che il regista non affronta da qualche tempo, mettendo al centro dei volti totem della sua poetica e dell'immaginario collettivo.


Il risultato, come anticipa il direttore del New York Film Festival, potrebbe essere un film melanconico e umanamente potente, considerando la sinossi del film e lo storico fuori dal film.

 

Qui di seguito trovate la sinossi ufficiale del film:

 

"The Irishman è un epico e ruvido racconto dell'American Crime, una storia densa e coplessa raccontata con strabiliante fluidità.


Basato sulla storia vera raccontata nel libro di Charles Brandt "I Heard You Paint Houses", è un film sull'amicizia e sulla lealtà tra uomini che si sono macchiati d'indicibili azioni che gli si rivolteranno contro, cercando possibilità di redenzione in un mondo in cui questa sembra distante quanto la luna.


La lista di talenti dietro e davanti la macchina da presa è impressionante e il cuore di The Irishman risiede nel raggiungimento di un nuovo apice da parte dei quattro grandi artisti coinvolti.


Joe Pesci nei panni del boss della mala Russell Bufalino, Al Pacino in quelli del presidente del sindacato Teamsters Jimmy Hoffa, Robert De Niro in quelli del braccio destro Frank Sheeran e Martin Scorsese, inimitabile creatore della pellicola con il quale ognuno degli attori ha lavorato con un'inimmaginabile armonia."

 

 

[La seconda immagine di The Irishman diffusa dal New York Film Festival]

 

Ricordiamo che il film è atteso per questo autunno, anche se dovrebbe uscire in poche sale selezionate per poi approdare definitivamente, e in esclusiva, su Netflix. 

 

EDIT

Ecco il teaser rilasciato pochi minuti fa: 

 

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Oscar_History5gW

top8

articoli

Lascia un commento

14 commenti

Francesco Alfi

2 mesi fa

Non vedo l'ora. Speriamo che non deludi le aspettative: tre tra i migliori attori di sempre, con uno dei registi migliori di sempre. Diamine se ci si aspetta il botto.

Rispondi

Segnala

Filman

2 mesi fa

Trailer che chiarisce molte cose!

Potenza, freddezza e pesantezza sembrano aver preso il posto della frizzantezza, dell'esuberanza e della frenesia di The Wolf of Wall Strett, di Casinò e di Goodfellas.

Questo stile straordinario che ha portato Scorsese sull'Olimpo degli Olimpi cinematografici, uno stile sempreverde e di ottima annata, con quella voce fuori campo interminabile, dettagliata e divertente che spiega vivacemente allo spettatore ciò che sta guardando, portando alla luce la natura documentarista di Scorsese, non sembra esserci.

A meno che questo teaser non sia semplicemente fuorviante, sappiamo già che possiamo aspettarci qualcosa di totalmente nuovo o qualcosa di più o meno simile a The Departed.

Non conosco la storia di Frank Sheeran e non la voglio sapere. Mi basta sapere che il più importante regista attualmente in vita narrerà nuovamente di peccati e penitenze a noi comuni mortali.

Rispondi

Segnala

Alex Fanelli

2 mesi fa

Quanto è scontato dire che tira su Hype come i tornado tirano su polvere? 😍 non vedo l'ora di vederlo

Rispondi

Segnala

Sasuke

2 mesi fa

e se non verrà distribuito in sala sarà un ottima occasione per organizzare una nuova serata Cinefacts 😁

Rispondi

Segnala

Il Fulgenzio

2 mesi fa

Sono eccitato come una scolaretta!

Rispondi

Segnala

Il Fulgenzio

2 mesi fa

Sono eccitato come una scolaretta!

Rispondi

Segnala

Jacopo Troise

2 mesi fa

So già che me lo vedrò sia in TV che in sala. Se riesco a trovare posto in una delle "poche sale selezionate"...😁😔

Rispondi

Segnala

Jaimy

2 mesi fa

Non vedo l'ora! Peccato per la distribuzione in poche sale. È molto strano il fatto che Scorsese abbia scelto Netflix come distributore. Stento a credere che non ci fosse qualcun altro disposto a produrre il film

Rispondi

Segnala

Daniele Vassalli

2 mesi fa

È un peccato che un film del genere non venga distribuito in molte sale, soprattutto sono sorpreso che a Scorsese vada bene così

Rispondi

Segnala

Luigi Molinari

2 mesi fa

Un film del genere merita altri palcoscenici no il "divano", e l'uscita in poche sale selezionate, non mi fa essere ottimista. Ho la sensazione che questo film non uscirà mai e poi mai nella mia città.

Rispondi

Segnala

Jaimy

2 mesi fa

Luigi Molinari
Più che altro se si andrà avanti di questo passo molti futuri capolavori potrebbero uscire solamente nei servizi di streaming

Rispondi

Segnala

Hanza

2 mesi fa

Queste sale selezionate saranno molto probabilmente solo in America, non penso che nella lista ci siano delle sale italiane. 
Peccato.

Rispondi

Segnala

Jaimy

2 mesi fa

Hanza
Secondo me invece sì dai! Ce ne sarà qualcuna anche in Italia

Rispondi

Segnala

Benito Sgarlato

2 mesi fa

Aspettiamo la lista di queste "poche sale selezionate"... anche se è davvero un peccato.

Edit: woooooo i brividi 😍 che LEGGENDE!

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni