close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

Guardiani della Galassia 3: lo script sarà di James Gunn?

Sean Gunn, fratello del regista, è sicuro di sì. 

La storia apparentemente infinita tra James Gunn e la Marvel/Disney potrebbe in qualche modo avere un lieto fine. 
Quasi. 

Sean Gunn, fratello del regista nonché attore nei 2 film sui Guardiani della Galassia e riferimento fisico di Rocket Raccoon sul set, si è detto sicuro che lo studio utilizzerà la sceneggiatura già pronta di James per realizzare il capitolo 3. 

 

"Ovviamente, questa è stata una situazione molto sfortunata per tutti, soprattutto lui... Io ero pronto a passare un anno e mezzo a girare quel film, e ora la cosa è nell'aria.  

Penso che per loro sia difficile trovare un altro regista da coinvolgere nel progetto, e anche l'organizzazione che coinvolge molti attori che sono incredibilmente impegnati non è sicuramente facile... 

Ma so che stanno pensando di fare il film. Non sono stato contattato per un bel po', ma di recente mi ha chiamato la Marvel dicendomi 'Sì: abbiamo in programma di fare il film. Non siamo ancora sicuri di quando.' "

 

 

 

 

 



Il film quindi si farà, anche se al momento la produzione è ancora in sospeso e chi si stava occupando della pre-produzione è stato liberato dall'impegno dalla Disney lo scorso 25 agosto. 

Per chi scendesse dalle nuvole: James Gunn, regista e sceneggiatore dei primi due film sui Guardiani, è stato licenziato da Disney il 22 luglio 2018 dopo che dei sostenitori del Presidente Donald Trump, contro il quale Gunn aveva fatto un paio di esternazioni, erano andati a ripescare dei suoi vecchi tweet pregni di humour nero, battute provocatorie su pedopornografia, AIDS ed altri argomenti molto delicati, apposta per danneggiare la sua immagine pubblica.

Il regista aveva accettato il licenziamento dichiarando che comprendeva il comportamento dell'azienda pur sottolinenando che quei tweet lo imbarazzavano perché non lo definiviano più come la persona che si sente di essere oggi.

Da lì in poi è stato un susseguirsi di notizie in merito, dal comunicato del cast dei film che manifestava la vicinanza a Gunn pur prendendo le distanze dai tweet alle dichiarazioni di Dave Bautista (il Drax del Marvel Cinematic Universe) che palesava l'intenzione di non firmare il contratto nel caso in cui lo script del terzo film non fosse stato quello di Gunn e metteva in dubbio la sua permanenza all'interno del cast dato che "non sono sicuro di avere ancora voglia di lavorare per la Disney". 

Vedremo cosa succederà, di certo ad oggi c'è il fatto che Guardiani della Galassia vol. 3 è al momento sospeso, il giorno di uscita è stato spostato in data da destinarsi e nessuno conosce la data di inizio riprese. 

Ma possiamo essere certi che Disney non si lascerà scappare un tassello così importante dell'universo Marvel, con dei personaggi che sono diventati in breve tempo tra i più amati dell'MCU dai fan di tutto il mondo e che economicamente finora sono costati 370 milioni di dollari... ma ne hanno incassati più di 1 miliardo e 600 milioni. 


Dal punto di vista aziendale è un tesoro da non sottovalutare, tutto sta a vedere come reagirà il pubblico dopo questa vicenda che finora non ha fatto del bene a nessuno: né a Gunn, né a Disney, né ai fan e tanto meno al Cinema.

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

articoli

articoli

articoli

Lascia un commento



15 commenti

Valentino Palazzo

5 anni fa

Non potrei chiedere di meglio...o quasi

Rispondi

Segnala

Per quanto noi fan appassionati possiamo essere affezionati a Gunn, penso che siamo solo una piccola fetta, rispetto al grande pubblico che comunque andrebbe a vedere il film e non sa neanche dell'esistenza del regista. Sicuramente il film verrà qualitativamente inferiore rispetto agli altri 2 e avranno difficoltà a trovare un sostituito perché nessuno vuole assumersi questa responsabilità, ma è il male minore. Se la Disney cambiasse idea riguardo al licenziamento (cosa che non credo proprio che accadrà), creerebbe un precedente e perderebbe credibilità come azienda.

Però non riesco a smettere di sperare come te.

Rispondi

Segnala

Riccardo Sacchi

5 anni fa

davvero... a sto punto tanto vale riassumerlo alla regia.

Rispondi

Segnala

Il Cionco

5 anni fa

Concordo in tutto!
Non usare il suo script potrebbe essere un grosso errore

Rispondi

Segnala

iena plinsky

5 anni fa

Spero davvero! Sarebbe un peccato

Rispondi

Segnala

Francesca Sica

5 anni fa

Forse perché era un film corale e il gruppo dei guardiani non poteva esprimersi al 100%, era comunque limitato sia dai tempi delle scene che dall'interazione con altri personaggi dell'MCU, a mio parere.

Rispondi

Segnala

Mattia Landoni

5 anni fa

Anche io son d'accordo.. Il secondo non è stato all'altezza della mie aspettative

Rispondi

Segnala

Menomale hahah!

Rispondi

Segnala

Mr Blonde

5 anni fa

Non sei strano, anche io sono d'accordo con te.

Rispondi

Segnala

Marco Natale

5 anni fa

Si ma non è da sottovalutare la regia. Senza la supervisione di Gunn nel dirigere gli attori e la troupe sarà comunque diverso nonostante ci sia la sua sceneggiatura. Il fatto è che questo cambiamento non si sa se sarà in meglio o in peggio

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni