close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

Nuovo DPCM: al vaglio misure per riaprire cinema e teatri

In concomitanza del nuovo DPCM si stanno passando al vaglio nuove misure per favorire gradualmente la riapertura di cinema e teatri.

 

Il Ministro per i Beni e le Attività Culturali Dario Franceschini si è confrontato col Comitato Tecnico Scientifico per comprendere quali possano essere le misure più opportune per avviare e per favorire una riapertura in sicurezza.

 

Qualora dovesse avvenire la riapertura (nelle sole zone gialle) si ipotizzerebbero due date: la prima è il 27 marzo in concomitanza della Giornata Mondiale del Teatro; la seconda è il 6 aprile (fine della validità del DPCM) e il tutto dipenderà dall'andamento della curva epidemiologica. 

 

I protocolli di sicurezza saranno tuttavia molto stringenti: secondo alcune indiscrezioni, la capienza massima per gli spettacoli e le proiezioni al chiuso sarà di 500 posti mentre per gli spettacoli e proiezioni all'aperto sarà di 1500 posti.

 

I biglietti saranno nominali per favorire il contact-tracing, con posti disposti a scacchiera.

Sarà obbligatorio tenere la mascherina - secondo il Comitato Tecnico Scientifico prima e l'associazione di categoria poi, dovrà essere l'ormai conosciuta Ffp2 - e verrà misurata la temperatura degli spettatori stessi che non dovrà superare i 37.5 gradi. 

 

 

 


Secondo il quotidiano La Nazione l'elenco dei partecipanti alla proiezione dovrà essere in possesso della struttura per almeno due settimane per poter facilmente risalire ai casi positivi alla COVID-19 nei giorni successivi alla partecipazione dell'evento stesso.

 

Gli orari di proiezione cinematografica e degli spettacoli teatrali stessi dovranno tassativamente rispettare il coprifuoco serale delle ore 22. 

 

È una strada impervia e complessa ma si spera quanto prima di poter tornare in una sala cinematografica per poter ricominciare a vivere una parvenza di normalità e per rilanciare l'industria cinematografica tutta, dalla produzione alla distribuzione e tutto l'indotto, che ormai da 12 mesi versa in condizioni davvero critiche. 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

articoli

news

Lascia un commento



close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni