close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

Bong Joon-ho Presidente di Giuria alla Mostra di Venezia 2021

Sarà Bong Joon-ho il Presidente della Giuria della 78ª edizione della Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia il prossimo settembre: è la prima volta per un regista sudcoreano. 

 

Bong Joon-ho è entrato di prepotenza nella Storia del Cinema con Parasite giusto un anno fa: dopo aver vinto la Palma d'oro a Cannes 2019 il suo è stato il primo film in lingua straniera a vincere l'Oscar come Miglior Film in quasi un secolo di Academy Awards, oltre ad altre tre statuette per la Regia, la Sceneggiatura Originale e il Film Internazionale. 

 

"La Mostra Internazionale d'arte cinematografica di Venezia porta con sé una storia lunga e variegata, e sono onorato di essere intrecciato alla sua bellissima tradizione cinematografica", ha detto Bong Joon-ho in una dichiarazione. 

"In qualità di Presidente della Giuria - e soprattutto come cinefilo di lunga data - sono pronto ad ammirare e applaudire tutti i grandi film selezionati dal festival.

Sono pieno di speranza ed eccitazione."

 

Il direttore artistico di Venezia Alberto Barbera nella dichiarazione ha osservato che

"La prima notizia positiva riguardo alla 78ª Mostra del Cinema di Venezia è che Bong Joon-ho ha accettato con entusiasmo di presiedere la giuria" definendo il regista come "una delle voci più autentiche e originali del Cinema mondiale".

 

“Gli siamo immensamente grati per aver accettato di mettere la sua passione di cinefilo attento, curioso e spregiudicato al servizio della nostra Mostra”, ha aggiunto Barbera.

"È un piacere e un onore poter condividere la gioia di questo momento con gli innumerevoli estimatori, in tutto il mondo, dei suoi straordinari film".

 

 

 

Noto per le sue storie che affrontano questioni sociali attraverso drammi personali, Bong Joon-ho è stato un'icona del Cinema coreano sin dall'affascinante e inquietante Memorie di un assassino, film del 2003 distribuito in Italia con colpevole ritardo solo nel 2020, dopo lo strepitoso successo mondiale di Parasite.  

 

Dopo l'allegorico The Host è stata la volta del fantascientifico cinecomic Snowpiercer con un cast internazionale formato da Chris Evans, John Hurt, Tilda Swinton, Ed Harris e Octavia Spencer, che ha segnato il grande successo internazionale di Bong Joon-ho.

 

Nel 2017 il regista ha diretto ancora la Swinton, questa volta affiancata da Paul Dano e Jake Gyllenhaal in Okja, film distribuito su Netflix; qui potete ripercorrere meglio la sua carriera.

 

Ma è stata la clamorosa accoglienza riservata a livello globale a Parasite a lanciarlo definitivamente nell'Olimpo del Cinema, aprendo le porte dei botteghini internazionali agli autori sudcoreani prima che la COVID-19 costringesse tutti a chiudere le sale frenando la wave che era partita. 

 

La Mostra di Venezia nel 2020 ha realizzato la straordinaria impresa di essere stato l'unico festival internazionale di alto livello a tenere un'edizione fisica e non online, nonostante sia stata più contenuta del solito: la 77ª edizione ha visto vincere il Leone d'oro Nomadland, di Chloé Zhao con Frances McDormand. 

 

La 78ª edizione della Mostra di Venezia si svolgerà dall'1 all'11 settembre 2021. 

 

Sperando che per quella data la pandemia sia già soltanto un brutto ricordo. 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

news

Lascia un commento



close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni