close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#articoli

The Beach ed il cinema che distrugge la natura

Forse la sensibilità per l'ambiente Leonardo DiCaprio la sviluppò su questo set...

L'isola fu inizialmente scelta dai sopralluoghi della Fox non tanto per la sua bellezza naturale, ma piuttosto pensando al potenziale ripensamento del paesaggio...
La sceneggiatura richiedeva una radura sulla spiaggia grande abbastanza per giocare a calcio: la ottennero grazie al lavoro dei bulldozer che abbatterono un mucchio di alberi autoctoni e la vegetazione.

Piantarono anche un centinaio di alberi di palma non nativi solo per avere il "giusto look", introducendo in sostanza una specie esotica per l'isola che avrebbe minacciato di cambiare l'habitat per sempre.


Ma il vero danno ci fu quando la produzione lasciò l'isola: quando le normali tempeste stagionali colpirono la spiaggia come al solito le dune di sabbia non avevano la tutela della loro vegetazione naturale... e crollarono quindi immediatamente in mare, danneggiando la fragile barriera corallina.

 

 

 

Gli ambientalisti si indignarono e accusarono il governo thailandese di aver fatto ottenere alla Fox dei permessi che solitamente non venivano rilasciati...
e in effetti si scoprì in seguito che la Fox aveva donato l'equivalente di 100.000 dollari al Royal Forestry Development in Thailand, quando la tassa normale per le riprese sull'isola era di appena... 1000 dollari!

Fu intentata poi un'azione legale contro la Fox e contro alcuni funzionari governativi thailandesi, e sette anni più tardi il giudice condannò lo studio hollywoodiano per l'inutile distruzione ecologica e ordinò loro di riparare tutti i danni ambientali a Maya Bay


Non si seppe più nulla in proposito, se non che la spiaggia di Ko Phi Phi Lee fu quasi spazzata via dallo tsunami che colpì l'oceano indiano il 26 dicembre 2004, e che dopo una faticosa ricostruzione naturale le autorità thailandesi decisero nel 2017 di tenerla chiusa al pubblico per 4 mesi all'anno. 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

News

AnimalinelCinema

CineFacts

Lascia un commento



50 commenti

Francesco Alfi

1 anno fa

Un vero scempio. Dovrebbero davvero vergognarsi. Tutto ciò per un film. E probabilmente dovuto anche alla svogliatezza o mancata capacità di trovare una location adatta. Perché in numerosi altri film o serie tv son riusciti a trovare location adatte a volte sì con la fortuna, ma spesso con le capacità del team scenografico o quant'altro.

Rispondi

Segnala

Angela

1 anno fa

Credo che la spinta ecologista di DiCaprio sia dovuta a tutto ciò. Non lo biasimerei. 
Per quanto riguarda la Fox, invece, tutti i soldi del mondo non ripagheranno il danno procurato volontariamente (se hanno donato una somma pari a cento volte quella dovuta è perché erano ben consapevoli).
Non guarderò mai più questo film con gli stessi occhi :(

Rispondi

Segnala

Matteo Curto

1 anno fa

Una sera con amici decisi di passare la notte insonne su Netflix. Uno dei film prescelti per la visione fu proprio The Beach. Spinsi personalmente per guardarlo visto che non l'avevo mai visto e non so perché, complice anche la presenza del buon Leo, mi intrippava. Alla fine del film realizzai che sarebbe stato meglio dormire

Rispondi

Segnala

Ire Ne

1 anno fa

Pirandello questo lo aveva previsto nel 1916 nei quaderni di serafino gubbio

Rispondi

Segnala

Roberto Rotondo

1 anno fa

Passatemi il termine: che coglio**

Rispondi

Segnala

Arianna

1 anno fa

Che poi, scusate ma devo dirlo, a me questo film non è piaciuto per niente, non ci ho trovato niente di mitico, ma l'ho visto molto tempo fa e lo ricordo appena... Sicuramente non vale la pena distruggere un bellissimo posto come questo per un film, qualsiasi film.

Rispondi

Segnala

Nuriell

1 anno fa

Ok che erano ancora gli anni 2000 ma danni di questo tipo già allora credo avrebbero dovuto destare più scalpore, oggi sarebbero un colpo incredibile all'immagine di qualsiasi compagnia.

Rispondi

Segnala

Chiara Cesarano

1 anno fa

Strano che Di Caprio non abbia detto nulla a riguardo, essendo un fervente ecologista.

Rispondi

Segnala

iena plinsky

1 anno fa

Distruggere un ecosistema per un film del genere... roba da matti 😢

Rispondi

Segnala

Matteo Sinigaglia

1 anno fa

Mamma mia, le devastazioni del cinema...

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni