close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#articoli

Frank Sinatra in Die Hard

Frank Sinatra non è sicuramente l'uomo che viene in mente quando pensi ai film della serie Die Hard... 

 

All'inizio della sua carriera cinematografica Sinatra veniva spesso scelto per ruoli in cui doveva cantare, ovviamente,  anche se è poi riuscito a togliersi di dosso la nomea di "cantante che recita" e si è fatto un nome come attore vero, vincendo anche un Oscar come Migliore Attore non Protagonista nel 1954, per la sua prova in Da qui all'eternità.

Ma perché Sinatra doveva interpretare il duro John McClane?!

 

 

 

 

La "colpa" è di un libro: Nothing Lasts Forever, di Roderick Thorp, è l'opera letteraria su cui si basava inizialmente la sceneggiatura del primo Die Hard (da noi intitolato Trappola di Cristallo) ed era il seguito di un altro libro dello stesso autore: The Detective

Da quel libro, uscito nel 1966, fu tratto un film nel 1968 dal titolo omonimo (in italiano è Inchiesta Pericolosa), per la regia di Gordon Douglas e con protagonista... Frank Sinatra! 
Ecco l'inghippo, dunque. 
Trappola di Cristallo non comparve sulle scrivanie dei produttori fino al 1987, e quando decisero di avviare la produzione si resero conto che, essendo tecnicamente un sequel, erano costretti ad offrire la parte all'ormai 73enne cantante italo-americano. 

 

Sinatra ovviamente declinò l'offerta e gli sguardi dei produttori si spostarono su Arnold Schwarzenegger, trasformando il film in un sequel di Commando.

Ma anche Schwarzy rifiutò e così, finalmente, il ruolo venne proposto a Bruce Willis, non prima di cambiare il nome del personaggio da Joe Leland a John McClane e di rivoluzionare la storia per evitare collegamenti con l'altro film.

 

 

 

 

 

Willis non era esattamente il tipo di persona che lo studio sperava di avere per quel ruolo dato che all'epoca, e scriverlo oggi fa sorridere, era principalmente conosciuto per le commedie e non per i film d'azione. 
Ma dovettero accontentarsi. 

 

Il film andò benissimo e con un budget di soli 28 milioni di dollari ne incassò 140 (circa 268 milioni di oggi), ottenne 4 nomination agli Oscar e in generale fu accolto benissimo dalla critica e dal pubblico, dando vita ad uno dei personaggi più famosi di Willis e a ben 4 sequel. 


Forse, con Sinatra non sarebbe stata la stessa cosa. 

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

AlcinemaconCineFacts

CineFacts

Articoli

Lascia un commento



89 commenti

Marco Natale

11 mesi fa

E' una delle situazioni più bizzarre che abbia mai sentito

Rispondi

Segnala

Joe Riga

1 anno fa

He did it in his Waaaaaay🎶

Rispondi

Segnala

RustCohle

1 anno fa

Frank Sinatra?? Ma sul serio? 😂

Rispondi

Segnala

Luca Porcino

1 anno fa

bomba! fortuna per il vecchio Bruce.

Rispondi

Segnala

Davide Redentori

1 anno fa

Ahahahahahah... 😂

Rispondi

Segnala

Daniele Veroli

1 anno fa

Che intreccio 😂

Rispondi

Segnala

Claudio Sicari

1 anno fa

Sinatra? Cos...

Rispondi

Segnala

Andrea Lucietti

1 anno fa

Altro film da recuperare...

Rispondi

Segnala

Angelo Di Domenico

1 anno fa

Amo Bruce Willis, adattissimo in quel ruolo, amo quel film perché adoro il fatto che sia bloccato in un grattacielo e debba salvarsi usando "l'intelligenza", cazzuto. Yippee-Ki-yay mother fucker (anzi, Mr.Falcon, solo chi ha visto l'intervista al Letterman show può capire, con Bruce papa)

Rispondi

Segnala

Samantha Mandurino

1 anno fa

L'immagine di Sinatra bello maturo, in canotta, mezzo sporco e scorticato, al posto di Willis, si sta diffondendo nella mia testa...e questa cosa non mi piace

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni