close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#articoli

Baby Driver e l'importanza della musica

Il film di Edgar Wright è completamente costruito sulla musica: Baby Driver, film del 2017, pone al centro la colonna sonora in maniera del tutto originale. 

 

Un cast di tutto rispetto - il protagonista Ansel Elgort è affiancato dai premi Oscar Kevin Spacey e Jamie Foxx nonché da Jon Hamm, Lily James e Jon Bernthal - in una storia di fughe ad altissima velocità e rapine che non sempre vanno come dovrebbero andare. 

 

Il regista ha scelto di girare e montare il film rendendo viva la colonna sonora: già dalla scena del primo inseguimento si può notare come non ci sia niente che non sia accuratamente sincronizzato. 

Non solo gli stacchi di montaggio, ma addirittura gli spari durante la rapina in banca, l'allarme del mezzo di lavoro che si sposta e sul finale il passaggio delle colonne di cemento armato nel parcheggio e il cicalino che segnala l'apertura delle portiere: tutto è perfettamente a ritmo. 

 

 

 

Come se non bastasse, Wright ha scelto di far immergere lo spettatore ancora di più nel film mediante una trovata originale. 

Il protagonista Baby non si separa mai dai suoi auricolari e ha una quantità indefinita di iPod: soffrendo di acufene, la musica lo aiuta a sentire meno il dolore e il fastidio. 

 

 

 

Ora mettetevi degli auricolari e ascoltate la scena qui sopra. 

 

È il primo incontro tra Baby e Debora, e a 00:18 lui toglie l'auricolare sinistro per parlarle: potete accorgervi che la canzone che sta ascoltando va avanti solo sul canale destro, esattamente come se anche noi sentissimo quello che sente lui. 

 

La stessa cosa accade in un'altra scena, quella in cui Griff (Jon Bernthal) si spazientisce e va a infastidirlo. 

 

 

 

 

La scena inizia con una musica di sottofondo che noi pensiamo essere extradiegetica, esterna quindi a ciò che succede nel film. 

Ma quando Griff si avvicina a Baby e a 00:40 gli toglie un auricolare, ci accorgiamo che in realtà stavamo ascoltando la canzone mandata in play dall'iPod di Baby: un po' di sano Egyptian Reggae anche per noi che prosegue solo sul canale audio che rispecchia l'auricolare ancora nell'orecchio del protagonista. 

 

Non male come cura dei dettagli, no? 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

CineFacts

CineFacts

CineFacts

Lascia un commento

10 commenti

Ilaria Ciciori

16 ore fa

Ho visto questo film ieri sera perché mi ricordavo che l’avevi consigliato tu. L’ho adorato! Pazzesco sotto ogni punto di vista :)

Rispondi

Segnala

Giulio Scervino

4 mesi fa

Devo recuperarmi al più presto il film, questa è una trovata troppo simpatica ahah

Rispondi

Segnala

Daniele Vassalli

4 mesi fa

Davvero un bel film, colonna sonora fantastica, peccato per il "combattimento" finale che ho trovato un po' troppo esagerato rispetto a tutto il film

Rispondi

Segnala

Arkantos

4 mesi fa

Appena visto il film per la prima volta, ovviamente con le cuffie per verificare di persona, e ho trovato in effetti molto carina questa trovata.

Rispondi

Segnala

Nicolò Murru

4 mesi fa

Edgar Wright fa solo film belli.

Rispondi

Segnala

Luca Buratta

4 mesi fa

Edgar Wright è un grande, grande regista. Il montaggio a ritmo di musica è una sua peculiarità, fin dalla bellissima scena nel pub in Shaun of the dead con i Queen sotto, ma in generale tutto il montaggio nei suoi film sembra seguire un ritmo scandito da un metronomo. Chiaramente in questo film il tutto è accentuato. A volergli trovare un difetto, parte a bomba con i primi quindici meravigliosi minuti, poi il resto non sempre si mantiene su quel livello. Parliamo comunque di un film molto divertente e sicuramente consigliato a chi cerca qualcosa di leggero e godibile ma comunque di ottimo livello visivo e sonoro. Questa chicca dei canali audio non la conoscevo, ma non mi sorprende, dato il livello assurdo di cura e dettaglio nei film di Wright.

Rispondi

Segnala

Nuriell

4 mesi fa

Baby Driver, uno dei film pià sottovalutati di tutti i tempo, fino a che Baby è in macchina il film è una figata, appena mette un piede fuori dall'auto diventa insostenibile, risultato 20 minuti divini e tutto il resto da buttare.

Rispondi

Segnala

Luca Buratta

4 mesi fa

Nuriell
Non sono d'accordo, nel senso che per me è divino mentre sono in auto, ma godibile anche quando sono fuori. Sì, non sarà rivoluzionario nella trama né nella caratterizzazione dei personaggi ad esclusione del protagonista, ma ha un bel ritmo, una bella sceneggiatura. Chiaramente il film esiste per le scene in auto, ma anche il resto, il riempitivo diciamo, è di buon livello.

Rispondi

Segnala

Nuriell

4 mesi fa

Luca Buratta
Guarda, pensavo che i due pensioeri fossero più o meno egualmente distribuiti ma tra tutti coloro che conosco in real life che lo hanno visto non ho trovato nessuno a cui Baby Driver sia piaciuto al di fuori delle scene di guida, il giudizio unanime è che sia veramente brutto, e visto che si passa da ragazzi di 20 anni a uomini di oltre 50 non posso dire che sia una cosa dovuta a qualcosa di semplicemente soggettivo.

Rispondi

Segnala

Luca Buratta

4 mesi fa

Nuriell
Io sono un fanboy di Edgar Wright, quindi forse lo guardo con gli occhi dell'amore, o gli occhi di Simon Pegg davanti ad una pinta. A me ha divertito parecchio quando l'ho visto, anche alla seconda e terza visione. Anche perché io sono dell'idea che un film che si pone un obiettivo ben preciso, se ben girato, possa vivere anche senza grossi spunti e sopravvivere anche a qualche mancanza, purché raggiunga il suo obiettivo; Baby Driver vuole essere un film scanzonato e divertente, che punta tutto sulle scene in auto e sul montaggio tipico dei film di Wright, in questo senso può essere un manifesto della sua estetica. L'obiettivo direi che lo raggiunge, quindi anche se soffre (vero, ma credo sia una cosa voluta, pensando anche ai lavori precedenti del regista) di bruschi cali di ritmo e qualche superficialità sparsa, per me è decisamente un bel film.

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni