close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#articoli

La sceneggiatura di Kubrick di 60 anni fa

Lo script da tempo perduto di Stanley Kubrick, Burning Secret, è stato venduto all'asta da Bonhams, New York, il 20 novembre 2018 per circa 42.000 euro. 

 

La sceneggiatura, che è stata certificata dagli esperti di Kubrick, si dice che sia praticamente completa e la cosa fa sorgere automaticamente una domanda: potrebbe entrare in produzione oggi? 

 

 



Grazie allo sforzo congiunto di Peter Bogdanovich con alcuni studios americani e francesi e una spinta finale di Netflix, da poco possiamo ammirare un film di Orson Welles che era rimasto incompiuto...

Certo, le differenze ci sono: The Other Side of the Wind non doveva essere girato da zero. 
Però.

Burning Secret è l'adattamento di un racconto dello scrittore austriaco Stefan Zweig, pubblicato la prima volta nel 1911.

Nell'adattamento di Kubrick, un venditore di assicurazioni fa amicizia con un ragazzo di 10 anni in un resort termale, così da poter sedurre la madre sposata del bambino.

 

Nell'originale di Zweig la trama è ambientata in Austria, ma la sceneggiatura di Kubrick trasferisce la storia nell'America degli anni '50 con personaggi americani.

 

Il regista lo scrisse nel 1956 assieme al romanziere americano Calder Willingham (Il Laureato), con il quale collaborò su Orizzonti di Gloria un anno dopo. 

Lo script era stato opzionato dalla MGM, sulla sceneggiatura si può vedere il logo dello studio in bella mostra, e il manoscritto è datato 24 ottobre 1956, quando Kubrick era ancora agli inizi della sua carriera, avendo a curriculum in quel momento soltanto Paura e Desiderio, Il Bacio dell'assassino e Rapina a Mano Armata. 


Non era ancora lo Stanley Kubrick idolatrato e ammirato in tutto il mondo. 

Attualmente pare che la MGM stia "esaminando la questione internamente", per usare le parole di un executive dello studio; la famiglia di Kubrick non detiene alcun diritto.

 

 

 

 

Non è del tutto chiaro perché il film non vide la luce in quel periodo, ma i biografi hanno ipotizzato che potrebbe essere dovuto a una disputa contrattuale causata dal lavoro di Kubrick su Orizzonti di Gloria, targato United Artists.

 

Gli studiosi di Kubrick hanno anche affermato che forse per l'epoca l'argomento era fin troppo audace: passione, adulterio, e la presenza di un bambino di 10 anni.
L'accademico Nathan Abrams dichiarò a The Guardian che il progetto potrebbe essere stato vittima del famigerato Codice Hays, quella serie di "norme di comportamento" che regolavano il codice di condotta per i film prodotti a Hollywood tra il 1934 e il 1967.

 

"Il bambino agisce da inconsapevole intermediario tra la madre e il suo aspirante amante, creando una storia inquietante carica di sessualità e con il tema dell'abuso di minori che si agita sotto la sua superficie."  

 

Abrams ha descritto Burning Secret come "l'inverso di Lolita", l'adattamento di Kubrick del controverso classico di Vladimir Nabokov.

 

 

"In Burning Secret il personaggio principale fa amicizia con il figlio per arrivare alla madre.

In Lolita, sposa la madre per raggiungere la figlia. Penso che con le norme vigenti a Hollywood nel 1956 sarebbe stato difficile produrlo. 

Ma è anche vero che allo stesso Kubrick riuscì di girare Lolita nel 1962"

 

 

Una trama del genere potrebbe essere problematica anche per gli studios di oggi, magari un indie potrebbe essere più adatto.  

Deadline ha raggiunto telefonicamente il compositore candidato all'Oscar Gerald Fried in merito al progetto.

 

Fried è stato amico di Kubrick per tutta la vita ed è stato il compositore dei suoi primi cinque film, tra cui Rapina a Mano Armata e Orizzonti di Gloria.

"Siamo cresciuti come amici insieme a New York", ha raccontato, 

 

"Ho fatto cinque film per lui quindi era naturale discutere delle possibilità musicali per questo film.

 

Non mi ha mai chiesto di restituire la sceneggiatura, quindi l'avevo aggiunta alla grande pila di progetti che avevo nel mio appartamento.

Ho molte lettere e fotografie di Stanley. Se mai faranno una versione cinematografica della sceneggiatura mi piacerebbe essere considerato per il ruolo di compositore,"

 ha concluso ridendo il musicista, oggi novantenne.  

 

 

 



Da quando la sceneggiatura è venuta alla luce qualche mese fa, il figlio di Fried Joshua, che gestisce l'archivio cinematografico del padre, è stato contattato da alcuni professionisti del cinema tra cui Jan Harlan, ex cognato di Kubrick e produttore di Shining, Barry Lyndon e Full Metal Jacket.

 

Harlan, il fratello della moglie di Kubrick Christiane, è stato anche produttore esecutivo di A.I. - Intelligenza Artificiale, il film di fantascienza che Kubrick aveva messo in moto ma che fu girato solo dopo la sua morte da Steven Spielberg.

 

Tuttavia, Harlan ha dichiarato in seguito che a 82 anni il suo periodo da produttore è ormai alle spalle.

 

"Per quanto ne so, questo è l'unico manoscritto di Burning Secret", ha detto Joshua Fried.

 

"Ci sono alcune parti che potrebbero sembrare un po' datate, ma l'epilogo è molto forte. Solidifica la trasformazione del bambino e solidifica la sua relazione con tutti gli adulti.


Prima del finale il bimbo è sconcertato dal loro comportamento.

Un sacco di significato è racchiuso in quell'unico momento. Il progetto ha anche un forte legame con Eyes Wide Shut per quanto riguarda il sesso e il mistero".

 

Se è vero che l'argomento potrebbe ancora turbare alcuni spettatori, rendere giustizia a un progetto di Stanley Kubrick oggi è senza dubbio la sfida più difficile da superare.

Ed è certo che in un questo periodo un film del genere non sia tra i primi pensieri di uno studio hollywoodiano. 

 

Vedremo mai Burning Secret in sala, secondo voi? 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Cinerama

News

Cinerama

Lascia un commento



12 commenti

Nicolò Murru

1 anno fa

Senza Kubrick, non avrebbe senso farlo.

Rispondi

Segnala

lycorisra9

1 anno fa

Penso sia meglio evitare. Kubrick è un mito che non ci tornerà indietro e va bene così, apprezziamo tutti i lasciti. E proprio perché li apprezziamo e sono suoi, non è il caso che nessuno profani niente. Sarebbe indubbiamente interessante da guardare, ma.... no.

Rispondi

Segnala

BubbleGyal

1 anno fa

Ecco facciamo nascere film da nuove sceneggiature piuttosto che mettere mano a quelle già esistenti turbando tutti con remake e reboot fiacchi.

Rispondi

Segnala

OldBoy

1 anno fa

Ma perchè bisogna fare una forzatura del genere? Lasciatela sceneggiatura e basta, non ha senso farne un film

Rispondi

Segnala

Lorenzo Nuccio

1 anno fa

Sarebbe davvero interessante. Ovviamente non si può pretendere che la pellicola sia proprio come Kubrick la immaginò, ma una sceneggiatura del genere nelle mani di un regista come Lars Von Trier potrebbe essere qualcosa di veramente bello

Rispondi

Segnala

Claudio Serena

1 anno fa

"Fare un film su una sceneggiatura di Kubrick? Non scherziamo!
Molto meglio fare un reboot/remake/prequel/sequel!"
(pensiero dell'attuale mercato cinematografico)

Rispondi

Segnala

Dalila Croce

1 anno fa

Molto interessante!! La speranza è che venga messo nelle mani giuste e che non esca qualcosa di dozzinale. Speriamo in bene...

Rispondi

Segnala

Peter from Space

1 anno fa

Veramente interessante! Se affidano il progetto a qualcuno di capace può uscirne qualcosa di interessante

Rispondi

Segnala

Angela

1 anno fa

Se dessero la sceneggiatura in mano a un buon regista e se non commercializzassero la cosa (azzardo), potrebbe uscire qualcosa di carino... se no rovinerebbero il lavoro di Kubrick, non potrei immaginare le sale vuote con una sua sceneggiatura 😥

Rispondi

Segnala

Stanley K.

1 anno fa

Prima o poi sono certo che lo gireranno..e che ne rimarremo ampiamente delusi..!

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni