close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#articoli

Il buono, il brutto, il cattivo e la dinamite

Sergio Leone e il ponte esploso prima del previsto

Il ponte di una famosa scena de Il buono, il brutto, il cattivo era un vero ponte transitabile in legno e pietra, e ci vollero quindici giorni per costruirlo la prima volta.

 

L'artificiere del set, per quanto bravissimo, non aveva però mai avuto a che fare con un'esplosione di quelle dimensioni e quindi la produzione chiese aiuto all'esercito spagnolo... 

 

Secondo quanto raccontato da Eli Wallach, il "Brutto" del film, Sergio Leone chiese al capitano dell'esercito spagnolo di innescare la miccia per far saltare il ponte, un po' per la maggiore esperienza e un po' come segno di gratitudine per la collaborazione ricevuta dall'esercito durante le riprese del film. 

 

 



L'accordo era che una volta sentito "Vai" alla ricetrasmittente il capitano dell'esercito avrebbe premuto il pulsante per far esplodere le cariche di tritolo piazzate sotto il ponte, ma sulla stessa frequenza parlavano tra di loro anche le maestranze del film.

 

A un certo punto nel mezzo di un discorso tra di loro qualcuno rispose "Vai!" a un altro: il capitano pensò che fosse il segnale prestabilito e fece partire le cariche quando le varie cineprese piazzate per la scena non stavano girando!

 

Panico.

 

Sergio Leone era così incazzato che licenziò il tecnico responsabile, ma il capitano era così dispiaciuto per quello che era successo che propose un patto a Leone: l'esercito avrebbe ricostruito il ponte per farlo saltare di nuovo a condizione che il tecnico venisse ri-assunto. 

 

Il regista fu d'accordo, il tecnico fu riassunto e perdonato, il ponte fu ricostruito in soli nove giorni e la scena fu girata con lo spettacolare effetto che possiamo oggi vedere nel film.

 

 


Non senza qualche altro problema, però: se fate attenzione potete notare che un pezzo di ponte passa a circa un metro dalla testa di Clint Eastwood


Lui ed Eli Wallach se la cavarono solo perché Eastwood insistette per posizionarsi ad una distanza che riteneva più sicura, raccontò in seguito Wallach che

"Se ci fossimo messi dove voleva Leone, probabilmente non sarei qui a raccontarvelo..."

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

News

Articoli

Articoli

Lascia un commento



6 commenti

Pietro Pagano

5 anni fa

quasi al livello della mia battuta😉

Rispondi

Segnala

Giuliana Zaccarini

5 anni fa

😂😂😂 genio

Rispondi

Segnala

Teo Youssoufian

5 anni fa

aaaaaaah ahahahah beh allora hai perfettamente ragione 😂

Rispondi

Segnala

Roberto Rotondo

5 anni fa

Mi riferivo al fatto che gli attori stavano quasi per rimetterci la pelle 😅

Rispondi

Segnala

Pietro Pagano

5 anni fa

repetita iuvant?

Rispondi

Segnala

Teo Youssoufian

5 anni fa

insomma... in realtà il caro Stanley chiese al Sergione nazionale più di un consiglio in carriera 😉

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni