close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#articoli

Mission: Impossible: l'unica saga che migliora con l'età

La saga cinematografica di Mission: Impossible è iniziata quasi 25 anni fa: era il 1996 quando Brian De Palma portò sul grande schermo le gesta dell'agente Ethan Hunt dell'IMF - Impossible Mission Force - una spia interpretata da Tom Cruise che doveva risolvere situazioni apparentemente impossibili. 

 

Mission: Impossible nacque in televisione nel 1966, con una serie che proseguì per 7 stagioni fino al 1973, tutte trasmesse da CBS. 

 

Nel 1988 ci fu un revival sella serie, trasmessa da ABC per sole due stagioni, e infine gli agenti impossibili sbarcarono sul grande schermo. 

 

Nella Storia del Cinema sono ormai parecchi i franchise miliardari che accompagnano gli spettatori negli anni e che sono formati da più di tre film: da Guerre Stellari a Harry Potter, dai film del Marvel Cinematic Universe a quelli di 007 sono noti in tutto il mondo e ogni volta si parla di record di incassi. 

 

Ma spesso la qualità non va di pari passo con il numero dei film. 

Mission: Impossible è un caso a parte. 

 

La saga si trova infatti solo al 16° posto degli incassi cinematografici dei franchise, sorpassata dai dinosauri di Jurassic Park e World, dai Pirati dei Caraibi, dai Transformers e anche dai quattro film di Cattivissimo Me, ma a differenza delle saghe che gli stanno sopra in termini economini può vantare un apprezzamento della critica che continua a salire di film in film. 

 

 

 

Il primo Mission: Impossible del 1996, nonostante avesse alla regia un Maestro come Brian De Palma, venne accolto tiepidamente dalla critica.

 

Il film mostra ora un 64% di recensioni positive su Rotten Tomatoes con una media voto del 6 su 10; fu però un successo al botteghino e incassò quasi mezzo miliardo di dollari a fronte di un budget di 80 milioni. 

 

 

 

Il secondo, uscito nel 2000, vedeva il grande John Woo alla regia del suo quarto film hollywoodiano.

 

Il film costò 125 milioni e incassò 90 milioni in più del precedente, ma al pubblico piacque poco e alla critica ancora meno; in questo caso le recensioni positive si abbassano al 57% e la media voto scende a 5,96 su 10.

 

 

 

Dal terzo film in poi le cose cambiano. 

 

Il film del 2006 è l'esordio alla regia di J.J. Abrams, costa 150 milioni, non arriva ai 400 di incasso ma risulta essere il più gradito: la media voto è 6,60 su 10 e le recensioni possitive salgono al 71%. 

 

 

 

Per la saga è iniziata la parabola ascendente: nel 2011 esce Mission: Impossible - Protocollo fantasma diretto da Brad Bird, al suo primo lungo live action dopo aver diretto Il Gigante di Ferro, Gli Incredibili e Ratatouille. 

 

Il film sfiora i 700 milioni di dollari di incasso - su un budget di 145 - e questa volta conquista tutti: le recensioni possitive arrivano al 94% e il voto sale fino a 7,70 su 10. 

 

 

 

Quattro anni più tardi è la volta di Mission: Impossible - Rogue Nation. 

 

Il film diretto da Christopher McQuarrie incassa quasi come il precedente e guadagna un 93% di recensioni positive con una media voto del 7,50 su 10. 

 

 

 

E arriviamo così al 2018 e a Mission: Impossible - Fallout, sesto e per ora ultimo film della saga, che vede ancora McQuarrie in regia. 

 

Il film è il più caro del franchise con quasi 180 milioni di budget, ma è anche quello che incassa più di tutti: 791 milioni di dollari al botteghino mondiale. 

 

Caso più unico che raro per un franchise arrivato al sesto film Fallout è anche quello che riscontra i pareri più positivi di critica e pubblico: le recensioni sono quasi unanimi con un altissimo 97% di critiche positive e il voto è un ottimo 8,40 su 10. 

 

 

 

 

Nella Storia di Hollywood succede di solito il contrario, ma Mission: Impossible tiene fede al proprio nome anche nella reazione di pubblico e critica e ogni film che esce sembra esssere migliore del precedente. 

 

Riuscirà il prossimo Mission: Impossible 7 - diretto sempre da McQuarrie - a far salire ancora una volta l'asticella? 

 

Lo sapremo tra qualche mese! 

 

Become a Patron!

 

Ti è piaciuto questo articolo? Sappi che hai appena visto il risultato di tanto impegno, profuso nel portarti contenuti verificati e approfonditi come meriti!

Se vuoi supportare il nostro lavoro perché non entri anche tu tra Gli Amici di CineFacts.it?

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Articoli

Articoli

Articoli

Lascia un commento



1 commento

iguantz

10 mesi fa

questo articolo mi ha messo la curiosità di vedere gli utlimi due, che ancora mi mancano, ma siccome il terzo e il quarto non li avevo apprezzati, ho lasciato stare anche i sucessivi

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni