close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#articoli

Mandy - Recensione: un gothic metal revenge movie - Torino Film Festival 2018

Uno scatenato Nicolas Cage in un horror d'impatto un po' grossolano  

Uno scatenato Nicolas Cage è protagonista di Mandy, horror d'impatto ma forse un po' grossolano. 

 

Panos Cosmatos, figlio d'arte, deve avere respirato l'immaginario machista-goliardico anni '80 fin dall'infanzia: il padre George Pan ha di fatto diretto opere esemplari in tal senso come Rambo 2 - La vendetta e Cobra.

 

 

 

Mandy riesce ad unirvici l'immaginario gothic-metal, l'esoterismo che ne fa spesso da sfondo e, nel comparto tecnico, l'intero panorama orrorifico dei decenni precedenti (Non aprite quella porta, Venerdi 13, La casa).

 

Non sempre riuscendoci in eleganza o in opportunità, a dire il vero: l'opera eccede senza dubbio nell'utilizzo dell'effetto ralenti, che a volte sembra posto soltanto per rimpinguare il minutaggio, e alcuni raccordi di montaggio vengono deliberatamente sbagliati durante le scene di scontro decisive, allentando così il trasporto dello spettatore. 

 

 

[Andrea Riseborough è la Mandy del titolo]

 

 

Nicolas Cage eccede, lo sappiamo e ce ne ha parlato Adriano Meis: c'è il sospetto che dalla fine del secondo atto in poi si sia voluto spingere eccessivamente sulla reazione prevenuta del pubblico a scapito dell'approfondimento, se non di un messaggio, quantomeno della struttura del "mondo-Mandy".

 

Un lavoro considerevole è invece stato dedicato al missaggio sonoro sia per quanto riguarda le voci dei personaggi che dall'ambiente tutto attorno. 

 

Un rape and revenge movie dal forte impatto visivo-fonico, ma che a mio avviso resta molto debole nel montaggio degli eventi. 

 

Become a Patron!

 

Ti è piaciuto questo articolo? Sappi che hai appena visto il risultato di tanto impegno, profuso nel portarti contenuti verificati e approfonditi come meriti.

Se vuoi supportare il nostro lavoro perché non provi a far parte de Gli Amici di CineFacts.it? 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Articoli

News

Articoli

Lascia un commento



8 commenti

Marco Natale

3 anni fa

Perdonani per il ritardo ma, come ho commentato, l'ho paragonato per il ritmo atipico

Rispondi

Segnala

SViulenz

4 anni fa

Ma precisamente quando ho scritto che il film non va bene in generale? Ho pure specificato in più punti con le superflue particelle "secondo me" e "per me". Se nel mio commento ci hai letto un'opinione universale il problema è tuo, non mio. Poi intendiamoci, fare un revenge movie in cui mi costruisci lentamente la rabbia per poi interromperne l'esplosione al momento dello sfogo la trovo una scelta audace sì, ma in questo caso, non così riuscita.

Rispondi

Segnala

Marco Natale

4 anni fa

Ho parlato del tuo discorso del ritmo. Non ho fatto paragoni. Cosa c'entrano? Nulla ma hanno entrambi toni non tradizionali per il pubblico medio. Un film funziona perfettamente anche se tu non lo capisci. Non è che se percepisci una cosa diversa allora non va bene in generale

Rispondi

Segnala

SViulenz

4 anni fa

Ma che c'entra mandy con eraserhead? Tra l'altro ho scritto un commento sul film di Lynch qua sul sito. Leggilo se ne hai voglia.

Rispondi

Segnala

Marco Natale

4 anni fa

Quindi un film come Eraserhead pure per te non vale? Il ritmo funziona perfettamente anche come non lo immagini tu

Rispondi

Segnala

Nic Cage

5 anni fa

a quanto pare no .. direttamente home video !!

Rispondi

Segnala

Adriano Meis

5 anni fa

Che schifo, non lo passano manco in sala 😡

Rispondi

Segnala

Sebastiano Miotti

5 anni fa

Sono d'accordo
Una prima parte abbastanza estenuante e troppo scollegata dalla successiva

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni