close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

IT - Capitolo 2: Ecco il trailer italiano!

Pennywise sta tornando.

Nel trailer rilasciato da Warner Bros. Italia vediamo il Club dei Perdenti riunirsi a Derry 27 anni dopo gli orrori raccontati nel primo capitolo del film tratto dal romanzo-cult di Stephen King.

La morte torna ad aleggiare sopra le loro teste sotto forma di pagliaccio assassino.
Riusciranno a sconfiggerlo di nuovo?



Il film diretto da Andy Muschietti - con protagonisti Bill Skarsgård, Jessica Chastain, James McAvoy, Bill Hader, Isaiah Mustafa e Jay Ryan - sarà nelle nostre sale dal 5 settembre 2019.

Vi era piaciuto il Capitolo Uno? Andrete a vedere la fine dell'incubo?

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

news

Lascia un commento



7 commenti

Valentina Bàthory

3 mesi fa

Premetto che tutto ciò che scrivo è frutto di un parere personale, non è una verità assoluta ma un'opinione estemporanea.
Inoltre cercherò di essere, per quanto possibile, poco prolissa.

Del primo capitolo non sono rimasta affatto entusiasta se non per la fotografia e il suono che, a differenza del resto, mi hanno colpita notevolmente. Scrivo questo perché sono una persona estremamente paurosa e il film è riuscito a tirare in me, insospettabilmente, molti momenti di ilarità tanto da rimanerne assurdamente colpita.
Senza disquisire troppo sul lavoro completo dell'opera mi sono limitata a valutarne il risultato completo/finale, forse con troppo raziocinio, e l'opinione scaturita è la seguente: Il film è horror e non produce in me quell'effetto orrorifico, per tanto non ha assolto al suo compito.

Mentre, durante la visione del secondo capitolo, con addosso i pregiudizi scaturiti dal primo, ho colto con mia grande sorpresa dei momenti molto interessanti.
In particolare mi ha colpita la scena in cui i ragazzi scendono, poco alla volta per affrontare It.
Inizialmente lo vedono in SUPERFICIE, in seguito a quello che potremmo definire IL POZZO all'interno della casa e infine nel PROFONDO CUNICOLO, cui si trova It nella sua vera natura. (Li ho scritti tutti in maiuscolo così da prenderli come punti chiave).
In questo frangente ho colto delle similitudini con gli universi della psiche umana.

Fermo restando che non sono ferrata e non ho condotto studi su tale argomento mi limito alla conoscenza che ne ho e l'impressione del film in modo molto approssimativo e sintetico, perché il discorso è troppo ampio:
"It" per me è il trauma, potremmo tradurlo, per i fan di Harry Potter, come il molliccio chiuso all'interno dell'armadio che muta a seconda delle paure del soggetto che ha di fronte. Con la differenza che qui la paura ha una faccia, di solito di un personaggio giocoso come il clown figura, apparentemente innocua e molto divertente per i bimbi. Ma pur sempre un uomo nascosto dietro una maschera e/o un semplice trucco.

Senza scendere in troppi particolari dunque il sospetto è che nel film si parli di un trauma(It), tra le tante chiavi di lettura che si possono dare a quest'opera, perché secondo me ce ne sono diverse. Rimanendo su questa teoria, l'idea è che nel corso del vissuto quotidiano, quindi in SUPERFICIE molti di noi subiscono, spesso in gioventù, un trauma. Non abbiamo sempre la capacità e i mezzi per affrontarlo e dunque ci lasciamo "uccidere" da esso.
Da grandi ce lo portiamo dietro e prima o poi, in un momento insospettabile ritorna, con tutta quella carica di terrore.
I personaggi nel secondo capitolo sono ormai adulti ma la paura di It non è mai cessata ...

La superficie è dunque quella parte che solitamente viene rappresentata come la punta dell'iceberg della psiche e i protagonisti si vedono ad affrontare il trauma in tre livelli:
1) La superficie, il loro territorio, una realtà solida e un ambiente familiare;
2) Il pozzo, siamo sempre in superficie ma con aspetti anomali;
3) Il profondo cunicolo che è il nulla, l'inconsapevolezza, il buio.

Solo andando fino in fondo riusciranno a combatterlo, se si tenta di farlo in superficie sarà inutile
Suppongo che la seduta da uno psicologo, per la risoluzione di un trauma, affronti tutti questi aspetti. Si parte dalla parte superficiale per scendere giù fino alla parte più remota e profonda.

Dunque per tornare al film i protagonisti capiscono che per combattere una paura si deve affrontarla. Decidono di comune accordo (chi più chi meno) di farsi carico di tutte le responsabilità che ne derivano per risolverlo insieme. Aiutandosi a vicenda.
Più scendono e più diventa difficile e complicato, si trovano ad affrontare ostacoli del quotidiano e al contempo a combattere un mostro estraneo e difficile da eliminare.

In conclusione L'opera "It", per me, è la rappresentazione visiva della capacità di affrontare un trauma. Non ho avuto modo di leggere il libro, per mia sfortuna, ma in rapporto alla miniserie (che in me ha suscitato molto terrore e che preferisco) affronta in modo più chiaro questo aspetto.
Naturalmente sempre se sia vero che parli di questa mia ipotesi! Mi piacerebbe saperne di più da esperti in materia ma anche da appassionati.

Rispondi

Segnala

Elena Raffaele

1 anno fa

Non mi è piaciuto il primo quindi non ho molto interesse in questo sequel

Rispondi

Segnala

Elia Tron

1 anno fa

Ma quanto è inquietante IT formato nonnina? 
Il primo capitolo mi è piaciuto molto ed è, secondo me, un ottimo film. Il secondo andrò sicuramente a vederlo, il trailer promette bene e spero che il film non deluda le mie (alte) aspettative :)

Rispondi

Segnala

Matteo de Feo

1 anno fa

Da lettore e amante del libro posso dire che non vedo l'ora di vederlo. Sembra abbiano mantenuto intatta l'anima del romanzo e soprattutto in un film fatto come si deve.

Rispondi

Segnala

DocBrown

1 anno fa

Molto bello questo trailer, mi ha intrigato 😃

Rispondi

Segnala

Niccolò Giannini

1 anno fa

Mamma mia non vedo l'ora !!!

Rispondi

Segnala

Benito Sgarlato

1 anno fa

Carino il trailer, e la vecchia biricchina fa la sua figura. Spero che stavolta abbiano elaborato una buona colonna sonora, davvero ridicola nel primo

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni