close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

Videodrome: il film di David Cronenberg torna restaurato al cinema!

Uno dei film più significativi nella carriera del regista canadese torna nelle sale italiane

Videodrome, uno dei film più significativi nella carriera del regista canadese David Cronenberg, torna nelle sale italiane a partire dal 19 settembre dopo l’anteprima dello scorso giugno alla 36ª edizione del festival Il Cinema Ritrovato.

 

Realizzato da Arrow Films presso il laboratorio Silver Salt, il restauro di Videodrome è distribuito dalla Cineteca di Bologna grazie al progetto Il Cinema Ritrovato. Al cinema.

 

“L’idea nasceva dalle numerose ore notturne che avevo trascorso davanti alla televisione da bambino, quando mi capitava di vedere improvvisamente dei segnali causati da interferenze”, ha raccontato lo stesso David Cronenberg.

“Era stata quell’esperienza che mi aveva portato a immaginare un uomo che capta per caso un segnale bizzarro, estremo, violento e molto pericoloso.

A causa del suo contenuto ne diventa ossessionato, cerca di rintracciarlo e si trova invischiato in un intricato mistero.

Quando cominciai a scrivere, la storia prese improvvisamente ad alterarsi: Max, il protagonista, aveva delle allucinazioni e gli succedevano delle cose fisiche impossibili, andavano anche oltre quelle contenute nel film.

A un certo punto si rendeva conto che la sua vita non era come aveva pensato che fosse: lui stesso non era come aveva creduto di essere.

 

Alla fine decisi di interrompere, perché la storia era così esagerata da essere troppo per un solo film.

Ciò che avevo scritto mi aveva davvero sbalordito.

Se intendi fare dell’arte, devi esplorare alcuni aspetti della tua vita senza riferimenti a istanze o a posizioni politiche. Con Videodrome ho voluto suggerire la possibilità che un uomo sottoposto a immagini violente cominci ad avere delle allucinazioni.

Ho voluto sperimentare cosa succederebbe se accadesse davvero quello che i censori sostengono. 

 

Come sarebbe? Dove porterebbe?”.

 

[Il trailer originale di Videodrome]

 

 

"Con Videodrome, David Cronenberg sperimenta qualcosa di nuovo che in seguito ha riformulato per Il pasto nudo: un film che scivola, senza preavviso, nelle allucinazioni del protagonista. 

 

In Videodrome, a differenza di quanto accade nella sua fusione con Burroughs, Cronenberg quasi abbandona una trama complessa, avvincente e intrigante, dopo circa quaranta minuti dall’inizio, per un inesorabile punto di vista in prima persona che non ha soluzione di continuità.

 

Quando Max comincia a perdere ogni senso della realtà, ossia la capacità di mantenere il controllo della sua situazione, anche il film volutamente si disintegra, insieme al suo turbato  protagonista."

 

[Chris Rodley, Il cinema secondo Cronenberg, Pratiche, Parma 1994]  

 

Il film del 1983 torna finalmente nelle nostre sale Videodrome, ancora oggi uno dei film-manifesto della poetica cronenberghiana che racconta di carne e metallo, di mutazioni ed evoluzioni, quel Body Horror che il suo stesso autore nega che esista davvero. 

 

Dal 19 settembre potremo rivedere Videodrome sul grande schermo: noi saremo in prima fila! 

 

Become a Patron!

 

Quante volte sei caduto in trappola per colpa di un titolo clickbait che poi ti ha portato a un articolo che non diceva nulla?

Da noi non succederà mai.
Se vuoi che le nostre battaglie diventino anche un po' tue, entra a far parte de Gli Amici di CineFacts.it!

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

news

Lascia un commento



1 commento

Andrea Siri

2 mesi fa

Visto finalmente sul grande schermo nel piccolo cinema della mia città, ed è stata un'esperienza davvero unica.
Lunga vita alla nuova carne!

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni