close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#news

Songbird: trailer del thriller sulla pandemia prodotto da Michael Bay

Come ampiamente previsto la pandemia da Coronavirus sta fornendo spunti per nuove produzioni cinematografiche ed è ora il turno di Songbird, pellicola dai risvolti poco rassicuranti.

 

Ambientanto nel 2024, il film ha come mattatore indiscusso il virus che porta alla malattia COVID-23, che a causa della sua estrema pericolosità - con un tasso di mortalità di oltre il 50% -  ha costretto il mondo a un lockdown della durata di 4 anni.

 

[Il trailer di Songbird]

 

 

Prodotto da Michael Bay, per il cast il film può contare sulle partecipazioni di KJ Apa (star della serie televisiva Riverdale), Sofia Carson, Demi Moore e Bradley Whitford.

 

La regia è stata affidata ad Adam Mason.

 

Come ha dichiarato lo stesso Mason, l'idea del film è stata dello sceneggiatore Simon Boyes, intrigato dalla prospettiva di mettere in scena personaggi alle prese con le problematiche derivanti da una pandemia mondiale.

 

Dopo aver scritto il soggetto durante lo scorso mese di marzo, Mason e Boyes hanno contattato il produttore Adam Goodman; che a sua volta ha coinvolto nel progetto Michael Bay.

 

 

[L'esplosivo Michael Bay]

 

 

La trama di Songbird, a metà strada fra thriller e melodramma, ha come protagonisti Nico (Apa) e Sara (Carson), che si innamorano pur senza potersi conoscere in un mondo infernale, dove vigono coprifuoco e posti di blocco.

 

A tal riguardo, si è così espresso Mason:

"Il mondo è distopico, ma è un film romantico su due persone che vogliono stare insieme e non possono.

Sono Romeo e Giulietta, ma sono separati dalla porta di casa e dal virus".

 

 
 
 
Visualizza questo post su Instagram

SONGBIRD 2020. @kjapa @michaelbay @adamgoodman

Un post condiviso da Sofia Carson (@sofiacarson) in data:

[Uno scatto dal set di Songbird, postato su Instagram da Sofia Carson]

 

 

La produzione di Songbird è iniziata lo scorso luglio, diventando così il primo film con riprese a Los Angeles realizzato durante la pandemia dal mese di marzo.

 

Imponenti le misure di sicurezza sul set, che hanno permesso al cast e la troupe (meno di quaranta elementi in totale) di girare la pellicola in soli 17 giorni.

 

Il messaggio di Songbird, secondo Mason, è quello della speranza: 

"Rappresentata dall'amore di Nico e Sara.

Nella nostra notte buia, che sembra non finire mai, l'usignolo canta una canzone di speranza".

 

Al momento non è prevista una data di distribuzione per Songbird, ma il progetto ci sembra quantomeno interessante.

Non ci resta dunque che aspettare nuove notizie su questo film che ha deciso di portare la pandemia sul grande schermo.

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

news

Lascia un commento



1 commento

Pentothal

1 mese fa

Oddio non so fino a che punto riusciremo ad apprezzare questo contenuto, però fino ad allora dovremo aspettare, con senza nessuna ansia però 😂

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni