close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#articoli

Oscar 2020: ecco chi (forse) vincerà questa notte!

Come ogni anno è arrivato il momento delle previsioni su chi saranno i vincitori degli Oscar 2020.

 

 

Quest'anno ci sono delle categorie ormai già scritte: su tutte, le 4 categorie di recitazione sembrerebbero davvero ormai assegnate ed era da parecchi anni che non si vedeva un tale dominio in tutte. 

 

Joaquin Phoenix e Renée Zellweger tra i protagonisti, Laura Dern e Brad Pitt tra i non protagonisti: questi quattro nomi hanno finora vinto praticamente ovunque e sarebbe davvero bizzarro non vederli stanotte con la statuetta in mano.

 

Non me ne vogliano le attrici, ma visti i precedenti personalmente non vedo l'ora di sentire cosa diranno Pitt e Phoenix nei loro discorsi di ringraziamento. 

 

 

[Per Parasite agli Oscar 2020 c'è tanto tifo da parte della nostra redazione]

 

Un'altra categoria già blindata da mesi è quella del Film Internazionale: è probabile che sull'Oscar 2020 ci sia già scritto Parasite senza neanche attendere che venga aperta la famosa busta. 

 

Poi le cose iniziano a farsi più complicate. 

 

Personalmente ho scelto Le Mans '66 - La Grande Sfida come vincitore in due categorie tecniche per una questione di passato dell'Academy: film del genere solitamente vincono questo tipo di premi, ma quest'anno potrebbe esserci un 1917 che vince tutto… nel caso l'Academy volesse premiare in maniera pesante il film di Sam Mendes, sarebbero sue anche Sonoro e Montaggio Sonoro. 

 

Ma ho voluto sbilanciarmi. 

Vedremo. 

 

[Tutte le mie 24 previsioni per gli Oscar 2020]

 

 

Stesso discorso per gli Effetti Visivi: se l'Academy decide che 1917 è in assoluto il film dell'anno allora in questi Oscar 2020 non ci sono storie e anche questa statuetta sarà sua. 

Io credo però che sceglieranno di premiare più titoli, e in ottica Hollywood i quasi 3 miliardi di incasso di Avengers: Endgame potrebbero far pendere i giudizi a favore. 

 

Per le due categorie relative alla scrittura è probabile che Quentin Tarantino vada a raggiungere Woody Allen a quota 3 Oscar, ma ho scelto Parasite perché credo che Hollywood sia intenzionata ad aprirsi al mercato orientale e questo potrebbe essere l'anno in cui palesano la cosa.

Jojo Rabbit vince l'altro, poche storie. 

 

Questione Montaggio: Le Mans '66 - La Grande Sfida ha vinto il BAFTA, ma Parasite ha vinto nella categoria Film Drammatico agli ACE, i premi conferiti dal sindacato dei montatori.

 

Categoria molto aperta, si va a sentimento. 

 

 

[Il primo film prodotto dagli Obama è già in nomination agli Oscar 2020]

 

 

Nei documentari vedo primeggiare American Factory, prodotto dalla coppia Barack e Michelle Obama. 

 

È vero che Honeyland è il primo film nella storia degli Oscar ad essere nominato sia per il miglior film documentario che per il miglior film internazionale e Alla mia piccola Sama ha vinto ai BAFTA.

Ma la mia previsione resta su American Factory. 

 

Sono passati 17 anni da quando un candidato all'Oscar come Miglior Regista ha vinto ai DGA Awards ma ha perso l'Oscar. 

 

Quell'anno Rob Marshall con Chicago vinse ai DGA, ma Roman Polanski con Il pianista vinse l'Oscar. 

 

In più c'è anche stato l'anno strano in cui Ben Affleck con Argo ha vinto ai DGA ma agli Oscar non è neanche stato nominato. 

 

Tuttavia è quasi una regola che il vincitore dei DGA sia il favorito in questa categoria e gli Oscar 2020 non fanno eccezione: Sam Mendes è l'uomo da battere. 

 

 

[Sam Mendes: agli Oscar 2020 ha ben 3 nomination personali: Film, Regia e Sceneggiatura Originale]

 

 

Il Miglior Film?

 

Categoria divertente, quest'anno. 

 

I 9 titoli sono tutti meritevoli per una ragione o per l'altra, ma a livello statistico c'è qualcosa da raccontare che rende la gara per gli Oscar 2020 memorabile in partenza. 

 

Dunque: dalla creazione dei Directors Guild Awards nel 1948, nessun film ha vinto come Miglior Film senza una vittoria ai DGA o una nomination al montaggio.

Dalla creazione del premio per il Miglior Montaggio nel 1934, nessun film ha mai vinto come Miglior Film senza una nomination al montaggio o alla recitazione.  

Nessun film in lingua straniera ha mai vinto come Miglior Film.

Nessun film prodotto da una piattaforma streaming ha mai vinto come Miglior Film.

 

E nessun cinecomic ha mai vinto come Miglior Film.

 

Avete sicuramente individuato tra le righe 1917, Cera una volta a… Hollywood, Parasite, The Irishman, Storia di un Matrimonio e Joker. 

 

Restano Piccole Donne, Jojo Rabbit e Le Mans '66 - La Grande Sfida. 

 

 

[1917: 11 nomination agli Oscar 2020]

 

 

Ma visti i premi vinti finora non sono certo loro i 3 favoriti per l'Oscar 2020 al Miglior Film, quindi già adesso possiamo dire che stanotte succederà qualcosa di mai accaduto prima. 

 

Dopo ore passate a riflettere resto ancora nel dubbio: credo che il film di Tarantino sia al 99% un film che l'Academy premierebbe come esempio di Cinema da esportare nel mondo… ma resta quell'1%. 

 

Ed è un 1% figlio del messaggio del film tarantiniano, un messaggio di fondo autoreferenziale che a mio avviso sposterà la valutazione dei 9000 membri dell'Academy, che sceglieranno quindi 1917

 

Ovviamente potrei sbagliarmi, d'altra parte sono lontani i tempi in cui ne indovinavo 21 o 22: l'anno scorso ne presi appena 13, il mio record negativo di sempre. 

 

E in fondo spero tanto di sbagliarmi, perché se li azzeccassi tutti significherebbe che per Martin Scorsese si verificherebbe un Gangs of New York bis. 

 

 

[The Irishman: 10 nomination agli Oscar 2020]

 

Nel 2003 il film di Martin Scorsese con Daniel Day-Lewis e Leonardo DiCaprio ottenne 10 nomination senza vincere neanche una statuetta. 

 

The Irishman, film che personalmente ritengo tra i più importanti e significativi degli ultimi anni, quest'anno ha 10 nomination. 

E rischia seriamente di non vincere nulla.

 

Mi auguro di no, ma quelle nel video sono solo le mie previsioni, non le mie speranze. 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Lascia un commento



4 commenti

Mike

19 giorni fa

chissà davvero chi vincerà miglior film...

Rispondi

Segnala

Valerio Dp

19 giorni fa

Condivido ben 13 scelte con te, ma nella sfida finale ho dato il mio voto a Tarantino pur essendo secondo dietro a Scorsese nella mia top 2019 per alcuni motivi: le polemiche sui regali ai giurati di Netflix, l'esposizione di Martin contro i finanziatori troppo presi dalla moda e dai sicuri guadagni che non dall'autorialità, il fatto che Parasite vincerà sicuramente già il premio internazionale, un 1917 come una bella esperienza visiva ed immersiva ma con poca profondità... quindi a questo punto spero Hollywood premi se stessa con il film che più le rende omaggio e riscrive una brutta pagina della storia in maniera poeticamente pulp.. C'era una volta a Hollywood!

PS piccola chicca che magari non sono il solo ad aver notato nel film: nel flashback in cui viene raccontato dell'omicidio (o incidente?) della moglie da parte di Cliff ci sono due piccole autocitazioni: Jackie Brown (la moglie che lo insulta ricorda il personaggio di Melanie, e sappiamo la reazione di Luis Gara.. quindi omicidio) e Pulp Fiction (Cliff tiene il fucile da sub puntato verso la moglie e, poco prima dello stacco di montaggio che ci riporta nella roulotte di Rick, si sentono delle onde infrangersi sulla barca.. un po' come la buca che fu fatale al povero Marvin.. quindi goffo incidente)

Rispondi

Segnala

Riccardo Sacchi

19 giorni fa

Le mie incognite quest’anno (oltre ai vari documentari e cortometraggi vari che non azzecco mai) sono sonoro, montaggio sonoro e montaggio: facendo un confronto con gli ultimi anni sembrerebbe che i film di guerra sono più indicati per gli Oscar al sonoro è montaggio sonoro, nonostante Le Mans si difenda bene sotto questi aspetti. Mentre penso che Le Mans si beccherà il montaggio. Se è vero che l'Academy ultimamente cerca di differenziare i premi, il miglior film quest'anno se lo prende Quentin...o almeno io lo spero

Rispondi

Segnala

Ettore Rocchi

19 giorni fa

Azz, non sapevo che American Factory fosse prodotto da Barack e Michelle Obama, mannaggia. 
Comunque secondo me la lotta per l'oscar al Miglior Film si prospetta più "interessante" e combattuta tra il film di Tarantino e quello di Mendes. Anche se in realtà spero in una vittoria (doppia) a sorpresa per Parasite (tanto che l'ho votato nonostante sappia benissimo che le possibilità che vinca sono pressoché nulle).

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni