close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#articoli

Aspettando ''Filmdipeso'': i cortometraggi e i registi premiati nella terza edizione

Il 17 e 18 aprile 2020 si svolgerà la quarta edizione del Festival cinematografico Filmdipeso, progetto che nasce dalla partnership tra il Dipartimento di Scienze medico-chirurgiche e biotecnologie, Bariatric Center of Excellence della Sapienza Università di Roma - Polo Pontino, e il Comune di Latina in collaborazione con Amici Obesi onlus, Villa Miralago - Centro di riferimento disturbi alimentari e SAFE - Safe Food Advocacy Europe.

 

 

L’obiettivo di Filmdipeso è quello di diffondere una cultura dell’alimentazione consapevole, sollecitare uno sguardo ampio sulle tematiche connesse al cibo e alla corretta nutrizione, sui disturbi alimentari e sull’obesità con tutte le implicazioni sociali, relazionali, psicologiche e di salute dell’adulto e dell’adolescente, nonché denunciare lo “stigma” legato ai disturbi di peso.

 

Il bando di concorso è disponibile sul sito ufficiale della manifestazione.

 

Filmdipeso è riservato a registi professionisti o amatori che invieranno cortometraggi della durata massima di 20 minuti sul tema: “Obesità, cibo, nutrizione, disturbi alimentari”.

 

L’obesità tra bambini e ragazzi è un fenomeno che si rileva non soltanto in Italia e nei Paesi europei, ma anche nel resto del mondo.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima siano oltre 340 milioni i bambini e gli adolescenti tra i 5 e i 19 anni in eccesso di peso: nei paesi dell’Unione Europea, in media, è obeso quasi un bambino su otto tra i 7 e gli 8 anni.

 

Cipro (20%), Italia (18%), Spagna (18%), Grecia e Malta (17%) mostrano i valori più elevati; Danimarca (5%), Norvegia (6%) e Irlanda (7%) quelli più bassi.

 

 



Nel biennio 2017-2018, In Italia si stimano circa 2 milioni e 130 mila bambini e adolescenti in eccesso di peso, pari al 25,2% della popolazione tra i 3 e i 17 anni (28,5% nel 2010-2011).

 

Emergono forti differenze di genere con una più ampia diffusione tra i maschi (27,8% contro 22,4%).

 

L’eccesso di peso tra i minori aumenta significativamente passando da Nord a Sud (18,8% Nord-ovest, 22,5% Nord-est, 24,2% Centro, 29,9% Isole e 32,7% Sud).

Le percentuali sono particolarmente elevate in Campania (35,4%), Calabria (33,8%), Sicilia (32,5%) e Molise (31,8%).

 

[Dati ISTAT - 29 ottobre 2019]

 

 



Per quel che riguarda i disturbi dell’alimentazione, invece, si nota una presenza più frequente nella popolazione femminile piuttosto che in quella maschile: negli studi condotti su popolazioni cliniche, gli uomini rappresentano il 5-10% di tutti i casi di anoressia nervosa, il 10-15% dei casi di bulimia nervosa.

 

L’incidenza dell’anoressia nervosa è di almeno 8-9 nuovi casi per 100mila persone in un anno tra le donne, mentre per gli uomini è compresa fra 0,02 e 1,4 nuovi casi.

 

Per quanto riguarda la bulimia nervosa ogni anno si registrano 12 nuovi casi per 100mila persone tra le donne e circa 0,8 nuovi casi per 100.000 persone in un anno tra gli uomini.

Nell’anoressia nervosa, il tasso di remissione è del 20-30% dopo 2-4 anni dall’esordio, 70-80% dopo 8 o più anni.

Nel 10-20% dei casi si sviluppa una condizione cronica che persiste per l’intera vita.

 

[Dati del Ministero della Salute - 9 aprile 2019]

 

Ecco allora che un festival cinematografico come Filmdipeso può fare la differenza, per sensibilizzare sui temi e parlarne senza barriere né tabù, e per provare a porre un freno alla cattiva abitudine del cosiddetto body shaming nei confronti di quelle persone che non soddisfano esteticamente i finti canoni di bellezza imposti dalla pubblicità e dai social network. 

 

La terza edizione di Filmdipeso ha visto concorrere 13 cortometraggi, arrivati dall'Italia, dall'Australia e dal Regno Unito. 

 

 

 

Vincitore del Premio Città di Latina è stato La faim va tout droit, di Giulia Canella. 

 

Il film della durata di 15 minuti è stato scritto dalla stessa regista, che si è poi occupata anche del montaggio in collaborazione con Guido Tabacco. 

 

La faim va tout droit racconta la storia di Charles, un giovane che vive una storia d'amore immaginaria nella speranza di poter così fuggire dal suo tragico rapporto con il proprio corpo e con il cibo. 

 

 

 

Il Premio Speciale della Giuria della scorsa edizione di Filmdipeso è andato ad Ari, di Alex Murawski. 

 

Sovrappeso e introverso, il giovane Ari desidera ardentemente integrarsi con i coetanei.

Spinto dai sentimenti che prova per la compagna di classe Jess, tenta di perdere peso e diventare qualcosa che non è.

 

 

Ma il percorso lo porterà solo verso il dolore e verso una maggiore solitudine e tristezza: la cosa lo farà crescere e rendere conto che ciò che è realmente vale molto di più di ciò che vorrebbe diventare. 

 

 


Menzione Speciale per Food for Thought di Davide Gentile. 

 

Il corto di Gentile, alla sua seconda regia, pone l'accento sulla malsana assuefazione della società occidentale nei confronti del comfort food, quel tipo cibo che regala immediata soddisfazione ma che crea danni all'organismo e fa nascere enormi sensi di colpa. 

 

Molti i premi internazionali ricevuti da Food for Thought oltre a Filmdipeso, per un corto che sceglie di fare luce in maniera pop e leggera su un tema terribile come quello delle morti per una malnutrizione che non affonda le radici nella povertà o nelle scarse opportunità, quanto al contrario nell'opulenza di scelta che ci porta, spesso, a compiere quella sbagliata. 

 

 

La quarta edizione di Filmdipeso si svolgerà a Latina il 17 e 18 aprile 2020: chiunque voglia proporre la propria opera può farlo attraverso il sito ufficiale.

 

Il bando di concorso lo trovate qui, le iscrizioni si chiuderanno il 20 febbraio 2020.

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

News

Articoli

Articoli

Lascia un commento



close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni