close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#articoli

Francesco Pannofino: 3 attori da Oscar per una voce

In occasione dei suoi 65 anni facciamo tanti auguri di buon compleanno a uno dei migliori doppiatori italiani, celebre anche per l’interpretazione del personaggio cult René Ferretti in Boris, e ricordiamo tre attori vincitori di Premi Oscar a cui Francesco Pannofino ha prestato la voce

Francesco Pannofino è quell’uomo che, in punta di piedi e senza che neppure ce ne accorgessimo, è riuscito a far sognare intere generazioni. 

 

Grazie a lui siamo stati presi per la mano da un mezzogigante buono che ci ha affettuosamente accompagnati alla Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, ci siamo seduti su una panchina alla fermata dell’autobus imparando che “la vita è come una scatola di cioccolatini: non sai mai quello che ti capita”, siamo diventati astronauti a bordo dell’Explorer lottando per la nostra sopravvivenza.

Insomma: con lui abbiamo vissuto un’infinità di avventure.

 

Già, perché Francesco Pannofino è colui che ha prestato la voce a Robbie Coltrane (Rubeus Hagrid in tutta la saga di Harry Potter) registrando successivamente anche la serie di audiolibri della saga stessa che ancora oggi fanno battere il cuore ai fan del giovane mago, ma è anche colui che doppia Tom Hanks in Forrest Gump e che fa parlare nella nostra lingua George Clooney in Gravity.

 

La lista degli attori a cui Pannofino ha prestato la voce è veramente lunga, esattamente quanto la lista di film, fiction e serie TV a cui ha preso parte a partire dal 1995 fino ad arrivare a oggi, in cui è possibile vederlo impegnato in diversi progetti tra Cinema e televisione. 

Come dimenticare la sua interpretazione del personaggio di René Ferretti nella serie televisiva Boris, uno dei lavori che gli ha regalato più successo in assoluto?

 

Oggi auguriamo buon 65° compleanno a questo poliedrico artista ricordando tre attori famosi e vincitori del Premio Oscar a cui ha prestato la voce. 

 

 

 

 

Denzel Washington

 

Denzel Hayes Washington Jr è un attore, produttore e regista statunitense attivo nel mondo del Cinema sin dagli anni ‘80 e che nel corso della sua carriera ha ricevuto una lunga lista di riconoscimenti.  

 

Tra questi figura anche il Premio Oscar come Migliore Attore Protagonista per Training Day, dove interpreta un insolito ruolo da "cattivo": la voce italiana di Washington nel film è proprio quella di Francesco Pannofino, particolarmente sferzante quando alza la voce e minaccia il suo nuovo collega, interpretato da Ethan Hawke.

Curiosità: Denzel Washington aveva in precedenza vinto il suo primo Oscar come Migliore Attore non Protagonista per il film Glory - Uomini di Gloria, lungometraggio del 1989 diretto da Edward Zwick ambientato durante gli anni della secessione americana che racconta la storia di un giovane ufficiale nordista alla guida del primo reggimento di afroamericani. 

 

Nonostante la presenza di Washington, in questo film Francesco Pannofino fu impegnato nel doppiaggio... di Andre Braugher. 

 

 

 

Francesco Pannofino ha doppiato Denzel Washington in ben 31 film diversi e per questo non c’è da stupirsi se in molte occasioni abbia definito questo attore “Quasi come un amico o un cugino”.

 

Prestandogli la voce da ormai trentasei anni, Pannofino ha avuto la possibilità di seguire in prima linea lo sviluppo artistico di Denzel Washington, potendone osservare da vicino il talento, i miglioramenti professionali e la sua crescita attoriale.

 

Tra i vari film in cui sentiamo Denzel Washington doppiato da Francesco Pannofino ricordiamo Malcolm X e Inside Man, entrambi diretti da Spike Lee, Philadelphia per la regia di Jonathan Demme e la trilogia di The Equalizer diretta da Antoine Fuqua.

 

 

 

George Clooney

 

Sebbene forse non sia uno degli attori più brillanti ed eccelsi che Hollywood abbia mai visto, George Clooney ha sempre saputo farsi apprezzare dal pubblico dei film a cui ha preso parte. 

 

Dopo una lunga gavetta professionale Clooney ha ottenuto i primi accenni di fama partecipando alle riprese di E.R. - Medici in prima linea dal 1994 al 1999: da quel momento la sua crescita professionale non si è mai fermata. 

 

Nel 2006 George Clooney fu infatti il vincitore del Premio Oscar come Migliore Attore non Protagonista per il film Syriana: pellicola diretta da Stephen Gaghan in cui possiamo non soltanto apprezzare le sue doti attoriali, ma anche una splendida e coinvolgente voce italiana frutto del lavoro di Francesco Pannofino

 

 

 

Così come con Denzel Washington anche con George Clooney sono 31 i film differenti dove Francesco Pannofino ha prestato la propria voce, suscitando ammirazione e stima da parte dell'attore hollywoodiano: in occasione dell’uscita del film In amore niente regole, di cui è anche regista, Clooney ebbe infatti l’opportunità di ammirare la sua interpretazione doppiata in italiano e decise di mettersi in contatto telefonicamente con Pannofino per complimentarsi con lui dell’incredibile lavoro di doppiaggio svolto. 

 

“Io risposi: "George, non imparare l’italiano , mi raccomando!"

E lui mi rispose: "No, ma io ancora non lo parlo tanto bene..."

Però poi le pubblicità le fa in italiano, mannaggia a George!”

 

Oltre ai film citati, possiamo goderci un Clooney con la voce di Francesco Pannofino nella trilogia Ocean's diretta da Steven Soderbergh, in quattro film dei Fratelli Coen (Burn After Reading - A prova di spia, Ave Cesare!, Fratello dove sei? e Prima ti sposo poi ti rovino) e in Michael Clayton, diretto da Tony Gilroy e che ottenne 6 nomination ai Premi Oscar - portandosi a casa la statuetta per la Migliore Attrice non Protagonista, assegnato a Tilda Swinton . 

 

 

 

Tom Hanks

 

Francesco Pannofino non è la voce ufficiale di Tom Hanks, dal momento che le sue storiche voci italiane sono dei doppiatori Roberto Chevalier e Angelo Maggi.

 

Questo però non gli ha impedito di ottenere il ruolo di doppiatore in Forrest Gump, contribuendo così alla distribuzione in italiano di un film che non solo vinse 6 Premi Oscar, ma che vide trionfare proprio Tom Hanks come Migliore Attore Protagonista, bissando l'anno precedente quando lo aveva vinto per Philadelphia (dove Francesco Pannofino doppia Denzel Washington!) 

 

 

 

Sebbene dunque abbia avuto modo di prestare la voce a questo straordinario attore solamente una volta, anche in questo caso Francesco Pannofino si è rivelato essere uno straordinario doppiatore, capace di dare voce ad alcuni degli attori più talentuosi della nostra epoca e che sicuramente continuerà a stupirci con l’incredibile passione per il lavoro che lo contraddistingue e per la sua capacità di rendere ogni film che doppia difficile da dimenticare.  

 

Personalmente non vedo l'ora di scoprire in quale altro personaggio vedremo impegnato il nostro Francesco Pannofino, avendo la certezza che per l'ennesima volta saprà stupirci con il suo grande talento e l'impeccabile professionalità che lo rendono uno dei migliori doppiatori che l'Italia possa vantare.

 

[articolo a cura di Anna Arneodo] 

 

Become a Patron!

 

Vi rispettiamo: crediamo che amare il Cinema significhi anche amare la giusta diffusione del Cinema. 

Se vuoi che le nostre battaglie diventino anche un po' tue, entra a far parte de Gli Amici di CineFacts.it!

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Articoli

Articoli

Articoli

Lascia un commento



1 commento

Terry Miller

5 mesi fa

Anche se la sua carriera è principalmente come doppiatore, per me resterà sempre René Ferretti

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni