Caricamento...

Caricamento...

close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#Oscar2019

Miglior Documentario - Oscar 2019

I candidati per il Miglior Documentario sono  

 

Free Solo - regia di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

[trailer]

Hale County This Morning, This Evening - regia di RaMell Ross

[trailer]

 

Minding the Gap - regia di Bing Liu

[trailer]

 

Of Fathers and Sons - regia di Talal Derki

[trailer]

 

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

[trailer]

 

 

Chi vincerà? 

Scrivete le vostre previsioni nei commenti! 

 

E se volete moltiplicare le vostre possibilità... scegliete la modalità Tag Team!   

 

Le regole del ConcorsOscar le trovate in questo video... se avete domande, chiedete pure e vi sarà risposto! 

 

Per non perdervi neanche un post, basta cliccare sul tag "ConcorsOscar" che vedete qui sotto!  

E buon divertimento! 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Oscar2019

News

Articoli

Lascia un commento

291 commenti

Reto Gelshorn

18 minuti fa

Beh ci basti pensare che finalmente abbiamo la possibilità di determinare il vincitore di un film che è un vero e proprio documentario, si sentiva dire che durante la pubblicità i premi sarebbero stati assegnati, ora sembra che tutto questo sia cambiato.
Io scrivo, anche se non so se qualcuno stia leggendo tutte queste cose che io digito sulla mia tastiera, anche perchè sono nuovo su questo sito social e quindi sono "solo" un Mèlies, par essere poco ma io posso essere fiero di essere un creatore di effetti speciali con una testa straordinaria che ha dato vita al cinema di oggi con idee che tutt'ora sono applicate, l'unica cosa che sappiamo fare meglio è migliorare la tecnologia. Mi piacerebbe interagire bene con questa pagina ma mi rendo conto che sono parecchio limitato, l'unica cosa che posso fare è commentare, sperando di poter evolvere come fa ben ten o lo xenomorfo che nel giro di pochi minuti di film evolve miracolosamente. Anche io evolverò miracolosamente? Quindi adesso malgrado sia un professionista che lavora nel cinema i miei contributi alla pagina siano solo piccole cagate in confronto a qualcuno che magari ha scritto solo banalità ma ha un livello più elevato, probabilmente perché ha scritto tantissimi piccoli commentini a caso pur di salire di livello. Mi interessa molto interagire con questa pagina che sembra davvero interessata a creare dialoghi intelligenti sui film, peccato che sia poco attuale e aggiornata, discorsi e articoli scritti poi non evolvono, restano vecchi e anche se ci sono delle novità si resta fermi a quella data. Per non parlare della selezione dei film e delle serie tv, praticamente assente, si potesse veramente avere una lista di ciò che si ha visto avrebbe senso, non sarebbe male potersi connettere all'account di trakt.tv si avrebbe un servizio sicuramente più completo. Come ultima cosa mi verrebbe da parlare del fatto che per ogni clic la pagina fa il buffering. Per selezionare di aver visto u film bisogna obbligatoriamente aprire la pagina rendendo tutto molto più lento. Per concludere confermo che trovo interessante la pagina e che ha ottimi potenziali, l'idea dei livelli è interessante ma va rielaborata e potenziata. Ora incollo un testo a caso per allungare un po' l'articolo, magari così facendo salgo di livello. 

l documentario è un'opera audiovisiva i cui elementi narrativi ed espressivi costitutivi sono colti dalla realtà; nel documentario la vicenda narrata, gli ambienti dove si svolge e i personaggi che la interpretano sono reali e agiscono su di un piano di realtà, a differenza del tradizionale cinema di finzione (detto anche cinema a soggetto) dove invece gli elementi costitutivi sono sostanzialmente costruiti artificiosamente.

Il documentarista (così viene detto il regista dei film documentari) basa la narrazione e la drammaturgia del film sulla propria visione soggettiva di un determinato aspetto della realtà osservata e sulla sua interpretazione.


Descrizione
È frequente l'equivoco di ritenere il documentario una riproduzione fedele della realtà: ciò non è e non può essere, in quanto il documentarista per dar luogo al proprio racconto opera delle scelte narrative ed espressive tali da soggettivare l'esposizione della realtà. Dalla scelta dello stile narrativo fino alla limitazione del campo visivo in ripresa tramite l'inquadratura, dalla giustapposizione di inquadrature e scene al montaggio fino al sonoro, tutta la costruzione del documentario è un processo finalizzato all'interpretazione della realtà. Il documentarista propone la personale visione della realtà in una lettura soggettiva; quindi tutt'altro dalla "trasparente" riproposizione della realtà nella sua piena oggettività. Va ribadito che tale visione oggettiva ("veritiera") della realtà è pressoché impossibile (e, si potrebbe dire, anche inutile).

Considerando il documentario un racconto per immagini alla stregua del cinema di finzione, senza dubbio al documentario possono essere applicate le tradizionali regole della narratologia nonché le schematizzazioni proprie della narrazione cinematografica e della narrazione in genere, come le funzioni degli archetipi, le figure retoriche, la suddivisione in tre atti, le unità aristoteliche e altre (ben riassunte nel saggio di Christopher Vogler Il viaggio dell'eroe).

A volte il documentario, per raggiungere un fine educativo e divulgativo, si propone di rendere conto di una specifica realtà o un determinato tema in termini quanto più lineari e oggettivi possibili, limitando l'aspetto espressivo e interpretativo, o ben celandolo; in tali casi il documentarista focalizza la sua opera su un'esposizione chiara ed esaustiva anziché espressiva e artistica. Questa modalità viene applicata soprattutto ad argomenti scientifici, naturalistici, etnografici, ma anche in film di propaganda (soprattutto fino agli anni cinquanta del Novecento), dove l'asciuttezza degli aspetti espressivi dovrebbe avvalorare l'oggettività del narrato. Il documentario a tema educativo e divulgativo ha avuto grande importanza con l'avvento dei mass media e della televisione in particolare, trovando proprio nella televisione il suo mezzo di diffusione.

Proprio le reti televisive statunitensi, al fine di industrializzare il documentario e meglio gestirne il processo produttivo, negli anni hanno portato ad una classificazione del documentario per argomenti e modalità espressive, abbinando a ogni genere determinati modi di narrazione e realizzazione (di fatto dei cliché). Tali classificazioni hanno innanzitutto lo scopo di governare un elemento spiccatamente artistico e quindi per sua natura "ingovernabile" in termini industriali.

Nella storia del documentario hanno fatto la loro comparsa grandi artisti come Robert J. Flaherty, Dziga Vertov, Joris Ivens e John Grierson, che appartengono a buon diritto alla storia del grande cinema.

Storia

Un fotogramma di Nanuk l'eschimese
Gli esordi
Il documentario, inteso come filmato dal valore esplicativo e divulgativo che mostrava soprattutto genti e luoghi lontani, è antico come il cinema stesso. In questo ricalcava una delle funzioni delle immagini, quella di permettere una sorta di Grand tour per poveri. Molti dei cortometraggi proiettati dai fratelli Lumière il 28 dicembre 1895 al Salon indien du Grand Café, prima proiezione pubblica della storia, sono documentari o presunti tali.

In seguito, alla curiosità si aggiunsero anche gli interessi scientifici. Albert Kahn, magnate della finanza francese, cercò di costruire il primo atlante geo-etno-antropologico del mondo intero, avvalendosi interamente di fotografie e di riprese cinematografiche; con questo intento spedì una ventina di fotografi e cineoperatori per il mondo, talvolta viaggiando con loro, che tra il 1909 e il 1919 raccolsero più di diecimila fotografie e un migliaio di "vedute in movimento" di un minuto circa ciascuna, oggi conservate al Museo Albert Kahn di Parigi.

Anche in Italia si ebbero documentaristi di grande spessore, come Luca Comerio e Roberto Omegna che tra il 1905 e il 1915 si spinsero con coraggio in zone anche molto impervie. Comerio aveva come obiettivo la costruzione di un film-utopia dove voleva mostrare tutto il mondo e che avrebbe intitolato Dal Polo all'Equatore: se ne conservano alcune parti, come la spedizione al Polo sud organizzata dal Duca degli Abruzzi (1899) o quella del barone Raimondo Franchetti in Africa nel 1910, oppure le scene della guerra sull'Isonzo (1917). In queste opere era evidente uno sguardo sul mondo da "dominatore" occidentale che guarda tutto con superiorità: scene simboliche allora interpretate come segni di potere e civiltà (la caccia alla tigre, i servi neri alla portantina, l'impartizione dell'educazione alle popolazioni locali) ci mostrano a distanza di un secolo una mentalità sorpassata, imbevuta di colonialismo, di conquista spietata e arrogante.

Omegna invece può essere considerato il padre del documentario scientifico, con i suoi film sulle farfalle (vincitori del primo premio all'Esposizione internazionale di Torino del 1911) dove usava la macrofotografia e si avvaleva, per le didascalie, delle composizioni del poeta Guido Gozzano, suo cugino.

Un altro utopista fu Bolesław Matuszewski, che si propose di filmare tutti gli eventi della storia umana per comporre un archivio totale e assoluto. La voglia di dominio del mondo si era trasposta dall'ambito politico a quello scientifico, grazie alle nuove possibilità offerte dal cinematografo dei Fratelli Lumière, che nei progetti originari si sarebbe dovuto proprio chiamare Domitor, una contrazione di "dominator".

Inizialmente i primi filmati documentari erano distribuiti nelle sale cinematografiche, oppure diffusi sotto forma radiofonica, come voce narrante di un testo avente caratteristiche informativo-didattiche.

In seguito ai film sono stati associati i testi parlati, integrando le due forme comunicative in modo da poter fornire un'informazione completa e referenziata.

Tuttavia è solo nel corso degli anni trenta che si diffonde l'uso del termine "documentario" così come viene comunemente inteso ai giorni nostri. Il passaggio del termine da aggettivo qualificativo all'utilizzo come sostantivo, appare per la prima volta in un articolo del New York Sun dell'8 febbraio 1926, scritto da John Grierson in occasione della presentazione pubblica del secondo film di Robert J. Flaherty: L'ultimo Eden[1].

Il documentario poetico

Fotogramma di Pioggia (1929)
Sebbene il cinema fosse nato come documentario, con le vedute Lumière, con il tempo aveva dovuto cedere il passo al cinema narrativo di finzione. Negli anni venti erano comunque emersi alcuni nomi, tra i quali spicca quello di Robert J. Flaherty, padre della docu-fiction, ovvero una mescolanza di finzione e documentario. In Nanuk l'eschimese (Nanook of the North), Flaherty racconta la famiglia eschimese di Nanook, con la loro vita, la pesca, gli iglù, ecc., anche se esiste una debole narrazione di sfondo e le scene sono chiaramente concordate con il regista, come quella della caccia alla foca, dove vennero usate le armi tradizionali nonostante nella zona fossero già in uso da tempo i fucili e la famiglia era fittizia, con i protagonisti che già da tempo non vivevano in un iglù; inoltre la moglie di Nanuk era interpretata dall'amante di Flaherty, dalla quale ebbe un figlio mai riconosciuto legalmente. Il termine documentary apparve per la prima volta nel 1926 in una recensione di John Grierson al film L'ultimo Eden (Moana) di Flaherty.[2]. Nel 1934 approfondì il tema del racconto del lavoro umano con L'uomo di Aran, un altro grande poema sulla vita dei poveri contadini e pescatori delle Isole Aran in Irlanda. Con le sue opere creò una sorta di scambio tra la sua visione soggettiva e la veicolazione di conoscenza su ciò che veniva narrato alla spettatore.

Altro autore di documentari "poetici" fu Jean Epstein, che aveva creato anche film narrativi investigando spesso un equilibrio tra visione oggettiva e soggettiva. Nel 1923 girò un documentario sull'eruzione dell'Etna e nel 1929 fu la volta di Finis Terrae, che raccontava la vita dei poveri pescatori bretoni, con alcune tracce di storia narrata (la vicenda di un coltellino smarrito o quella di un pescatore malato..). Molto poetiche sono soprattutto le immagini della tempesta rallentate o quella delle donne che aspettano in riva il ritorno dei mariti, riprese anche da altri autori (lo stesso Flaherty oppure Luchino Visconti ne La terra trema).

In tutto il mondo filmò poi Joris Ivens, che infuse nelle sue opere un forte impegno sociale e culturale. Suoi sono alcuni documentari celebri come Regen, sulla pioggia (1929) o Zuiderzee, su una diga olandese (1930) o soprattutto Borinage, su uno sciopero dei minatori (1933). Filmò inoltre la rivoluzione in Cina e il Vietnam, ma anche il paesaggio francese o il vento.

Più importante come teorico e organizzativo del genere documentario fu l'inglese John Grierson, che fondò la scuola di documentarismo inglese, canadese e fu tra gli ispiratori del successivo free-cinema degli anni cinquanta. I film della sua scuola (che contava documentaristi come Basil Wright, Paul Rotha, Alberto Cavalcanti), erano sempre dotati di "un ritmo musicale oltre che poetico e letterario"[3], nati spesso dalla collaborazione con grandi poeti (come Wystan Hugh Auden) o grandi musicisti (come Benjamin Britten e Darius Milhaud). Il suo libro Grierson on Documentary Film è il primo apporto teorico al cinema documentario, dal quale provennero molte idee anche in ambiti diversi, come con Cesare Zavattini e il suo neorealismo. Secondo il testo infatti il documentario non doveva e non poteva essere una riproduzione oggettiva della vita, perché l'occhio del regista l'avrebbe sempre deformato con la sua visione e le sue scelte; piuttosto si doveva usare la imprescindibile soggettività per creare uno sguardo sul mondo.

Il documentario moderno
La seconda guerra mondiale e l'enorme quantità di materiale girato, uniti spesso a una sincera ricerca di memoria storica e monito, hanno favorito la creazione e diffusione del documentario storico e bellico, genere ancora oggi tra i più popolari.

A partire dal secondo dopoguerra, lo sviluppo di nuovi mezzi di comunicazione e soprattutto l'evoluzione tecnica delle macchine da ripresa che godettero di una drastica riduzione di pesi, ingombri e rumorosità (fino alla registrazione digitale di fine XX secolo che ha eliminato l'uso della pellicola unendo anche una estrema miniaturizzazione), hanno permesso la evoluzione del documentario finalmente girato in vera presa diretta grazie anche all'uso di apparecchi audio portatili e sincronizzabili Nagra . Nasceva pertanto in questo periodo il cinema "verità" che ottimizzava le nuove tecnologie in quanto non necessitava di numeroso personale logistico e godeva del vantaggio della immediatezza e della sorpresa. Se ne avvantaggiò soprattutto il mezzo televisivo con la creazione di documentari giornalistici sotto forma di reportage o inchiesta. Sempre nell'ambito del documentario in presa diretta gli anni delle contestazioni studentesche portarono allo sviluppo del cinema militante di interesse politico e tendenze manifestatesi a partire dagli anni settanta legate a un cinema riflessivo, che si possono ordinare in alcune categorie: il film di montaggio, il film autobiografico e diaristico, il film-saggio.[4].

L'interesse delle maggiori case di produzione verso il mezzo televisivo, portatore di altissimi ricavi e immediata eccezionale notorietà, portò anche alla creazione di documentari di carattere scientifico e divulgativo nati specificamente per la esclusiva trasmissione televisiva. Ebbero eccezionale successo i documentari sulle ricerche e le esplorazioni di Jaques-Yves Cousteau e le divulgazioni di David Frederick Attenborough. In Italia la diffusione del documentario televisivo ha un nome di spicco, il giornalista Piero Angela. Oggi la gran parte dei film documentari vengono prodotti dalle reti televisive pubbliche; la rete pubblica inglese BBC è un'importante ed autorevole produttrice di documentari divulgativi, mentre per quanto riguarda il documentario di creazione o d'autore, il canale culturale franco-tedesco Arte è sicuramente il principale referente produttivo in Europa. Altri gruppi editoriali specializzati nella produzione di documentari tematici sono History, National Geographic, Discovery Channel. Anche molte testate cartacee di divulgazione scientifica producono o distribuiscono documentari e posseggono canali televisivi e portali web dai contenuti prevalentemente documentaristici. Il più diffuso in Italia è Focus.

Data la quasi esclusiva presenza dei documentari divulgativi sui canali televisivi, la natura dei documentari cinematografici ha subito negli anni una profonda trasformazione, assumendo la forma del Film-documentario (detto anche docufilm, in inglese "nonfiction film"). Nato e pensato per la distribuzione nei cinema, esalta l'aspetto artistico e drammaturgico, spesso con particolare virtuosismo sia nella fotografia che soprattutto nella sceneggiatura, nel montaggio e nell'analisi critica e autoriale dei contenuti. Ritenuti ormai film con pari dignità delle pellicole di fiction concorrono nei concorsi e festival cinematografici non solo nella categoria specifica, ma spesso anche per i riconoscimenti più alti in competizione con il cinema attoriale tradizionale. È inoltre considerato l'ambito dove è possibile la maggior ricerca di nuove forme di sperimentazione espressiva.[4] Eccellenti esponenti nella realizzazione di film-documentario e della sua progressiva evoluzione sono: l'antesignana Leni Riefensthal (Il trionfo della volontà, Olympia), Alain Resnais (Notte e nebbia), Louis Malle (Il mondo del silenzio), Wim Wenders (Il sale della terra), Werner Herzog (Grizzly Man, Encounters at the End of the World), Claude Lanzmann, (Shoah, L'ultimo degli ingiusti), Michael Moore (Bowling a Columbine) e l'italiano Gianfranco Rosi (Fuocoammare).

Altri generi di documentario
I film documentari che, per finalità narrative, contengono al loro interno sequenze ricostruite e/o interpretate da attori vengono comunemente definiti docu-fiction o docu-drama e in questa veste hanno spesso una distribuzione in televisione. Invece i film che si presentano come documentari solo come artificio narrativo, ovvero non rappresentano la realtà ma vicende di fantasia, sono chiamati falsi documentari o mockumentary.

Rispondi

Segnala

Marco Spazzi

17 ore fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Christian D'Avanzo

1 giorno fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Ianis Cuciureanu

2 giorni fa

Minding the Gap

Rispondi

Segnala

Federico Favia

2 giorni fa

Minding the gap

Rispondi

Segnala

scarbo

5 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Giuseppe Palumbo

5 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Luca Iencarelli

6 giorni fa

Free Solo - regia di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

Rispondi

Segnala

Elena Di Girolamo

6 giorni fa

Minding the Gap

Rispondi

Segnala

Michele Balasso

6 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Leonardo Vanella

6 giorni fa

Minding the Gap - regia di Bing Liu

Rispondi

Segnala

Emanuele Berton

6 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Matteo398

6 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Alessio Turini

6 giorni fa

Minding the Gap - regia di Bing Liu

Rispondi

Segnala

Nicolò Setti

7 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Gabriele Fontana

7 giorni fa

Nicolò Setti
Minding the Gap - regia di Bing Liu

Rispondi

Segnala

Stefania Lillocci

7 giorni fa

Minding the Gap - regia di Bing Liu

Rispondi

Segnala

Nicola Gentile

8 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Carmine Gargiulo

8 giorni fa

Free Solo - regia di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

Rispondi

Segnala

Gianluca Canicchi

8 giorni fa

RBG -

Rispondi

Segnala

Minding the gap

Rispondi

Segnala

Niccolò Mencagli

10 giorni fa

Free Solo - regia di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

Rispondi

Segnala

Benito Sgarlato

10 giorni fa

Of Fathers and Sons - regia di Talal Derki

Rispondi

Segnala

Pisto

10 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Gianluca Florio

11 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Emanuele Iengo

12 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Nicoló Capozucca

12 giorni fa

Minding the gap

Rispondi

Segnala

Massimo Tripolo

12 giorni fa

Minding the gap

Rispondi

Segnala

Minding the Gap - regia di Bing Liu

Rispondi

Segnala

Minding the Gap - regia di Bing Liu

Rispondi

Segnala

Cristiano Bottoni

12 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

RBG _ Betsy West e Lulie Cohen

Rispondi

Segnala

Melancholia

13 giorni fa

Free Solo - regia di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

Rispondi

Segnala

Marco Sommella

13 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Rebecca Pettirossi

13 giorni fa

Minding the gap.

Rispondi

Segnala

Maatz

13 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Emanuele Cusentino

13 giorni fa

RBG di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Marti

13 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

matsod

13 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Mattia Navone

13 giorni fa

Free Solo - regia di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

Rispondi

Segnala

Vi.

13 giorni fa

Of Fathers and Sons - regia di Talal Derki

Rispondi

Segnala

Chicco Dossi

13 giorni fa

RBG (Betsy West e Julie Cohen)

Rispondi

Segnala

eddak

13 giorni fa

RBG - Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Manuela Mastroianni

13 giorni fa

RBG - Regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Simone Giuliani

13 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Vito

14 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Francesco Miale

14 giorni fa

RBG west e cohen

Rispondi

Segnala

Lucrezia Manucci

14 giorni fa

RBG - Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Stefano Corona

14 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Francesco Sforza

14 giorni fa

Free solo

Rispondi

Segnala

RogueMar

14 giorni fa

Free solo

Rispondi

Segnala

Federico Sacco

14 giorni fa

RBG - Betsy West & Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Giuseppe Fadda

14 giorni fa

RBG - Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Giuseppe Petralia

14 giorni fa

Free solo

Rispondi

Segnala

Duilio Colombo

14 giorni fa

Hale County This Morning, This Evening

Rispondi

Segnala

Gloria Peluzzi

14 giorni fa

Of Fathers and Sons - regia di Talal Derki
(gioco in coppia con Giulia Abate)

Rispondi

Segnala

Giulia Abate

13 giorni fa

Gloria Peluzzi
RBG - Betsy West e Julie Cohen
(Gioco in coppia con gloria peluzzi)

Rispondi

Segnala

Daniel-san

15 giorni fa

RGB - Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Andrea Pitossi

15 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Federico Rossato

15 giorni fa

Minding the Gap - regia di Bing Liu

Rispondi

Segnala

Michela Becchio

15 giorni fa

Of fathers and sons

Rispondi

Segnala

Simone Tanzi

15 giorni fa

RGB di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Eugenio Cavina

15 giorni fa

Of fathers and sons

Rispondi

Segnala

Davide

15 giorni fa

Of fathers and sons

Rispondi

Segnala

luca terrana

15 giorni fa

of fathers and sons

Rispondi

Segnala

RBG, West e Cohen

Rispondi

Segnala

Marco Dionessa

15 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Francesco Amodeo

15 giorni fa

Of Fathers and Sons - regia di Talal Derki

Rispondi

Segnala

Tancredi Toffoli

15 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Andrea Mauri

15 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

BENEDETTA BENTINI

15 giorni fa

OF FATHERS AND SONS

Rispondi

Segnala

OfficerK

15 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Dimitri Nocera

15 giorni fa

Of Father ans Sons - regia di Talal Derki

Rispondi

Segnala

Silvio Giovannini

15 giorni fa

Miglior documentario: RBG

Rispondi

Segnala

Marco Romano

15 giorni fa

Free Solo - regia di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

Rispondi

Segnala

Alessio De Gregorio

15 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Emanuele Sbrocchi

15 giorni fa

Of Fathers and Sons - regia di Talal Derki

Rispondi

Segnala

Carlani Edoardo

15 giorni fa

Free Solo - regia di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

Rispondi

Segnala

neeru suntha

15 giorni fa

Minding the gap

Rispondi

Segnala

Teofil Terebylo

15 giorni fa

Of Fathers and Sons - regia di Talal Derki

Rispondi

Segnala

Nicholas

15 giorni fa

Of Fathers and Sons

Rispondi

Segnala

Giulia.otherside

15 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Giacomo Tagliaferro

15 giorni fa

Of father and sons

Rispondi

Segnala

Marco Smeraldi

15 giorni fa

Miglior documentario: RBG

Rispondi

Segnala

Matteo Melis

15 giorni fa

Of fathers and sons - Talal Derki

Rispondi

Segnala

René Magritte

15 giorni fa

RGB - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Fabio Di Mascia

15 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Marco de Pinto

15 giorni fa

RGB- Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Costantino Ziccardi

15 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Michael Balestra

15 giorni fa

RGB - regia di West e Coehn

Rispondi

Segnala

simone falasca

15 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Stefano Schiavone

15 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Drugo

15 giorni fa

Of Fathers and Sons

Rispondi

Segnala

Giulio Scervino

15 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Luca Maglio

16 giorni fa

RBG-regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Daniele

16 giorni fa

Free Solo - regia di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

Rispondi

Segnala

Alessio Bottoni

16 giorni fa

Of Fathers ans Sons - Talal Derki

Rispondi

Segnala

Michele Penna

16 giorni fa

Free Solo - regia di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

Rispondi

Segnala

Elena Nassi

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Lorenzo Giuliano

16 giorni fa

Free Solo -regia di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

Rispondi

Segnala

Alessio Minorenti

16 giorni fa

Lorenzo Giuliano
RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Lucaluigimanfredi

16 giorni fa

Free Solo - regia di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

Rispondi

Segnala

Baxter

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Nicola Bonomo

16 giorni fa

Of fathers and sons

Rispondi

Segnala

Pietro Tuveri

16 giorni fa

RBG - Betsy West, Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Vincenzo Dell'Unto

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Luca Inghirami

16 giorni fa

RBG- regia di West e Cohen

Rispondi

Segnala

Matteo de Feo

16 giorni fa

RBG - Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Billizful

16 giorni fa

RBG - Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Erika Ruiz

16 giorni fa

Minding the gap

Rispondi

Segnala

Simone Di Bella

16 giorni fa

RBG doc.

Rispondi

Segnala

Francesco Terranegra

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Luca La Sorsa

16 giorni fa

Vado su RBG!

Rispondi

Segnala

Marco D'Ambrosio

16 giorni fa

RBG - Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Gianmarco Carucci

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Riccardo De Fusco

15 giorni fa

Gianmarco Carucci
RBG, sono in squadra con gianmarco carucci

Rispondi

Segnala

Claudio Bongiorno

16 giorni fa

RBG - Betsy West e Julie choen

Rispondi

Segnala

Alessandro Vacca

16 giorni fa

Free Solo - regia di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

Rispondi

Segnala

Stefano Musarra Tubi

16 giorni fa

Of Fathers and Sons

Rispondi

Segnala

Angela

16 giorni fa

RBG - Betsy West e Julie choen

Rispondi

Segnala

Andrea Ervetti

16 giorni fa

Minding the Gap

Rispondi

Segnala

Giulio Foti

16 giorni fa

Minding the gap

Rispondi

Segnala

Anna Amoroso

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Francesca Sica

16 giorni fa

Of fathers and sons

Rispondi

Segnala

antonio albergo

16 giorni fa

Rbg, regia di west e cohen

Rispondi

Segnala

Andrea Farini

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Antonella Danieli

16 giorni fa

RBG, regia di West e Cohen

Rispondi

Segnala

Sasuke

16 giorni fa

Free solo

Rispondi

Segnala

Gabri.G

16 giorni fa

RBG - regia di West e Cohen

Rispondi

Segnala

kree.stina

16 giorni fa

Of Fathers and Sons

Rispondi

Segnala

Vittoria Albesiano

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Paolo

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Alessandro

16 giorni fa

Minding the Gap

Rispondi

Segnala

Simone Pagano

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Stefania Impallomeni

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Ivan Arato

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Giorgio De Palma

16 giorni fa

Of Father and Sons

Rispondi

Segnala

Simone Bartoli

16 giorni fa

Of Fathers And Sons

Rispondi

Segnala

Walter Rossi

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

ul Verunèl

16 giorni fa

RBG di West e Cohen

Rispondi

Segnala

Angelo Damiani

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Massimo Armano

16 giorni fa

Minding the Gap - Regia di Bing Liu

Rispondi

Segnala

Chiara Demasi

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Samuel De Checchi

16 giorni fa

Of Fathers and Sons

Rispondi

Segnala

Luca Meda

16 giorni fa

RGB- Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Barbara Dondé

2 giorni fa

Luca Meda
Free solo (in coppia con Luca Meda)

Rispondi

Segnala

John Ruth

16 giorni fa

Of Fathers and Sons

Rispondi

Segnala

Alberto de Clara

16 giorni fa

Of Fathers and Sons

Rispondi

Segnala

Antonio Vitagliano

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Luca Gualazzi

16 giorni fa

Minding The gap

Rispondi

Segnala

Salvatore Schiavulli

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Leonardino80

16 giorni fa

Of Father and son

Rispondi

Segnala

Fabio Colombo

16 giorni fa

Minding the gap

Rispondi

Segnala

Fabio Romano

16 giorni fa

RBG di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Fabrizio Ferrara

16 giorni fa

Of Father And Sons

Rispondi

Segnala

Leonardo Maniciati

16 giorni fa

Hale County This Morning, This Evening - regia di RaMell Ross

Rispondi

Segnala

Francesco Cammarota

16 giorni fa

Of fathers and sons - Talal Derki

Rispondi

Segnala

Michele

16 giorni fa

Minding the Gap - regia di Bing Liu

Rispondi

Segnala

Jaimy

16 giorni fa

RGB di West e Cohen

Rispondi

Segnala

alessandro sgamorra

16 giorni fa

RBG DI WEST E COHEN

Rispondi

Segnala

Emanuele Cortellini

16 giorni fa

RGB, di West e Cohen

Rispondi

Segnala

Andrea Vagnoli

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Federico (Sylar)

16 giorni fa

Of Fathers and Sons

Rispondi

Segnala

Elvis Napolitano

16 giorni fa

RGB di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Salvatore Fusco

16 giorni fa

Minding the gap

Rispondi

Segnala

Francesco Pio

16 giorni fa

Minding the Gap - regia di Bing Liu

Rispondi

Segnala

Aurelio Carella

16 giorni fa

Free Solo - regia di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

Rispondi

Segnala

Domenico Guarino

16 giorni fa

Of fathers and sons

Rispondi

Segnala

Carlo Nava

16 giorni fa

Hale County This Morning, This Evening - regia di RaMell Ross

Rispondi

Segnala

Federico Dutto

16 giorni fa

RBG - Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Vito Manganiello

16 giorni fa

RGB - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Pietro Casparriello

16 giorni fa

Vito Manganiello
Sono in squadra con lui.
RGB - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Alberto Bresolin

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

branzinovich

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen.

Rispondi

Segnala

Jacopo Gaudio

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Gianmario Murgia

16 giorni fa

Minding the Gap

Rispondi

Segnala

TwelveLabours

16 giorni fa

Minding the Gap - regia di Bing Liu

Rispondi

Segnala

Noemi Romano

16 giorni fa

Of fathers and sons

Rispondi

Segnala

Andrea Polonini

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Edoardo Novello

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen.

Rispondi

Segnala

Gabriele Regis

16 giorni fa

Of fathers and sons

Rispondi

Segnala

Nicola Longhi

16 giorni fa

Minding the gap

Rispondi

Segnala

Davide Pontis

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Synec Doche

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Valerio Dp

16 giorni fa

FREE SOLO

Rispondi

Segnala

Filippo Di Pierro

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

vincenzo petrillo

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Gabriele Beninati

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

vincenzo petrillo

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Francesco Calciolari

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Valerio Lionetti

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Carmine Sirico

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Alessio Bruno

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Lorenzo Maulicino

16 giorni fa

Of Fathers and Sons 

Rispondi

Segnala

Roberto Rotondo

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

simone centineo

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Valentina Lofiego

16 giorni fa

Per me vince of fathers of son😊

Rispondi

Segnala

Nicolò Murru

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Patrick Bartoletti

16 giorni fa

Nicolò Murru
Sono in squadra con Murru

RBG-Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Martina Cellanetti

16 giorni fa

RBG di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Francesco Giovanardi

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Jacopo Troise

16 giorni fa

RBG - West and Cohen

Rispondi

Segnala

Gemi

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Marco Maresca

16 giorni fa

Hale County This Morning, This Evening

Rispondi

Segnala

Stefano Sabatini

16 giorni fa

Hale County This Morning, This Evening

Rispondi

Segnala

Nuriell

16 giorni fa

Non ne ho visto nessuno ma a naso direi

Minding The Gap.

Hale County This Morning è una valida alternativa ma trovo che le immagini più "sporche" di Minding The Gap abbiano la marcia in più per i membri dell'academy.

Rispondi

Segnala

Nicola Destro

16 giorni fa

Minding The Gap

Rispondi

Segnala

Matteo Melingò

16 giorni fa

Hale country this morning , this evening

Rispondi

Segnala

Pietro Fè

16 giorni fa

RBG di B.West e J.Cohen

Rispondi

Segnala

Marco Russo

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Nicola Adamo

16 giorni fa

Free solo.

Rispondi

Segnala

Matteo Maravigna

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie

Rispondi

Segnala

Andrea Boggione

16 giorni fa

RBG di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Federica Caratto

16 giorni fa

Andrea Boggione
Hale County This Morning, This Evening di RaMell Ross - TAG TEAM!!!

Rispondi

Segnala

Emanuele Berton

16 giorni fa

Minding The Gap

Rispondi

Segnala

Emanuele Berton

16 giorni fa

Minding The Gap

Rispondi

Segnala

Lorenzo Rinaldi

16 giorni fa

Minding the Gap

Rispondi

Segnala

marco bandini

16 giorni fa

Free solo

Rispondi

Segnala

Francesco Scaramucci

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Luca Zenesini

16 giorni fa

Hale County This Morning, This Evening di RaMell Ross

Rispondi

Segnala

Gianluca Bragagnini

16 giorni fa

RBG di B.West e J.Cohen

Rispondi

Segnala

Luigi Molinari

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Matteo Broggi

16 giorni fa

minding the gap

Rispondi

Segnala

Manuel Perin

16 giorni fa

RGB, Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Emanuele Bellucci

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Caterina Bellucci

16 giorni fa

RBG West Cohen

Rispondi

Segnala

Caterina Bellucci

16 giorni fa

RBG West Cohen

Rispondi

Segnala

Francesco Gallo

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Andrea Gnau De Bene

16 giorni fa

RBG, West Cohen

Rispondi

Segnala

Nicola Gentile

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Edoardo Cantù

16 giorni fa

RBG di West e Cohen

Rispondi

Segnala

Balena

16 giorni fa

RBG di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Alessio Bessone

16 giorni fa

Hale County This Morning, This Evening

Rispondi

Segnala

Nicola Parente

16 giorni fa

RBG di Betsy West

Rispondi

Segnala

Sara Borgna

16 giorni fa

Minding the Gap

Rispondi

Segnala

Emanuele Antolini

16 giorni fa

Minding the gap

Rispondi

Segnala

Andrea Vassalle

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Valentina Spaccavento

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Luigi Ventroni

16 giorni fa

RBG di Betsy West e Julie Cohen.

Rispondi

Segnala

Marco DePolo

16 giorni fa

Minding the gap

Rispondi

Segnala

Giulio Fasano

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Matteo Rovelli

16 giorni fa

Free Solo - regia di Jimmy Chin e Elizabeth Chai Vasarhelyi

Rispondi

Segnala

Nicola Terzaghi

16 giorni fa

RBG di Betsy West è Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Andrea Mazziotta

16 giorni fa

RBG di Betsy West e Julie Cohen.

Rispondi

Segnala

Francesco Lo Porto

16 giorni fa

RBG di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Tommaso

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Andrea Luchetti

16 giorni fa

RBG Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Alessandro Zaza

16 giorni fa

Of Fathers and Sons - regia di Talal Derki

Rispondi

Segnala

Benedetta Cosmano

16 giorni fa

Of fathers and sons

Rispondi

Segnala

Gabriele Maccauro

6 giorni fa

Benedetta Cosmano
RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Tag team, gioco insieme a Benedetta Cosmano

Rispondi

Segnala

Emanuele Lana

16 giorni fa

RBG Betsy west

Rispondi

Segnala

Francesco Muratore

16 giorni fa

of fathers and sons

Rispondi

Segnala

Alessio Luongo

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Niccolò Giannini

16 giorni fa

RBG - Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Mariòöó

16 giorni fa

Minding the gap

Rispondi

Segnala

Federico Ghidini

16 giorni fa

RBG, West e Cohen

Rispondi

Segnala

RBG di West e Cohen

Rispondi

Segnala

Antonella

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Antonella

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Alberto Freschi

16 giorni fa

RGB - West e Cohen

Rispondi

Segnala

Cristiano Ciccarelli

16 giorni fa

Minding the Gap - regia di Bing Liu

Rispondi

Segnala

ThePoleMan

16 giorni fa

RBG - Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Federica Panella

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Jambalaya89

16 giorni fa

Of Fathers and Sons - regia di Talal Derki

Rispondi

Segnala

Francesco Sioni

16 giorni fa

RGB - West e Cohen

Rispondi

Segnala

Keyser Söze

16 giorni fa

RBG - West e Cohen

Rispondi

Segnala

Francesco Casani

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Jacopo Gramegna

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Richi97

16 giorni fa

Minding the Gap

Rispondi

Segnala

Tommaso Schifano

16 giorni fa

RBG - West e Cohen

Rispondi

Segnala

Brando Galetto

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Filippo Soccini

16 giorni fa

Minding the gap-bing liu

Rispondi

Segnala

Fulvio

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Luca Colombo

16 giorni fa

Hale County This Morning, This Evening

Rispondi

Segnala

Lorenzo Zonno

16 giorni fa

RGB di West e Julie cohen

Rispondi

Segnala

Niccolò Frangi

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Luca Di Cangio

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Luca Cozzolino

16 giorni fa

RBG di West e Cohen

Rispondi

Segnala

Il Cionco

16 giorni fa

RBG (parole in più per huston)

Rispondi

Segnala

Doctor Franz

16 giorni fa

Minding The Gap

Rispondi

Segnala

Carmela Par

16 giorni fa

RBG di West e Cohen

Rispondi

Segnala

Giorgio Lazzaro

16 giorni fa

RBG vincitore

Rispondi

Segnala

Elena Mercuri

16 giorni fa

Free Solo

Rispondi

Segnala

Gianluca Canicchi

16 giorni fa

Minding the gap

Rispondi

Segnala

Tommaso Figlia

16 giorni fa

Hale County This Morning, This Evening (in squadra con Barbara Bruno)

Rispondi

Segnala

Barbara Bruno

16 giorni fa

Tommaso Figlia
Minding the Gap (in squadra con Tommaso Figlia)

Rispondi

Segnala

Antonio Ciriello

16 giorni fa

Minding the Gap - regia di Bing Liu

Rispondi

Segnala

Rino Cilibrasi

16 giorni fa

Minding the gap

Rispondi

Segnala

Carmine Maio

16 giorni fa

Minding the gap

Rispondi

Segnala

Federico Pollastri

16 giorni fa

RBG - regia di Betsy West e Julie Cohen

Rispondi

Segnala

Miro Meli

16 giorni fa

Minding the Gap - regia di Bing Liu

Rispondi

Segnala