Caricamento...

Caricamento...

close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#Oscar2019

Che differenza c'è tra 'Sonoro' e 'Montaggio Sonoro'?

Se seguite gli Oscar ve lo siete chiesti almeno una volta: ma che differenza c'è tra 'Sonoro' e 'Montaggio Sonoro'? 

Quest'anno i candidati alla prima categoria sono A Star is Born, Black Panther, Bohemian Rhapsody, First Man e Roma. 

Per il Miglior Montaggio Sonoro invece i candidati sono A Quiet Place e... Black Panther, Bohemian Rhapsody, First Man e Roma. 

 

 

 

A prima vista si direbbe che la differenza tra le due categorie è poca. 

 

E se guardiamo chi ha vinto negli ultimi anni il dubbio potrebbe ingigantirsi: nel 2018 Dunkirk ha vinto entrambi gli Oscar, così come ha fatto Mad Max: Fury Road nel 2016, nel 2017 invece il Montaggio Sonoro se l'è accaparrato Arrival mentre La Battaglia di Hacksaw Ridge ha vinto l'Oscar per il Miglior Sonoro, e nel 2015 American Sniper ha vinto Miglior Montaggio Sonoro e Whiplash il Miglior Sonoro. 

Nel 2017 Arrival e La Battaglia di Hacksaw Ridge erano candidati in entrambe le categorie, mentre nel 2015 American Sniper era anch'esso candidato in entrambe, ma Whiplash no. 

Cosa cambia dunque tra le due cose? 

 

 

 

In breve: il "Montaggio Sonoro" (Sound Editing in inglese) riguarda la raccolta dei suoni necessari per un film. 
Il "Sonoro" (Sound Mixing) è invece il lavoro che viene fatto sui suoni dopo che sono stati raccolti. 

 

La categoria del Montaggio Sonoro ha negli anni cambiato nome più volte: dal 1963 al 1967, e nell'edizione del 1975, si chiamava Migliori Effetti Sonori, nel 1977 e dal 1981 al 1999 si chiamava Miglior Montaggio degli Effetti Sonori. 
Tolta l'edizione del 1979 dove l'Academy aveva già provato a cambiare, è dal 2000 che si chiama come la conosciamo oggi. 

Ma in effetti il nome vecchio rendeva meglio l'idea. 

Quando si gira un film con l'audio in presa diretta (ovvero praticamente il 100% dei film hollywoodiani 'live action') il compito di microfonisti e fonici sul set è quello di catturare al meglio i dialoghi tra gli attori e i suoni dell'ambiente circostante. 


Alla fine delle riprese principali viene sempre registrata anche una traccia chiamata Room Tone (o audio ambiente), ovvero una traccia dove l'intero set rimane in silenzio e viene registrato l'ambiente in quel momento: a seconda di dove ci si trova, se in una stanza o in un ambiente all'aperto, l'audio di sottofondo cambia ed è quindi necessario avere una traccia audio da poter utilizzare in montaggio per far sì che quella scena sia sonoramente coerente anche quando si passa da un ciak all'altro con i dialoghi. 

 



Tutto ciò che viene aggiunto in post-produzione si chiama Sound Editing: dall'effetto di una bomba che arrivando fischia e poi esplode a quello di un'ambulanza di passaggio che sul set non c'era, dal rumore delle spade laser nei film di Star Wars a quello delle cicale sul prato in una notte estiva. 

Il Montaggio Sonoro è quindi la creazione di suoni e rumori pensati specificatamente per il film, sia che replichino dei suoni e rumori esistenti nella realtà sia che questi suoni e rumori siano completamente inventati, come succede nei film di fantascienza. 

 

Della cosa se ne occupano varie figure: il supervisore al montaggio sonoro è colui che decide a livello generale, è l'interprete principale della visione del regista.

I supervisori devono approvare gli effetti sonori e il loro posizionamento specifico nel film, coordinare la creazione degli effetti sonori di nuova progettazione e di quelli registrati dai rumoristi e coordinare la modifica dei dialoghi e dell'eventuale doppiaggio.

 

Nel caso in cui le suddette responsabilità siano divise, entrambi i co-supervisori devono rispettare i criteri indicati.  

Fondamentalmente, il montatore del suono è il responsabile di tutti gli elementi sonori di un film: dialoghi, effetti sonori, doppiaggio. 

 

Quando tutti questi elementi sono stati realizzati e montati, inizia il lavoro del Sound Mixer

 



La categoria del Miglior Sonoro è una delle più vecchie degli Oscar: presente fin dalla terza edizione degli Academy Awards, tenutasi il 5 novembre 1930. 

 

ll mixer del suono è colui che determina in maniera definitiva il modo in cui il pubblico sente il film.

È lui che deve decidere quali elementi enfatizzare e quali attenuare.

 

Per esempio, ci possono essere dei momenti in un film in cui il mixer del suono valuta che la colonna sonora dovrebbe essere l'assoluta protagonista, lasciando tutto il resto dei suoni del film a bassissimo volume, se non proprio escludendoli dal mixing.

 

In altri momenti può invece decidere di enfatizzare il respiro pesante di un personaggio, o i passi dell'assassino dietro la protagonista, o miscelare l'audio di un elicottero in volo, magari rallentandolo, con quello della colonna sonora, quello di un ventilatore sul soffitto e quello di un bombardamento al napalm in Vietnam (sì, l'ho fatto apposta: so che sapete di cosa sto parlando). 

 

Inoltre deve assicurarsi che i livelli di tutto ciò che è "audio" nel film siano equalizzati alla perfezione, come presenza, come livelli e come mixing tra di loro. 

 

Un modo di vedere la cosa potrebbe essere quello di paragonare questo lavoro a quello di un'orchestra: i musicisti suonano, ma è il direttore d'orchestra che decide chi deve farsi sentire di più e chi meno. 

 

Adesso sapete quindi che l'Oscar al Miglior Montaggio Sonoro viene assegnato a chi meglio di tutti è stato in grado di raccogliere e/o creare i suoni per un film, e che l'Oscar al Miglior Sonoro viene invece assegnato a chi quei suoni li armonizza tra loro nel miglior modo possibile. 

Sembrava davvero complicato qualche riga fa ma adesso non lo è più così tanto, vero? 

 

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Articoli

CinemaeBirra

Articoli

Lascia un commento

29 commenti

Giacomo Simoni

2 ore fa

Pensa un po', ero abbastanza sicuro del contrario. Grazie della delucidazione, interessante come sempre!

Rispondi

Segnala

Marco D'Ambrosio

6 giorni fa

Prima di questo articolo leggevo commenti a favore dell'unione delle tue categorie, ed ero abbastanza d'accordo. Ora non più, l'ignoranza è una brutta cosa 😅
Grazie Teo!

Rispondi

Segnala

OldBoy

9 giorni fa

Grazie Teo! Interessantissimo

Rispondi

Segnala

Jaimy

10 giorni fa

Articolo molto interessante! Grazie Teo

Rispondi

Segnala

Gianluca Florio

11 giorni fa

Grazie mille Teo per questa delucidazione, non mi ero mai posto il problema prima d'ora perché in effetti non pensavo le due categorie si discostassero tra loro in questo modo...ora ho capito anche come votare al #concorsoscar2019 ahahah...grazie, imparo sempre più cose grazie a questo sito! 😉✌️

Rispondi

Segnala

Riccardo Marsana

11 giorni fa

Ciao, bell'articolo, una sola eventuale precisazione per non destare confusione. Hai scritto che "la presa diretta è il 100% dei live action hollywoodiani" c'è da precisare che in quel caso dovrebbe trattarsi di doppiaggio, capisco che in linea pratica di principio è sempre suono in presa diretta ma bisogna considerare che il concetto italiano di PD (presa diretta) e americano di PD (production dialog) è ben differente e i due acronimi tendono a destare confusione. Quindi penso sia più appropriato il termine di "doppiaggio" per i live action (dubbing in inglese/americano) piuttosto di "presa diretta" (in diretta sulla scena dell'eventuale set). Scusa per la precisazione, è solo a fine di approfondimento del tutto sindacabile.

Rispondi

Segnala

Teo Youssoufian

5 giorni fa

Riccardo Marsana
ciao! 
sai che non sono mica sicuro di cosa tu mi abbia voluto dire?! 😐


non ho usato acronimi: i film a Hollywood li girano pressoché tutti in presa diretta (chiamata production dialogue o location recording o altri nomi: un vero nome standardizzato non c'è proprio perché è la norma) 

il "doppiaggio" che hai letto nell'articolo ovviamente non è quello che si intende da noi, bensì tutto il procedimento di missaggio suoni in post-produzione compresa anche l'eventuale parte di ADR (automated dialogue replacement) che sarebbero dei dialoghi/suoni come i respiri o le urla aggiunti in sala di registrazione e non registrati sul set. 

poi oh, non ho la scienza infusa, chiariamoci. 
ma non ho capito la precisazione nel passaggio "penso sia più appropriato il termine di "doppiaggio" per i live action piuttosto di "presa diretta", dato che... 
in USA fanno presa diretta! 
😀

Rispondi

Segnala

Antonella

11 giorni fa

nel momento in cui si gira qualcosa in studio quindi, vedi first man, da questo punto di vista è più importante il montaggio sonoro che il sonoro vero e proprio?

Rispondi

Segnala

Duilio Colombo

12 giorni fa

immaginavo l'esatto contrario ... ma ve bene :D

Rispondi

Segnala

Elena Mercuri

12 giorni fa

Finalmente! Adesso fai leggere l’articolo anche a chi vota per gli Oscar e poi saremo a posto

Rispondi

Segnala

Il Greco

12 giorni fa

Siamo stati capaci di tradurre male anche il nome di un premio. Ottimo.

Rispondi

Segnala

Teo Youssoufian

10 giorni fa

Il Greco
e non è l'unico, vedrai 😉

Rispondi

Segnala

Ilaria Ciciori

12 giorni fa

grande Teo, articolo molto interessante!

Rispondi

Segnala

Davide Sciacca

12 giorni fa

Ammetto di avere pensato circa il contrario sino ad oggi. Ottimo.

Rispondi

Segnala

Simone Giuliani

13 giorni fa

Bohemian Rhapsody

Rispondi

Segnala

Arkantos

13 giorni fa

Articolo perfetto su due categorie che, ammetto, faticavo sempre a distinguere.

Rispondi

Segnala

Miro Meli

13 giorni fa

Grandissimo Teo, articolo bellissimo. Ho finalmente capito ahahahah

Rispondi

Segnala

Angela

13 giorni fa

Grazie mille Teo, hai risolto un dubbio che portavo avanti da molto tempo, mi rendo conto di aver avuto sempre un idea sbagliata della cosa 😝

Rispondi

Segnala

SViulenz

13 giorni fa

Però il termine creazione degli effetti sonori per il montaggio sonoro mi sembra fuori posto. Sono I sound designer che creano I suoni, non I montatori del suono.

Rispondi

Segnala

Teo Youssoufian

12 giorni fa

SViulenz
certo, ma qui faccio riferimento solo a cosa comprende quella categoria degli Oscar: i sound designer vengono premiati all'interno del Best Sound Editing, che da noi è tradotto come Miglior Montaggio Sonoro 😉

Rispondi

Segnala

SViulenz

11 giorni fa

Teo Youssoufian
Infatti immaginavo, grazie per la precisazione Teo! 👍

Rispondi

Segnala

Francesco Alfi

13 giorni fa

Grazie, hai fatto finalmente luce su questa cosa a cui non ero riuscito mai a dar risposta 😂

Rispondi

Segnala

Andrea Vassalle

13 giorni fa

Ohhh, finalmente. Articolo molto interessante, io ho avuto sempre un'idea sbagliata in merito. Comunque anche se adesso si può capire bene la differenza, rimane comunque non facilissimo giudicare distintamente i due aspetti in un film

Rispondi

Segnala

Andrea Pitossi

13 giorni fa

Un altro articolo semplicemente perfetto. Conciso, simpatico e chiarificatore.

Rispondi

Segnala

Daniele

13 giorni fa

Già sapevo della differenza tra i due, ma non riuscivo mai a capire dal nome molto simile, quale categoria si riferisse a cosa, grazie per avermi finalmente illuminato.

Per quanto riguarda gli Oscar di quest'anno, a mio parere come Montaggio Sonoro, la statua a "A Quiet Place" ci sta tutta; per quanto riguarda Sonoro credo che Bohemian Rhapsody sia invece quello più adatto, hanno fatto davvero un bel lavoro nel fixing della voce di Freddie Mercury nel film e anche nella scena del Live Aid quando la camera passava sopra il pubblico si sentivano tutte le voci delle persone che esultavano, davvero interessante capire come riescano a fare tutte queste cose nel mixing dell'audio! 😄

Rispondi

Segnala

matsod

13 giorni fa

Dubbio che ho rinfrescato ascoltando lo speciale Oscar del podcast, in cui Teo e Victor discutevano di alcuni film e di montaggio/missaggio. Chiarissimo questo articolo

Rispondi

Segnala

Matteo de Feo

13 giorni fa

Bell'articolo: chiaro, semplice ed esaustivo per un argomento che decisamente aveva bisogno di chiarimenti (io stesso non avevo mai capito la differenza 😂)

Rispondi

Segnala

Alex Peverengo

13 giorni fa

Finalmente svelato un dubbio che mi attanagliava da un po', grazie Teo!

Rispondi

Segnala

Nicola Parente

13 giorni fa

Articolo meraviglioso 😍 me lo stavo chiedendo proprio oggi, dovendo votare il mio papabile vincitore del premio. Grazie Teo!

Rispondi

Segnala