close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#MivestodiCinema

L'influenza di Stanley Kubrick sul mondo della Moda

L'influsso del regista sulla cultura è illimitato: dalla musica alla moda e all’arte, l’ammirazione per il suo lavoro coinvolge generazioni e continenti

Una delle ultime collezioni ispirate al regista è quella di Stanley Kubrick x Jimmy Lion Collection, sviluppata in collaborazione con la SK Film Archives LLC e che vede protagonisti 4 dei suoi film: Arancia meccanica, Full Metal Jacket, Shining e 2001: Odissea nello spazio e venduto con un set di adesivi originali ispirati ai 4 film. 

 

Anche se la nota azienda di calzini potrebbe essere il brand più recente ad aver attinto al mondo di Stanley Kubrick, non è stato certo il primo. 

 

[The Exquisite Gucci Campaign: un capolavoro come si confà a Stanley Kubrick]

 

 

Da decenni gli stilisti utilizzano Stanley Kubrick come punto di riferimento per le collezioni, le scenografie e le colonne sonore delle passerelle.

 

Gucci x Adidas con l'aiuto della costumista del regista Milena Canonero ha realizzato nel 2023 un video per la campagna A/W22 con inquadrature assolutamente fedeli a quelli dei suoi film: Shining, Arancia meccanica, Barry Lyndon, Eyes Wide Shut e ovviamente 2001: Odissea nello spazio

 

Quando Alexander McQueen basò la sua collezione AW99 su Shining, non era la prima volta che lo stilista faceva riferimento all'horror. 

 

 

[Alcune immagini della sfilata Overlook di Alexander McQueen, AW99]

 

 

Per questa particolare collezione (che prende il nome dall'hotel di Shining), McQueen ha trasformato la passerella nel labirinto innevato che appare nel finale del film. 

 

Le modelle pattinavano sul ghiaccio all'interno di una gigantesca scatola trasparente, replicando una sfera di neve vittoriana e aprendo la sfilata con una coppia di ragazze dai capelli rossi che rievocavano l'immagine delle gemelline Grady. 

 

Lo stilista ha fatto riferimento a Stanley Kubrick anche nel suo spettacolo SS07, facendo sfilare sulle note di Barry Lyndon dei drammatici abiti floreali. 

 

[Moschino, AW22]

 

 

Jeremy Scott durante la sfilata AW22 ha trasformato la passerella di Moschino in una scena di Stanley Kubrick, facendo riferimento a 2001: Odissea nello spazio e a metà sfilata ha fatto uscire una modella con una marionetta vestita con una tuta spaziale identica a quella del film.

 

Il set era una replica di quella che Kubrick chiamava “la camera d'albergo della provincia francese”, mentre gli abiti erano un amalgama di oggetti per la casa: lampade, vasi, vassoi, orologi.

 

Anche Jun Takahashi, fondatore del brand Undercover, in diverse collezioni ha dimostrato di essere letteralmente affascinato dal culto del Maestro.

 

La visione oscura di Kubrick ha riecheggiato nell'estetica del brand, che ha dato vita a collezioni caratterizzate da capi impreziositi da stampe di frame iconici dei suoi film e pattern ispirati alle sue ambientazioni sinistre. 

 

 

[La sfilata Undercover ispirata a Stanley Kubrick]

 

 

La SS18 è totalmente dedicata a Shining sia nella colonna sonora sia nell'ambientazione, dove due modelle gemelle nei panni delle inquietanti gemelline Grady sono apparse in abiti azzurro cielo ricoperti di gocce di sangue fatte con perline rosse.

 

Durante la FW18 invece ha messo in scena 2001: Odissea nello spazio con fotogrammi e frasi tratte dal film che hanno ricoperto giacche, borse, pantaloni, cappelli e mantelli.

 

L'anno seguente si è dedicato invece ad Arancia Meccanica, rivestendo nuovamente i capi con i frame della pellicola.

 

Nella sua breve carriera da Calvin Klein anche Raf Simons durante la SS18 ha reso omaggio al suo amore per il Cinema: gli abiti andavano oltre Stanley Kubrick, facendo riferimento anche a film come Carrie di Brian De Palma e a Easy Rider di Dennis Hopper

Tuttavia il set, con un'installazione curata dal collaboratore Sterling Ruby, strizzava l'occhio a Shining.

 

Quando consideriamo i costumi (ormai iconici) di Jean Paul Gaultier per il Blonde Ambition Tour di Madonna del 1990, naturalmente la nostra mente va prima al reggiseno a cono.

Abbinato a bretelle, bombetta e bastone, il punto di riferimento dello stilista era senza dubbio Arancia meccanica. 

 

L'influenza di Stanley Kubrick nella moda, e non solo, è ancora oggi incredibile: le immagini dei suoi film sono ormai diventate riconoscibili quasi quanto i film stessi, come gli occhiali rossi a forma di cuore di Lolita o le maschere e i mantelli di Eyes Wide Shut, solo per citarne alcuni.

 

Become a Patron! 

 

Ti è piaciuto questo articolo? 

Sappi che hai appena visto il risultato di tanto impegno, profuso nel portarti contenuti verificati e approfonditi come meriti!  

Se anche tu sei stufo di un'informazione che premia chi prende in giro il lettore, vieni tra Gli Amici di CineFacts.it!

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

CinemaeMusica

MivestodiCinema

CinemaeMusica

Lascia un commento



1 commento

Terry Miller

7 mesi fa

Molto interessante, non ero al corrente di queste citazioni e omaggi. Bell'articolo davvero.

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni