close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#articoli

Centralia: la vera Silent Hill

Silent Hill è un famoso videogioco della Konami nato nel 1999 che ha dato vita a ben 8 seguiti e 5 spin-off. 
Nel 2006 venne fatto l'adattamento cinematografico con la regia di Christophe Gans: sorvolando sulla qualità del film, che si inserisce nel filone dei "film tratti da un videogioco che non sono venuti benissimo ovvero praticamente tutti", c'è una storia interessante alla base delle atmosfere lattiginose ed inquietanti viste sullo schermo. 

 

 



Lo sceneggiatore Roger Avary (uno che mise le mani anche sugli script dei tarantiniani Una Vita al Massimo e Pulp Fiction) dichiarò di essersi ispirato a una vera città fantasma: Centralia, in Pennsylvania, USA. 

La storia di Centralia meriterebbe di essere raccontata da sola in un film dedicato, perché ha tutti i crismi di un horror moderno. 
La zona fu comprata ai nativi americani a metà del XVIII secolo, ma fu solo un centinaio di anni più tardi che qualcuno si accorse dell'immensa ricchezza nascosta sotto terra: carbone, tanto, tantissimo carbone e antracite.
Nel 1856 furono aperte le prime due miniere per l'estrazione del minerale e la città divenne florida e popolata per un secolo... poi, nel 1962, il dramma. 

 

 



I vigili del fuoco di Centralia erano soliti bruciare la spazzatura della città in maniera controllata in ampie zone sottoterra, ma un giorno qualcosa non andò come doveva andare. 
Il giacimento sotterraneo di carbone prese fuoco e diede vita ad un incendio sotterraneo che non accennava a spegnersi. 

Nutrendosi del carbone e dell'ossigeno che viaggiava attraverso le aperture della miniera in superficie, il fuoco imperversava senza più alcun controllo: per i successivi 16 anni i vigili del fuoco e gli abitanti tentarono di soffocare l'incendio che avevano sotto i piedi, ma ogni tentativo era fallimentare. 

 

 



L'incendio cominciò a propagarsi lungo tutto il sistema minerario sotto la città e quando dalle fessure nel terreno cominciarono a uscire il monossido di carbonio, il biossido di zolfo e il metano non furono pochi i malori e gli svenimenti, portando gli abitanti ad allontanarsi dalla zona.

Nel 1979 il pericolo e l'impossibilità di tornare indietro furono ancora più chiari quando i già pochi abitanti rimasti iniziarono a registrare temperature di oltre 80° C sull'asfalto. 

 

Nel 1981 un'apertura nel cemento si aprì improvvisamente inghiottendo il dodicenne Todd Domboski, che fu tratto in salvo quasi per miracolo dal cugino quattordicenne che si trovava con lui e che gli evitò di finire in una voragine larga un metro e mezzo e profonda ben 46 metri
L'incendio sotterraneo si era ormai allargato fino a coprire un'area vasta oltre un chilometro e mezzo quadrato

 

 



Tre anni più tardi il governo degli Stati Uniti stanziò 42 milioni di dollari per aiutare gli abitanti a ricollocarsi altrove: molti accettarono l'offerta e abbandonarono le loro case stabilendosi nelle contee vicine, ma non tutti: dai circa 2000 abitanti Centralia scese fino ad arrivare agli attuali... 7. 

Già, perché Centralia è oggi una città fantasma abitata solo da 7 irriducibili persone che rischiano la salute. 

Questo nonostante i ripetuti avvisi della Protezione Civile e i vari tantativi da parte dello Stato della Pennsylvania di mandarli via: nel 1992 l'allora governatore Bob Casey emanò una delibera che di fatto espropriava le residenze della città mettendole nelle mani dello Stato e nel 2002 il servizio postale degli Stati Uniti revocò il codice di Centralia, il 17927, rendendolo inattivo. 
Ancora nel 2009 il governatore Ed Rendell iniziò lo sfratto esecutivo degli abitanti di Centralia, ma quei 7 stanno ancora lì. 

 

 



Negli ultimi anni l'incendio sotterraneo si è esteso al punto di arrivare sotto Byrnesville, la città vicina, e rendere disabitata anche quella: oggi sono pochissime le case rimaste in piedi a Centralia, gi edifici abbandonati furono demoliti per motivi di sicurezza dalla Columbia County Redevelopment Authority oppure... sono crollati per il calore sotterraneo, le intemperie e la generale mancanza di manutenzione.

 

 



Con soli 7 abitanti e 3 cimiteri Centralia ha il sinistro primato di avere più cittadini morti che vivi, e le strade che la attraversano sono state nel tempo prese d'assalto dal cosiddetto "Dark Tourism" - un tipo di turismo che si prefigge di visitare le zone pericolose ed inquietanti del pianeta - e da graffittari di ogni tipo che negli utimi dieci anni hanno creato la "Graffiti Highway": circa un chilometro e mezzo di Route 61 completamente ricoperta da disegni colorati e scritte... non propriamente di benvenuto. 

Il tutto ovviamente nella desolazione più totale.

 

 



Se doveste capitare in zona vi accorgerete che non sono molti i cartelli che indicano la zona di pericolo, come se la storia di Centralia fosse già nota e non ci fosse bisogno di avvertire nessuno: oltre a dei piccoli segnali istituzionali di avvertimento all'entrata della città, il cartello più famoso si trova su un albero secolare e reca sempicemente la scritta "Fire", con una freccia che indica la direzione del fuoco. 
Carina. 

 

 

 

 



Gli esperti si dividono sulle previsioni: c'è chi dice che l'incendio andrà avanti per i prossimi 250 anni, c'è chi dice che invece non smetterà mai.
Nella zona i cellulari non prendono, non esiste ovviamente nessun tipo di connessione internet, il codice di avviamento postale è stato annullato e si respira zolfo e monossido di carbonio. 


Forse non incontrerete Pyramid Head e delle strane infermiere che camminano sbilenche, ma se proprio volete andare a vedere con i vostri occhi la "vera" Silent Hill vi consiglio di non passarci la notte.

 

 



 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

News

CineFacts

Articoli

Lascia un commento

56 commenti

Arianna

12 mesi fa

Storia molto interessante, davvero potrebbe essere un film! Mi chiedo cosa abbiano in testa quei 7 che non se ne vanno...

Rispondi

Segnala

Luca Ernandes

1 anno fa

Nuova destinazione per cinefacts on location ahahah

Rispondi

Segnala

Nicolò Murru

1 anno fa

Interessantissimo come articolo. Fa impressione che ci siano più morti che abitanti comunque.

Rispondi

Segnala

Valeria Olindo

1 anno fa

Il prossimo anno "GRUPPO VACANZE CINEFACTS", andiamo tutti a Centralia!😂

Rispondi

Segnala

Melancholia

1 anno fa

Chissà cosa spinga quei 7 a voler rimanerci con così tanta covinzione.
Questa storia mi intriga un sacco!

Rispondi

Segnala

Maria Angelillis

1 anno fa

In realtà mi hanno detto che dal vivo, se non sai tutte le storie annesse, non è poi così inquietante come ci si immaginerebbe una città fantasma dovrebbe essere

Rispondi

Segnala

Mells324B21

1 anno fa

Affascinante e inquietante. 🔝

Rispondi

Segnala

Marco Sangiorgio

1 anno fa

Centralia, al centro della sfiga direi...

Rispondi

Segnala

Joe Riga

1 anno fa

Che cosa inquietante😱

Rispondi

Segnala

Dav 9000

1 anno fa

Centralia is the old Terra dei Fuochi.

Rispondi

Segnala

Joe Riga

1 anno fa

Dav 9000
ahahahah👌 Li producono ottime mozzarelle

Rispondi

Segnala

Andy Dufresne

1 anno fa

Un incendio sotterraneo che va avanti da 56 anni...uau

Rispondi

Segnala

Melancholia

1 anno fa

Andy Dufresne
Che spreco di carbone! ahahahah

Rispondi

Segnala

Simone Richini

1 anno fa

Bellissimo articolo, assolutamente da visitare. Con le dovute precauzioni magari 😂

Rispondi

Segnala

Pfepfer

1 anno fa

Wooo. Figata 😮

Rispondi

Segnala

Mattia Malaspina

1 anno fa

Appuntato nella lista di posti da vedere. Grazie

Rispondi

Segnala

Antonio Degortes

1 anno fa

Mi domando come mai nei posti dove succedono queste cose , rimangano sempre delle persone a vivere tranquille e beate, sapendo che ci sono radiazioni o gas che possono ucciderle . Vale davvero la pena rischiare la vita perche si è attaccati alla propria terra o casa ? Mah!

Rispondi

Segnala

Pietro Figura

1 anno fa

Mi chiedo di cosa vivano i 7 abitanti rimasti lì. Commercio di maschere antigas?

Rispondi

Segnala

Filman

1 anno fa

Pietro Figura
Saranno i classici 7 americani camicia a quadri, sedia a dondolo, fucile a canne mozze e si va a difendere il proprio cottage dai comunisti.

Rispondi

Segnala

Filman

1 anno fa

Chissà se nella serie Dark Tourist che ho appena iniziato c'è anche questa tappa.

Rispondi

Segnala

Kelevra

1 anno fa

Filman
Non c'è, un vero peccato. 😕 confidiamo nella prossima stagione!

Rispondi

Segnala

RayRJJackson

1 anno fa

Ne avevo sentito parlare tramite un video di YouTube. Però quella dei graffiti non la sapevo.

Rispondi

Segnala

Nicolas Bianchet

1 anno fa

Grande Teo, le città fantasma sono sempre affascinanti nonostante purtroppo le tragedie che le causano. Di nota generalmente si sa solo Chernobyl, ma ce ne sono ben altre! Bell'articolo 👍🏻

Rispondi

Segnala

Wolvering

1 anno fa

Accendere del fuoco vicino ad un deposito di combustibile è davvero da volpi comunque

Rispondi

Segnala

Alessandro Vacca

1 anno fa

Esistono documentari riguardanti questa città?

Rispondi

Segnala

ZERO

1 anno fa

Ho deciso: Prossima vacanza a Centralia!!! =D

Rispondi

Segnala

J.D.

1 anno fa

Non sono mai stati a CampoBasso evidentemente 😂😂

Rispondi

Segnala

IlBuonVecchioNick

1 anno fa

Ne avevo sentito parlare in un video sul tubo. Veramente affascinante

Rispondi

Segnala

SViulenz

1 anno fa

Wow! Affascinante!

Rispondi

Segnala

Barbara G.

1 anno fa

Raccontano questo, ma tutti sappiamo che la vera fonte d'ispirazione è la nebbia della pianura padana

Rispondi

Segnala

Alessandro Davani

1 anno fa

Madonna ci voglio andare! Stravedo per queste cose. 
Le città fantasma mi attirano un sacco, voglio andare anche a Consonno infatti!

Rispondi

Segnala

Teo Youssoufian

1 anno fa

Alessandro Davani
quando andrai a Consonno mi raccomando stai MOLTO attento: ci ho girato un videoclip e la situazione è davvero pericolante e pericolosa, vacci con i pantaloni lunghi e scarpe alte, se possibile... 
si rischia!

Rispondi

Segnala

Kelevra

1 anno fa

Teo Youssoufian
Avevo letto di Consonno tempo fa, ma non ho mai immaginato.che fosse "così rischioso" andarci 😐 ti riferisci a smottamenti e vipere oppure ad altro? Mi hai fatto salire un hype che non hai idea 🙈

Rispondi

Segnala

Teo Youssoufian

1 anno fa

Kelevra
smottamenti no perché è un ex luna park quindi è tutto asfaltato... 
ma è in condizioni pessime e ci sono pezzi che cadono, vetri rotti dappertutto e qualunque cosa è arrugginita, è davvero allo sfacelo! 

se su youtube cerchi "Maudit - Tempi Migliori" trovi il videoclip di cui ho curato regia e fotografia e ti fai un'idea! 😄

Rispondi

Segnala

Alessandro Davani

1 anno fa

Teo Youssoufian
Va bene! Ti ringrazio per avermi allertato, così evito di farmi male come un idiota ahahah

Rispondi

Segnala

Kelevra

1 anno fa

Teo Youssoufian
Ah, ok! Avevo letto che il terreno stava cedendo e aprendo crepe nell'asfalto. Non mi aspettavo Merluzzo nel video hahahahaha 
Fotografia fichissima 😁

Rispondi

Segnala

Teo Youssoufian

1 anno fa

Kelevra
ma grazie! 😍

Rispondi

Segnala

Alessandro Davani
Consonno è molto affascinante! Non ha una storia inquietante come quella di Centralia ma lì non hanno girato scene di The Lady ahahah

Rispondi

Segnala

Alessandro Davani

1 anno fa

Riccardo Cappelletti
Siamo a livelli cinematografici altissimi!

Rispondi

Segnala

Andrea Mauri

1 anno fa

Inquietante ma allo stesso tempo molto affascinante. E non so perché ma mi ha ricordato anche la città fantasma di Lost River (film da regista di Ryan Gosling), solo che lì la città era abbandonata causa inondazione e non incendio sotterraneo.

Rispondi

Segnala

Andrea Mauri
Un film strano che non mi sarei mai aspettato da Ryan Gosling, un thriller onirico che non ha convinto moltissimo

Rispondi

Segnala

Andrea Mauri

1 anno fa

Riccardo Cappelletti
Io al contrario lo ho trovato davvero un ottimo film. Nel suo piccolo, senza voler strafare, Gosling ha ripreso, citato e forse omaggiato lo stile di altri registi ma senza cadere nel puro citazionismo e comunque lasciando un'impronta tutta sua. Poi c'è un gran bel villain ed in generale delle ottime interpretazioni di tutto il cast. 
Secondo me un ottimo debutto dietro la macchina da presa.

Rispondi

Segnala

Andrea Mauri
Niente da ridire! Un'opera prima interessante con delle buone interpretazioni da grandi attori e un buon lavoro da parte di Ryan Gosling, considerando che ha scritto, diretto e prodotto il film.
A fine visione però mi ha lasciato in quel limbo, dovrei rivederlo per magari rivalutarlo.

Rispondi

Segnala

Ire Ne

1 anno fa

Azz, inquietante e affascinante al contempo

Rispondi

Segnala

Ire Ne
Concordo!

Rispondi

Segnala

iena plinsky

1 anno fa

Inquietante ma molto affascinante 😄 abitando a Ferrara posso dire che, durante il periodo autunno e inverno, la situazione è molto simile! Pochissima gente in giro e nebbione da non poter vedere a più di 3 metri di distanza 😁

Rispondi

Segnala

Claudio Larotonda

1 anno fa

Che roba!! Stra incuriosito dalla storia. Tra l'altro le immagini sembrano tratte da the walking dead.

Rispondi

Segnala

Fabrizio Gatta

1 anno fa

La curiosità ora x andarci a fare un giro c’è! Mi sa che costa più l’attrezzatura x proteggersi che il viaggio

Rispondi

Segnala

Federica

1 anno fa

😱 allucinante, sembra proprio una storia da film😳

Rispondi

Segnala

Andrea Lucietti

1 anno fa

Uno di quei luoghi da visitare senza ombra di dubbio 😂

Rispondi

Segnala

Luca Buratta

1 anno fa

Comunque il primo film di Silent Hill non era malissimo, almeno fino al terzo atto dove in effetti svacca un po'. Ma le atmosfere dei videogiochi sono riprodotte con estrema cura - addirittura alcuni movimenti di macchina riprendono le inquadrature usate nei giochi - e anche il feeling generale è quello.
Il seguito era inguardabile, quello sì.

Rispondi

Segnala

Kelevra

1 anno fa

Luca Buratta
Tu non puoi capire quanto sia contenta di leggere che non sono l'unica ad aver apprezzato il primo Silent Hill 😂😂😂
Lo vidi che ero al liceo e miseria ladra se mi piacque. Le musiche, le atmosfere, gli effetti speciali, le chiappe al vento di Roberto Campanella 😂

Rispondi

Segnala

Luca Buratta

1 anno fa

Kelevra
Le musiche sono quelle, stupende, composte da Akira Yamaoka per il primo e secondo videogioco della serie, da sole fanno metà dell'atmosfera sia dei giochi che del film. Sono anche usate bene nella pellicola, nei momenti giusti. Anche la scelta di usare dei ballerini per interpretare alcuni mostri piuttosto che sfruttare solo la cgi fu azzeccata, specie pensando a cosa rappresentano quei mostri. Peccato solo per la trama un po' confusa e raffazzonata. Tra l'altro io aspetto sempre un film di SH basato sul secondo capitolo del gioco, slegato da tutta la storia della setta, che trattava solo la "vicenda matrimoniale" di James... altro che Hereditary 😏

Rispondi

Segnala

Kelevra

1 anno fa

Luca Buratta
Ho la passione dei trucchi Special Effect e credo di aver consumato il dvd dei contenuti inediti per guardare e riguardare le coreografie. Il mostro che spara acido è qualcosa che boh. E Kevin, con le gambe  ripiegate sulla nuca. Il mostro-bambino... Vabbè basta, me lo riguardo. 😜

Rispondi

Segnala

Sonny Carta

1 anno fa

Allucinante. Non ne sapevo nulla ed è pazzesco che stia ancora andando avanti. Meriterebbe sul serio una trasposizione cinematografica. Articolone!

Rispondi

Segnala

Teo Youssoufian

1 anno fa

Sonny Carta
grazie! ❤️

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni