close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#top8

8 esordi imbarazzanti per 8 grandi stelle di Hollywood

È davvero rarissimo che un attore diventato una stella di prima grandezza a Hollywood sia partito immediatamente con il piede giusto e quasi sempre gli inizi imbarazzanti fanno parte del gioco. 

 

 

Non tutti hanno la fortuna di iniziare col botto come Natalie Portman in Léon o più recentemente Lupita Nyong'o in 12 anni schiavo

 

Raro poi che il primo ruolo cinematografico sia in un film di un grande regista come capitò a Meryl Streep in Giulia, o in un cult movie horror come Johnny Depp in Nightmare e Jamie Lee Curtis in Halloween

 

Ancora più raro che con il primo ruolo per il grande schermo arrivi anche una nomination agli Oscar, come è successo a Edward Norton per la sua performance in Schegge di Paura. 

 

 

[Edward Norton in Schegge di Paura e Natalie Portman in Léon: forse i due migliori debutti cinematografici degli anni '90]

 

 

In questa Top 8 vi elencherò quali sono stati i primi ruoli per 8 star di Hollywood: attrici e attori innegabilmente famosi e premiati al giorno d'oggi, che però hanno iniziato in un film, o con un ruolo, non proprio edificante. 

 

Ovviamente la classifica non vuole essere un giudizio di merito, anzi. 

C'è da tributare un applauso a tutti loro proprio per il fatto di essere riusciti a sfondare nonostante siano partiti in un film "un po' così".

 

Come al solito qui su CineFacts.it non troverete quello che probabilmente già saprete, quindi nelle 8 posizioni non ci sarà il giovane Leonardo DiCaprio che recita in Critters 3, perché quello ormai probabilmente lo sanno anche le nostre nonne. 

 

 

[Un'eloquente espressione di Leo al suo debutto cinematografico]

 

 

E non troverete nemmeno gli inizi televisivi di star come Tom Hardy, Jon Hamm o Aaron Paul. 

 

Se i primi due sono stati visti in televisione in un concorso per modelli e in un programma di appuntamenti, il terzo è andato vicino a vincere una puntata della versione americana di Ok il prezzo è giusto. 

 

 

[Da sinistra a destra: Jon Hamm a 25 anni in The Big Date, Aaron Paul a 21 anni in The Price is Right, Tom Hardy a 20 anni in The Big Breakfast: l'unico a vincere fu Tom]

 

 

Non c'è nemmeno Ryan Gosling quando era ancora un ragazzino al Mickey Mouse Club su Disney Channel, assieme agli amici d'infanzia Britney Spears, Christina Aguilera e Justin Timberlake

 

Programma che ha sfornato indubbiamente più di una star. 

 

 

[Ryan Gosling qui aveva 13 anni, ma l'espressione è rimasta la stessa: era il 1993, riconoscete gli altri 3 diventati famosi?]

 

E mi dispiace molto ma non c'è nemmeno Jason Statham nei due videoclip che ha fatto a inizio carriera: nel primo fa il ballerino seminudo cosparso di olio per gli Shamen e nel secondo fa il ballerino seminudo ricoperto di vernice argento per gli Erasure

 

Ma siccome non potete perderveli ve li linko entrambi qui. 

 

Statham aveva un fisico impressionante: ex tuffatore a livelli agonistici, atleta di arti marziali... come biasimarlo? 

 

 

 

 

 

Sono tutti debutti gustosi, simpatici, divertenti e curiosi. 

 

Ma qui si parla di Cinema, non di televisione e non di videoclip.

 

Le 8 posizioni di questa classifica riguardano quindi solo ed esclusivamente i ruoli in cui attrici e attori sono stati accreditati per la prima volta in un lungometraggio per il Cinema. 

Il loro vero debutto. 

 

E non ci sono attrici e attori di secondo piano, sarebbe stato troppo facile. 

Gli 8 che leggerete sono tutti nomi di prima grandezza a Hollywood senza ombra di dubbio. 

 

Ma lo sono oggi, perché all'inizio... hanno tutti dovuto recitare in un film imbarazzante! 

Hollywood Hollywood Hollywood Hollywood Hollywood 



Posizione 8

Margot Robbie 

Vigilante 

Aash Aaron, 2008

 

Non si può voler male a Margot Robbie, e la data del suo esordio testimonia come in pochi anni sia riuscita a diventare una delle attrici più richieste di Hollywood. 

 

Margot aveva appena 18 anni quando recitò per la prima volta in un lungometraggio. 

Vigilante racconta la storia di Luke, uomo d'affari di grande successo, che viene brutalmente colpito mentre è in giro con la sua fidanzata, la quale viene violentata e uccisa. 

 

Luke spenderà fino all'ultimo centesimo per allenarsi in combattimenti corpo a corpo e diventare una macchina da guerra per potersi vendicare degli assassini, uccidendo chiunque gli sbarrerà il cammino, senza sapere che i suoi obiettivi sono legati a una potente famiglia della malavita legata a dei poliziotti corrotti. 

 

Chi interpreta la parte della fidanzata? 

Margot Robbie, ovviamente! 

 

Se volete gustarvi il trailer lo tovate qui!

 

Il film vanta un 25% del pubblico su RottenTomatoes e un 3,1 su 10 su IMDb

 

Margot era giovanissima e non la si può certo criticare per aver scelto un film simile come esordio... anche se forse visto il risultato poteva evitare di recitare una seconda volta per lo stesso regista nel suo film successivo, I.C.U., considerato anche peggio di Vigilante

Ma in fondo era al secondo film, e se pensiamo che in 4 anni è passata da I.C.U. a The Wolf of Wall Street, beh: vanno benissimo tutte le scelte fatte in precedenza! 

 

Posizione 7

Arnold Schwarzenegger 

Ercole a New York

Arthur Allan Seidelman, 1970

 

Altro esordio senza colpe per il protagonista. 

 

Schwarzy all'epoca aveva 22 anni e di lì a pochi mesi sarebbe diventato il più giovane Mr Olympia di sempre (titolo che poi ottenne altre sei volte!), ma non era mai stato su un set. 

 

Come si può intuire dal titolo molto didascalico, la storia del film racconta di Ercole che ottiene il permesso dal padre Zeus per farsi un giro sulla Terra.

Socialmente imbarazzante, ma fisicamente forte, Ercole diventa presto famoso negli incontri di sollevamento pesi dove girano i soldi delle scommesse. 

 

Dall'alto dell'Olimpo Zeus però non è fiero delle gesta del figlio e tenta in qualunque modo di farlo rientrare, chiedendo aiuto agli altri dei. 

Dopo varie peripezie, Ercole tornerà a casa. 

 

Primo film del regista, primo film per Schwarzenegger che però viene accreditato come Arnold Strong

 

Già, perché a quanto ha raccontato lui stesso anni dopo, gli agenti di Hollywood erano convinti che lui non avrebbe mai sfondato nel Cinema perché dotato di "un fisico troppo strano, un accento troppo forte e un cognome troppo lungo". 

 

E proprio il suo fortissimo accento in Ercole a New York costrinse la produzione a doppiare tutti i suoi dialoghi del film in post-produzione, come potete sentire nel trailer confezionato nel 1980 per la VHS del film

 

Ma è ovviamente molto più divertente sentire recitare lui, infatti per l'uscita in DVD la produzione utilizzò l'audioo in presa diretta che potete gustarvi qui in tutta la sua austriacità!


Il film vanta un 17% della critica e un 27% del pubblico su RottenTomatoes e un 3,3 su 10 su IMDb. 

Ma è Arnold, e non gli si può non voler bene! 

 

Posizione 6

Jennifer Aniston 

Leprechaun

Mark Jones, 1993

 

Giusto pochi mesi prima di diventare universalmente nota nei panni di Rachel in Friends, Jennifer Aniston esordiva nel Cinema. 

 

L'esordio però non è dei migliori: Leprechaun è un film che non sa bene se essere horror o commedia, con una punta di fantasy. 

 

La storia racconta della creatura del titolo, che fa parte della mitologia irlandese, incavolata perché un americano gli ha portato via la sua pentola d'oro: ovviamente farà di tutto per riaverla e per vendicarsi di chiunque. 

 

Il film fu anche l'esordio dietro la macchina da presa per Mark Jones, regista che poi ha diretto altre perle come Quiet Kill e Triloquist

Appunto.

 

Non basta la presenza di Warwick Davis nei panni del malvagio Leprechaun: l'interprete noto per la sua bassa statura e protagonista di Willow, presenza fissa nelle saghe di Star Wars e di Harry Potter non salva il film, che vanta un 23% della critica e un 32% del pubblico su RottenTomatoes e un 4,8 su 10 su IMDb.

 

Fortunatamente per Jennifer Aniston la chiamata per Friends arrivò di lì a poco: per il ruolo di Rachel l'attrice ha vinto un Emmy - su 5 nomination - e un Golden Globe. 

 

Ma se volete vederla a 23 anni mentre urla come una scream queen e fa scattare un fucile a pompa, ecco qui il trailer di Leprechaun!

 

Posizione 5

Scarlett Johansson 

Genitori Cercasi

Rob Reiner, 1994

 

Cosa ci fa tra i film imbarazzanti un lavoro del regista di Stand by me, Harry ti presento Sally e Misery non deve morire con un cast che comprende Dan Aykroyd, Bruce Willis ed Elijah Wood

Beh, ci sta. 

 

Perché Genitori Cercasi è molto probabilmente il peggior film di Rob Reiner, tanto che alcuni si chiesero addirittura perché decisero di girarlo.

E fu questo il primissimo ruolo di una piccola Scarlett Johansson, che all'epoca aveva appena 8 anni. 

 

Il film racconta la storia di North - che è anche il titolo originale - un ragazzino di 11 anni che fa causa ai suoi genitori perché troppo impegnati per occuparsi di lui. 

Un giudice stabilisce che North avrà due mesi di tempo per trovare degli altri genitori degni del ruolo, altrimenti sarà costretto a tornare con quelli che ha. 

 

Costato 40 milioni di dollari, Genitori Cercasi ne incassò appena 7 in tutto il mondo, e la critica non ci andò leggera: il film ha una valutazione del 14% su RottenTomatoes. 

 

La piccola Scarlett non ha quindi iniziato alla grande, nonostante nel film abbia un ruolo marginale, e forse anche per la brutta fama del film ci mise un po' a farsi notare e ad avere ruoli più dignitosi: l'anno dopo è la figlia di Sean Connery ne La Giusta Causa, poi un ruolo da co-protagonista in Manny & Lo e due film dimenticabili come il secondo sequel di Mamma, ho perso l'aereo (in originale Home Alone 3, da noi intitolato Mamma, ho preso il morbillo) e My Brother the Pig, che ovviamente da noi è stato chiamato Mamma mi sono persa il fratellino. 

 

Ma di lì a poco sono arrivati i ruoli ne L'uomo che non c'era dei fratelli Coen, il ruolo da co-protagonista in Ghost World e il 2003 fu l'anno di Lost in Translation, che la lanciò definitivamente.

 

Però se volete vedere il trailer di Genitori Cercasi con Bruce Willis vestito da coniglio rosa... sappiate che lo trovate qui. 

 

Posizione 4

Jim Carrey 

All in Good Taste

Anthony Kramreither, 1983 

 

Ormai tutti conosciamo Jim Carrey. 

 

La sua faccia di gomma lo ha reso famoso in tutto il mondo, e con il tempo ha dimostrato di essere davvero in gamba anche nei ruoli più drammatici. 

Il 1994 fu il suo anno d'oro: in pochi mesi uscirono Ace Ventura, The Mask e Scemo & più Scemo

 

Il successo del primo film gli permise di far salire il suo compenso da 450mila dollari a ben 7 milioni in meno di un anno. 

 

Ma poco più di 10 anni prima, le cose erano un po' diverse: il suo primo ruolo accreditato in un lungometraggio per il Cinema fu infatti in All in Good Taste, film di produzione canadese che fu anche l'esordio del regista Anthony Kramreither all'età di 56 anni. 

Il regista fece un solo altro lungo l'anno successivo, Thrillkill, e poi decise che il Cinema non faceva per lui. 

 

All in Good Taste racconta la storia di un regista - toh - che scopre suo malgrado che la sua sceneggiatura su un orfano e il suo fidato cagnolino è stata trasformata in un film con le spogliarelliste. 

Il film non compare su RottenTomatoes né su Metacritic, ma su IMDB vanta un bel 3,1 su 10; uscì in sala solo in Canada mentre negli USA andò direttamente in home video. 

 

La cosa divertente è che Jim Carrey compare in un piccolo ruolo, in cui interpreta un cameraman nudo. 

La parte è assolutamente marginale, ma dopo l'esplosione di Jim come star di Hollywood il film è diventato una chicca per appassionati e la distribuzione home video ha visto bene di riproporre il film con il faccione di Carrey in primo piano, come fosse il protagonista. 

 

Del film non esistono trailer su internet, e se proprio siete interessati si trova il DVD ad appena una sterlina e mezza.

Poi però mi dovete dire com'è! 

 

Posizione 3

Jennifer Lawrence

Garden Party

Jason Freeland, 2008 

 

È la più giovane attrice di sempre ad aver ricevuto 4 nomination agli Oscar, vincendone uno nel 2013 per Il Lato Positivo

Oltre a quelle in appena 11 anni di carriera ha ottenuto un totale di 114 premi su 179 nomination, nel 2015 e nel 2016 è stata l'attrice più pagata al mondo. 

 

Ma anche Jennifer Lawrence ha dovuto iniziare dal basso: Garden Party è il suo debutto al cinema, un film che racconta la storia di alcuni teenager disperati tra speranze di diventare rockstar o ballerini e foto di nudo, tra piccolo spaccio e ricatti morali ed economici. 

 

Non un gran film: la pellicola è la seconda della carriera del regista Jason Freeland, e anche l'ultima dato che dopo non ha più girato nulla. 

 

Garden Party ha un imbarazzante 15% su RottenTomatoes con la media voto del 3,81 su 10 per la critica e un 25% per il pubblico. 

 

Jennifer però si è rifatta in fretta: nello stesso anno ha recitato in The Poker House e The Burning Plan, ma già dal 2007 si stava facendo notare grazie alla serie TV The Bill Engvall Show e appena conclusa la serie è arrivata per lei l'occasione perfetta con Un Gelido Inverno

Protagonista assoluta di un film da 4 nomination all'Oscar: Miglior Film, Miglior Sceneggiatura non Originale, Migliore Attore non Protagonista e Migliore Attrice Protagonista per J Law, ad appena vent'anni. 

 

Di lì a poco sono arrivati i franchise di Hunger Games e degli X-Men e dall'Oscar vinto nel 2012 in poi è storia recente. 

 

Ma se siete curiosi di vederla nei panni di Tiff in Garden Party potete vederla brevemente nel trailer

 

Oppure ammirarla nella scena dove recita fumando in maniera bizzarra una sigaretta. 

 

Posizione 2

Benicio Del Toro 

Big Top Pee-wee - La mia vita picchiatella

Randal Kleiser, 1988

 

L'immagine dice già tutto. 

 

Benicio Del Toro può oggi vantare una carriera variegata dove spazia dal thriller in stile Sicario o Traffic - che gli ha fatto vincere un Oscar nel 2001 - al film d'autore come Paura e Delirio a Las Vegas o Vizio di Forma, dai cult movie come I Soliti Sospetti e Snatch fino ai cinecomic Marvel. 

 

Ma prima di essere Ernesto 'Che' Guevara per Steven Soderbergh e molto prima di essere Pablo Escobar per Andrea Di Stefano, il caro Benicio è stato Duke "il ragazzo con la faccia da cane" in Big Top Pee Wee - La mia vita picchiatella. 

Il film è il seguito di Pee Wee's Big Adventure di due anni prima, che fu l'esordio da regista nel lungometraggio per Tim Burton, e il protagonista è sempre il buffo e folle personaggio di Pee Wee Herman interpretato da Paul Reubens. 

 

La storia questa volta non lo vede alla ricerca della sua amata bicicletta perduta, ma eroe e salvatore di un circo... del quale ovviamente Benicio Del Toro con la sua faccia da cane è una delle attrazioni. 

 

Il film è quello con i voti più alti di tutta questa classifica, con un 35% per la critica e 30% per il pubblico su RottenTomatoes: messo a paragone con gli altri 7 siamo di fronte a Quarto Potere

 

Ma questa volta l'imbarazzo per il primo ruolo accreditato sta più che altro nel ruolo stesso: povero Benicio, chissà se anche il fatto di avere avuto i peli in faccia abbia contribuito a creare quella sua famosa espressione sulla quale ha lavorato per 25 anni... 

 

Curiosità: il regista di questo film è Randal Kleiser, che precedentemente ha diretto tre film entrati nel mito, anche se per ragioni diverse, come Grease, Laguna Blu e Navigator

 

Con Pee Wee però non gli è andata altrettanto bene. 

 

Posizione 1

Sandra Bullock

Hangmen

J. Christian Ingvordsen, 1987

 

Meritatissimo primo posto per Sandra Bullock, che a 22 anni esordiva in Hangmen nel ruolo di Lisa Edwards, la fidanzata del figlio del protagonista. 

 

A differenza degli altri attori in classifica, per la Bullock questo è il primo ruolo in assoluto. 

In precedenza non ci sono particine mute in episodi di serie TV né microscopici ruoli in film low budget: lei è partita immediatamente con il nome sui cartelloni. 

Purtroppo però lo ha fatto in un film disastroso: la storia intricata di segreti di Stato, rapimenti e omicidi tra Senatori degli Stati Uniti e CIA non è stata un grande successo. 

 

Se il film con Del Toro aveva i voti più alti di questa classifica, qui siamo all'opposto con un un imbarazzante 5% del pubblico su RottenTomatoes (la critica non è pervenuta) e un 3,1 su 10 su IMDb.

Hangmen fu il debutto del regista J. Christian Ingvordsen, che da allora ha diretto altri 18 film dai titoli suggestivi e didascalici come Search and Destroy, Comrades in Arms, The Little Patriots e la trilogia (sic) di Airboss.

 

Se Sandra Bullock è arrivata a vincere un Oscar come Migliore Attrice Protagonista per The Blind Side - lo stesso anno in cui il giorno prima vinse 2 Razzie Awards come Peggiore Attrice e Peggior Coppia assieme a Bradley Cooper per A Proposito di Steve - la stessa buona sorte non ha accompagnato Ingvordsen, che però incredibilmente è ancora in attività. 

 

Potete rendervi conto di quanto sia terribile Hangmen guardando il trailer originale del 1987

 

Se proprio volete farvi del male, invece, potete addirittura guardare il film intero, disponibile su YouTube. 

 

Come è capitato per Jim Carrey, tutte le immagini promozionali di Hangmen sfruttano adesso il volto della Bullock per far credere che abbia un ruolo principale anche se non è così. 

 

Ma è quello che capita con gli inizi imbarazzanti delle star di Hollywood: puoi anche fare una carrierona esagerata, ma al mondo ci sarà sempre qualche redattore di qualche sito di Cinema che un giorno scriverà una qualche classifica per ricordare a tutti da dove hai iniziato. 

 



Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Top8

Top8

News

Lascia un commento



4 commenti

Tati23

4 mesi fa

In una classifica così potevi mettere solo lei al primo posto😂😂😂

Rispondi

Segnala

Mike

4 mesi fa

mi stupisco che tu non abbia fatto nessun commento sulla Bullock 😂😂

Rispondi

Segnala

Teo Youssoufian

4 mesi fa

Mike
la classifica parla da sola 😁

Rispondi

Segnala

Mike

4 mesi fa

Teo Youssoufian
ahahah "meritatissimo primo posto"

Rispondi

Segnala


close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni