close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#CineFacts. Curiosità, recensioni, news sul cinema e serie tv

#Businessi$Business

Box Office 03/10/2022: mancano i film di grande richiamo?

Terminata la pausa estiva torniamo con le analisi del box office italiano e internazionale, per scoprire se gli incassi hanno risentito particolarmente della stagione più calda dell’anno. 

 

Dal 18 al 22 settembre in Italia si sono svolte le giornate del Cinema in Festa che, stando ai dati forniti da Cinetel, hanno incrementato le presenze in sala del 123% rispetto al 2021.

Passata l’euforia del biglietto a 3.50 €, i numeri relativi agli incassi di questo fine settimana però non sono propriamente entusiasmanti.

 

Al primo posto della classifica del box office italiano troviamo Dragon Ball Super - Super Hero, grazie ai 211.898 € incassati nella giornata di domenica e un totale di 857.240 € in quattro giorni.

 

Subito dietro il film diretto da Tetsurô Kodama c’è Siccità di Paolo Virzì con 175.969 € incassati nella giornata di ieri e 636.577 € complessivi, per un totale di 1439 € d’incasso per copia distribuita.

 

[Il trailer di Siccità]

 

 

Il gradino più basso del podio del box office è occupato dalla nuova distribuzione di Avatar, che però riesce ad arrivare alla cifra di 2.579.113 € in dieci giorni di programmazione.

 

I dati di questa settimana purtroppo ribadiscono lo scorso interesse del pubblico per i film di produzione italiana: ad eccezione dei discreti numeri di Siccità, sia Dante di Pupi Avati sia Tutti a bordo di Luca Miniero con Giovanni Storti faticheranno ad arrivare al milione di euro.

 

Sembra più che altro che - in questo periodo - ci sia penuria di titoli di richiamo in grado di trascinare le persone in sala: simbolico in tal senso il fatto che il film del 2009 di James Cameron arriverà a un incasso di tre milioni di euro. 

 

La situazione del box office statunitense è per molti versi simile a quella italiana, dato che la mancanza di film di grande appeal in questo periodo dell’anno non ha generato incassi degni di nota.

Da segnalare l’esordio di Smile con 22 milioni di dollari di incasso a fronte di un budget di 17 milioni e il tracollo di Don’t Worry Darling.

 

Il film diretto da Olivia Wilde ha incassato 19 milioni di dollari nel weekend d’apertura, ma questo fine settimana - complici le cattive recensioni e il passaparola del pubblico - ne ha incassati solo 7.300.000, perdendo il 62%.

 

[Il trailer di Smile]

 

 

Al momento perciò la situazione del box office non è delle più rosee, ma stando ai dati la colpa è più della programmazione che del pubblico.

 

Non ci resta che aspettare l’arrivo dei grandi film della stagione, sperando che grazie a titoli come Everything Everywhere All at Once e Amsterdam gli incassi possano migliorare.

 

Become a Patron!

 

Per CineFacts.it non è mai stata solo una questione di numeri, per questo al posto di articoli clickbait preferiamo approfondire e verificare ogni notizia che ci capita davanti.

Se questo modo di fare informazione ti piace, entra a far parte de Gli Amici di CineFacts.it e sostieni il nostro progetto! 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Lascia un commento



close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni