close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#Oscar2019

Come funzionano gli Oscar: le regole per ammettere un film

Chiarisco subito una cosa: non è l'Academy a scegliere i film che vengono candidati agli Oscar, bensì gli studios di produzione che propongono il proprio film all'Academy. 

 

Anche le varie categorie sono scelte dallo studio stesso: se un film viene proposto "for your consideration" - la dicitura che accompagna i film che vengono inviati all'Academy - nella categoria Miglior Fotografia e Miglior Scenografia, sicuramente non verrà tenuto in considerazione per un'eventuale nomination a Miglior Sceneggiatura Originale, o Migliore Attrice Protagonista. 

 

È lo studio quindi che propone, e l'Academy valuta. 

 

 



La cosa a volte è anche alla base di certe bizzarrie, come abbiamo visto negli ultimi anni: nel 2016 Alicia Vikander fu proposta come Migliore Attrice non Protagonista per The Danish Girl, nonostante sia a tutti gli effetti la protagonista femminile del film - e nonostante ai Golden Globe e ai BAFTA corse nella categoria da Protagonista - ma in questo modo lo studio aggirò la temibile concorrenza delle sue colleghe e la già scritta vittoria di Brie Larson per la sua prova in Room, aumentando le probabilità per la Vikander sia di essere nominata che, magari, di vincere. 


Infatti vinse. 

 

Stessa cosa successe l'anno successivo nella categoria maschile: qualcuno può forse mettere in dubbio che Dev Patel sia il protagonista di Lion - La Strada verso casa
Basta vedere il film. 
Eppure Patel fu candidato come Non Protagonista, anche qui per poter aumentare le sue chances di nomination e, magari, di vittoria. 
Però a quel giro vinse Mahershala Ali per Moonlight

 

 



Una volta che lo studio propone all'Academy il proprio film nelle varie categorie, sarà l'Academy a valutare che quelle categorie siano rispettate o che le proposte stiano in piedi: ogni categoria deve sottostare a regole particolari, ma adesso vedremo quali sono quelle generali e valide per tutti. 

Come si fa quindi ad avere in mano un film candidabile per gli Oscar? 
Se aveste girato un lungometraggio e voleste proporlo all'Academy, a cosa dovreste fare attenzione? 

Le regole dell'Academy partono da una Regola 1 che spiega e illustra quali siano i premi previsti (Regia, Recitazione, Sceneggiatura, ecc.) e quali i premi speciali, come i riconoscimenti alla carriera e gli altri premi che vengono sempre conferiti dall'associazione. 

 

 



Ma le regole che ci interessano iniziano con la Regola 2, quella che parla di "Eleggibilità", e i suoi vari commi: 

 

Comma 2

Tolte le categorie Film di Animazione, quelle dei Documentari e Cortometraggi e quella del Film in Lingua Straniera, per essere ritenuto idoneo dall'Academy un film deve: 

 

- Essere un lungometraggio, della durata quindi non inferiore ai 40 minuti

 

- Essere stato proiettato pubblicamente in 35mm o 70mm, o in formato Digital Cinema a 24 o 48 fotogrammi al secondo con un proiettore che abbia una risoluzione minima di 2048 x 1080 pixel, con il formato dell'immagine sorgente conforme allo standard ST 428-1: 2006 D-Cinema Distribution Master - Image Characteristics; una compressione dell'immagine (se utilizzata) conforme a ISO/IEC 15444-1 (JPEG 2000); e il file di immagine e suono compresso come file Digital Cinema (DCP) in formato "Interop" oppure "SMPTE DCP".

 

SMPTE DCP fa riferimento a SMPTE ST429-2 e relative specifiche.

(Il formato Blu-ray non soddisfa i requisiti del cinema digitale)

 

L'audio in un file Digital Cinema (DCP) deve essere 5.1 o 7.1 con audio separato.

Il minimo per una configurazione non mono dell'audio deve essere di tre canali: Sinistra, Centro, Destra (una configurazione sinistra/destra non è accettabile in un ambiente cinematografico).

 

I dati audio devono essere formattati in conformità con ST 428-2:2006 D-Cinema Distribution Master - Audio Characteristics e ST 428-3:2006 D-Cinema Distribution Master - Audio Channel Mapping e Channel Labeling

 

- Essere stato proiettato a pagamento in un cinema commerciale della Contea di Los Angeles 

 

- Con una tenitura di almeno 7 giorni consecutivi, durante i quali le proiezioni devono essere state almeno 3 al giorno, con almeno una proiezione al giorno tra le 18:00 e le 22:00

 

- Essere stato pubblicizzato durante la tenitura nella Contea di Los Angeles in maniera normale e come consuetudine secondo le pratiche di distribuzione dei film cinematografici,

 

- Proiettato entro le scadenze annuali degli Awards: tra il 1° gennaio e il 31 dicembre dell'anno precedente a quello della cerimonia

 

Questo in generale. 
Adesso sapete cosa dovete fare per far sì che l'Academy possa tenere in considerazione il vostro lungometraggio... 

 

 



Ma c'è qualcosa che invece sarebbe meglio non fare? 
Eccome. 

 

Comma 3

I film che, in qualsiasi versione, ricevono la loro prima proiezione pubblica o distribuzione in modo diverso da una proiezione cinematografica non saranno ammessi agli Academy Awards in nessuna categoria.

 

L'esposizione o la distribuzione pubblica non cinematografica include, ma non è limitata a: 

- Broadcast e televisione via cavo 

- PPV / VOD (Pay per View / Video on Demand)

- Distribuzione di DVD

- Trasmissione su Internet 

 

I film rilasciati su questi media non cinematografici dopo il primo giorno di proiezione cinematografica a Los Angeles rimangono ammissibili.

 

Ciononostante, dieci minuti o il 10% di film, a seconda di qual è il più breve, possono essere mostrati in un media non cinematografico prima della proiezione ufficiale (l'eccezione vale per le categorie all'inizio escluse dal discorso generale)

 

Perfetto: adesso siete pronti, la proiezione c'è stata, la pubblicità anche, il formato era quello giusto, l'audio andava bene... avete tutti i requisiti per portare il vostro film agli Oscar. 
E ora? 
Cosa dovete fare? 

 

 



Sulle regole si legge che

 

Comma 4

L'idoneità di un film è subordinata alla ricezione da parte dell'Academy di un Modulo di Presentazione agli Oscar compilato in ogni sua parte, firmato dal produttore o dal distributore del film.

 

I DVD o i DCP non sono accettati al posto, o in aggiunta, del Modulo di Presentazione agli Oscar.

Il modulo è disponibile online sul sito degli Academy's Awards, e la presentazione deve includere:

 

- I credits completi, integrali e veritieri,

- Il nome della sala cinematografica della contea di Los Angeles dove è stato proiettato il film, e

- Le date e gli orari della proiezione sulla Contea di Los Angeles che valida la partecipazione. 

 

Comma 5

L'idoneità per tutti i premi viene determinata in primo luogo dai credits così come appaiono sullo schermo e/o come vengono certificati per l'Academy dalle case di produzione, ma la decisione finale in ogni caso sarà dell'Academy.

L'Academy non sarà vincolata da alcun contratto o accordo relativo alla condivisione o alla concessione di credits e si riserva il diritto di determinare la propria decisione sui credits in merito alle categorie dei premi.

 

Questo è esattamente ciò di cui abbiamo parlato prima: sono gli studios che propongono il film in varie categorie, ma è l'Academy che poi si riserva di accettare o meno la proposta. 


Nel comma c'è un pertugio nel quale evidentemente le case di produzione hanno imparato a infilarsi: dato che, a differenza del Direttore della Fotografia o dello Scenografo o del Costumista, per gli attori a schermo non viene indicato se siano protagonisti o non protagonisti, la dicitura "viene determinata in primo luogo dai credits così come appaiono sullo schermo" può quindi essere facilmente aggirata, proponendo gli attori in una o nell'altra categoria senza che la cosa sia considerata fuori dalle regole. 

 

Ma sui credits l'Academy mette le cose in chiaro, come si può leggere nel comma successivo: 

 

Comma 6

In caso di controversie relative ai credits, l'Academy si riserva il diritto di dichiarare qualsiasi risultato non ammissibile o, in alternativa, di rifiutare tutte le richieste di credits, elencare i credits come in polemica e ritirare qualsiasi premio fino alla risoluzione della controversia.

 

In breve: meglio non scherzarci troppo.

E non fate i furbi provando a rimontare il film rispetto a com'era quando l'avete proiettato: c'è il comma 7 apposta.

 

 



Comma 7

L'alterazione di un risultato commessa cambiando il film rispetto alla versione proiettata sulla Contea di Los Angeles, sulla quale si basa l'ammissibilità, sottoporrà tale film al rischio di essere dichiarato non ammissibile dal Board of Governors.

 

Il comma 8 invece risponde alla domanda che in molti si sono posti quest'anno a causa del film di Alfonso Cuarón, Roma, presente agli Oscar sia come Miglior Film in Lingua Straniera sia nelle altre categorie, tra cui quella di Miglior Film. 

 

 



Comma 8

I film di tutti i paesi possono beneficiare dei premi annuali elencati nel primo paragrafo della regola 3 [ovvero tutte le categorie degli Oscar, ndr] purché soddisfino i requisiti delle altre regole applicabili e contengano i sottotitoli in lingua inglese se rilasciati in una lingua straniera.

 

Prima di Roma altri film furono candidati come Miglior Film in Lingua Straniera e come Miglior Film: La Grande Illusione, Z - L'Orgia del Potere, Karl e Kristina, Sussurri e Grida, Il Postino, La Vita è Bella, La Tigre e il Dragone, Amour. 

Se il film rispetta i requisiti, può ottenere quindi la candidatura in entrambe le categorie. 

Ma parlavamo del vostro lungometraggio e mettiamo il caso che siate riusciti a rientrare in tutti i requisiti per partecipare alla Corsa agli Oscar: quali sono i tempi in cui dovreste stare? 

 

La Regola 3 dell'Academy spiega tutto nei minimi dettagli. 

 



Comma 1

La corsa di qualificazione della Contea di Los Angeles richiesta (descritta nella Regola 2, comma 2) deve iniziare tra il 1 gennaio e la mezzanotte del 31 dicembre dell'anno precedente alla cerimonia.

 

Comma 2

Un film presentato per la prima volta in sala negli Stati Uniti prima delle qualifiche della Contea di Los Angeles può essere presentato per l'ammissione, purché la proiezione precedente sia stata un'anteprima o una proiezione a un festival cinematografico, o si è svolta in un cinema commerciale dopo il 1° gennaio dell'anno precedente.

Nessuna proiezione o distribuzione pubblica non cinematografica può verificarsi prima del primo giorno della proiezione sulla Contea di Los Angeles.

 

Comma 3

Un film presentato per la prima volta al di fuori degli Stati Uniti prima delle qualifiche della Contea di Los Angeles è ammissibile, a condizione che la precedente proiezione si sia svolta in un cinema commerciale dopo il 1° gennaio dell'anno precedente.

Dopo l'inizio della sua distribuzione, un film può essere mostrato in televisione e su altri media non cinematografici a condizione che tali proiezioni si svolgano fuori dagli Stati Uniti.

 

All'interno degli Stati Uniti non è possibile alcuna proiezione o distribuzione pubblica non cinematografica prima del primo giorno della proiezione sulla Contea di Los Angeles.

 

Comma 4

Ogni film può avere solo una corsa valida sulla Contea di Los Angeles.

La prima proiezione cinematografica che soddisfi tale definizione sarà designata come corsa qualificante del film.

 

Comma 5

Il Modulo di Presentazione agli Oscar e i credits a schermo del film possono essere inviati all'Academy prima della proiezione sulla Contea di Los Angeles, ma non oltre 60 giorni dopo tale proiezione.

Tuttavia, tutti i Moduli di Presentazione agli Oscar devono essere presentati all'Academy entro il 15 novembre dell'anno precedente alla cerimonia.

 

Comma 6

Se la proiezione del film sulla Contea di Los Angeles si verifica dopo il 1° dicembre dell'anno precedente, il nome della sala cinematografica, le date e gli orari di proiezione devono essere presentati all'Academy entro le ore 17:00 del 14 dicembre dell'anno precedente.

 

Comma 7

Il 14 dicembre è l'ultimo giorno in cui ritirare un film dalla considerazione per gli Academy Awards.

 

Comma 8

Le eccezioni ai suddetti periodi di ammissibilità e termini di presentazione sono indicate nelle Regole speciali per le categorie Film di Animazione, Documentari, Film in Lingua Straniera e Cortometraggi.

 

 



Quindi una volta che sapete di rientrare nei parametri, dovete anche fare attenzione alle date. 
Avete tutto in regola, quindi? 

Potete partecipare agli Oscar con il vostro lungometraggio? 
Me lo auguro e sappiate che il mio tifo, nel caso, sarà tutto dalla vostra parte. 

E se avete ancora qualche dubbio o qualche domanda in merito alle categorie, a cosa serva per rientrare nei paramentri del Miglior Film in Lingua Straniera o che differenza ci sia tra Sceneggiatura Originale e Non Originale, beh... 

Non perdete di vista questa rubrica: gli articoli in merito non sono affatto terminati. 

 

 

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

Stortod'autore

Oscar2019

Articoli

Lascia un commento

15 commenti

Simone Meli

8 mesi fa

Articolo ben scritto, in maniera chiara e precisa. Molto molto interessante.

Rispondi

Segnala

matsod

9 mesi fa

Articolo interessante. Alcune cose le ricordavo grazie al tuo ottimo video su YouTube, Teo.

Domanda: tempo fa sentii parlare di un film (forse horror, ma non ne sono sicuro) girato praticamente solo con il cellulare. Vidi il trailer in una sala prima di un altro film. Ora, posto che non ricordo il film e potrei aver detto un mucchio di cagate, ma teoricamente quindi viste le regole su video e audio un film del genere non puo' venire candidato, no?
Inoltre, le restrizioni audio e video sono le stesse per tutti i vari premi? Tipo Globes, Bafta, Cannes, Venezia... impongono tutti le stesse restrizioni?

Rispondi

Segnala

Angela

9 mesi fa

Articolo che aspettavo da molto tempo, ti ringrazio Teo, una curiosità va ai cortometraggi animati, chiaramente non devono superare i 40 minuti, ma come funziona la candidatura?
Devono sempre essere proiettati in un cinema di Los Angeles con 3 spettacoli al giorno?

Rispondi

Segnala

Marco D'Ambrosio

9 mesi fa

Grazie per questi articoli.
The Lobster è uscito nel 2015, m candidato per gli oscar 2017, sai per caso quale requisito non ha rispettato? 
Spero farai anche un articolo in cui spiegherai come viene scelto il numero esatto di film candidati per la categoria miglior film 😊

Rispondi

Segnala

Mattia Malaspina

9 mesi fa

Molto interessante, grazie Teo. 
Sarei curioso di sapere le clausole per Miglior Film Straniero attenderò con ansia!!

Rispondi

Segnala

Jaimy

9 mesi fa

Perfetto! Ora tocca andare a fare il film

Rispondi

Segnala

RayRJJackson

9 mesi fa

Articolo veramente esauriente.
Complimenti.
Domandina: Si può presentare un film precedente all'anno di qualifica per gli Oscar dell'anno che segue? Mi spiego: Si può presentare un film del 2017 agli Oscar 2020 se nel 2019 lo trasmettono a Los Angeles per una settimana?

Rispondi

Segnala

Elena Mercuri

9 mesi fa

Preciso come sempre, ma faccio comunque una domanda anche se la risposta è quasi ovvia: un attore o un’attrice può essere candidato/a sia come non protagonista che come protagonista?

Rispondi

Segnala

Miro Meli

9 mesi fa

Elena Mercuri
Si. Ovviamente per film diversi. L'ultima volta è successo nel 2008 mi pare, con Cate Blanchett candidata sia come protagonista che non protagonista.

Rispondi

Segnala

Elena Mercuri

9 mesi fa

Miro Meli
Capito, grazie!

Rispondi

Segnala

Valerio Dp

9 mesi fa

Articolo preciso e completo come sempre. Corro a compilare il modulo..

PS dati i precedenti direi che Roma vince come miglior film straniero

Rispondi

Segnala

Alex Peverengo

9 mesi fa

Perfetto, ora manca solo il film

Rispondi

Segnala

Antonella

9 mesi fa

per quanto riguarda i film candidati nella categoria miglior film straniero non vale la proiezione in America, ma una domanda fatta dai vari stati come succede con la lista indicata in Italia?

Rispondi

Segnala

Matteo de Feo

9 mesi fa

Articolo completo. Ora so come candidare il mio film agli Oscar 😂😂

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni