close

NUOVO LIVELLO

COMPLIMENTI !

nuovo livello

Hai raggiunto il livello:

livello

#cinefacts

#news

È morto Robert Forster: l'attore aveva 78 anni

A poche ore dal rilascio su Netflix di El Camino - A Breaking Bad Movie arriva la notizia della scomparsa di Robert Forster, che per Vince Gilligan aveva ripreso il suo personaggio di Ed, capace di inventare una nuova vita per coloro che stanno scappando dai problemi. 

 

L'attore, nominato all'Oscar per la sua performance in Jackie Brown di Quentin Tarantino, si è spento nella sua casa a Los Angeles colpito da un tumore al cervello. 

 

Robert Forster è stato un attore dalla carriera particolare: all'età di 26 anni ha fatto il suo debutto in Riflessi in un occhio d'oro di John Huston, accanto a nomi come Marlon Brando ed Elizabeth Taylor: in quel film appare a petto nudo su un cavallo senza sella, e due anni dopo appare in un nudo frontale in America, America, dove vai? che gli segnerà la carriera. 

 

 

 

"Non saprei dire cosa è successo dopo," dichiarò Robert Forster in merito

"Ti perdi nella confusione, non ho idea di cosa sia successo.

Esistono tanti attori e tanti ruoli, quando scivoli in un B Movie poi tutto ciò che fai sono i B Movie...

E poi a un certo punto non fai nemmeno più quelli e ti rendi conto che sei in discesa continua da 25 anni..." 

 

Nato a Rochester, New York, il 13 luglio 1941, Robert Forster ha iniziato la sua carriera di attore nel teatro della comunità locale, trasferendosi a New York City nel 1965 dove ha fatto il suo debutto professionale a Broadway con Mrs. Dally Has A Lover.

 

Le altre sue prove a teatro includono titoli importanti come Un Tram che si chiama Desiderio, Lo Zoo di Vetro e le produzioni off-Broadway de La Parola ai Giurati e Qualcuno volò sul nido del cuculo.

 

 

 

Nel corso degli anni è apparso in diversi piccoli film per il Cinema e la televisione, senza però mai avere l'occasione di essere un vero protagonista in un film importante.

 

Per sostenersi ha interpretato per lo più dei killer nei film di serie B, facendo a un certo punto tutto ciò che gli veniva offerto: a volte guadagnava appena 1000 dollari per recitare in film che venivano girati in cinque giorni e ci sono stati anche anni in cui gli unici soldi ricevuti da Robert Forster provenivano dalla disoccupazione. 

 

Tra il 1985 e il 1988 appare in piccoli cameo in alcuni dei telefilm più noti, come Magnum PI, La Signora in Giallo e Walker, Texas Ranger.

 

La grande occasione arriva nel 1997: Quentin Tarantino lo sceglie come co-protagonista di Jackie Brown, film tratto dal romanzo Punch al Rum di Elmore Leonard. 

 

 

 

 

Il Max Cherry di Robert Forster - che sullo schermo ha una chimica incredibile con il personaggio che dà il titolo al film, interpretato da Pam Grier - lo rilancia a 56 anni sulla strada principale di Hollywood: l'attore ottiene una nomination all'Oscar e le porte dei grandi film gli si riaprono improvvisamente. 

 

Psyco di Gus van Sant e Mulholland Drive di David Lynch sono solo due dei film in cui Robert Forster poté tornare a mostrare di cosa era capace.

 

Ultimamente lo abbiamo visto nei panni dello sceriffo Frank Truman nella nuova stagione di Twin Peaks e in quelli di Ed in una puntata di Breaking Bad - per la quale vinse un Saturn Award - ruolo che ha ripreso poi per El Camino, il film sequel della serie che è stato rilasciato proprio il giorno della sua scomparsa. 

 

CineFacts.it è in nomination come Miglior Sito Cinematografico ai Macchianera Awards 2019: se ci vuoi votare basta andare qui!

Chi lo ha scritto

TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE

news

news

news

Lascia un commento

7 commenti

Giulio Scervino

1 mese fa

Ci sono rimasto veramente male, mi sono svegliato il giorno dopo aver visto El Camino e la prima cosa che ho visto su Instagram è stata proprio la notizia della sua morte.

Rispondi

Segnala

Filman

1 mese fa

Vorremo tutti che non fosse morto e che in realtà avesse solo cambiato identità per lasciare il New Mexico e raggiungere Jackie Brown in Spagna.
RIP Robert ❤️

Rispondi

Segnala

Jaimy

2 mesi fa

bruttissima perdita, e assurda coincidenza...ma concordo con il commento sotto sul fatto che se ne è andato sotto i riflettori! grandissimo attore

Rispondi

Segnala

Claudio Bertelle

2 mesi fa

R.I.P.

Rispondi

Segnala

Marco Natale

2 mesi fa

Una grandissima perdita. E un altro del cast di Twin Peaks che se ne va. E dire che c'erano rumor su una quarta stagione

Rispondi

Segnala

Benito Sgarlato

2 mesi fa

Che triste coincidenza... un bravo attore, con delle interpretazioni sempre perfettamente aderenti al personaggio, anche nelle piccole parti

Rispondi

Segnala

Stefano Calegari

2 mesi fa

Vederlo ieri mattina nel suo ultimo film e scoprire a nemmeno 24 ore di distanza che è morto fa un effetto strano. Mi dispiace moltissimo per la sua morte, ma per uno che ha dovuto lottare una vita intera per mostrare il suo talento forse non c'era modo migliore per andarsene che sotto ai riflettori.

Rispondi

Segnala

close

LIVELLO

NOME LIVELLO

livello
  • Ecco cosa puoi fare:
  • levelCommentare gli articoli
  • levelScegliere un'immagine per il tuo profilo
  • levelMettere "like" alle recensioni